MotoGP Malesia, Rossi: "Ho sbagliato, peccato perché volevo fargliela sudare a Marquez"

Valentino sulle critiche: "Chi dice che sono finito? Per me è solo uno stimolo". Che feeling con Lorenzo...

MotoGP Malesia, Rossi: "Ho sbagliato, peccato perché volevo fargliela sudare a Marquez"

Valentino Rossi ammette l'errore dopo il GP di Malesia, buttato via a quattro giri dalla fine per una scivolata mentre era in testa: "Stavo spingendo, volevo cercare di fargliela sudare fino alla fine a Marquez. Abbiamo migliorato molto in questo weekend, ma probabilmente soffriamo ancora un po' negli ultimi giri. Ho piegato molto e ho perso il posteriore, evidentemente ho sbagliato, peccato. Chi dice che sono finito? Ogni volta che prendo un po' di paga sento questo discorso, ma per me è solo uno stimolo a far meglio. La Yamaha comunque ha trovato qualcosa di interessante ultimamente, in generale siamo più competitivi, continuiamo così".

Valentino ha speso qualche parola per i due giovani del suo team in Moto2, il fresco campione del mondo Pecco Bagnaia, che nel 2019 salirà in MotoGP, e il fratello minore Luca Marini, che a Sepang ha trovato la prima vittoria in carriera: "Giornata fantastica per Pecco e per tutto il nostro team. Lui è stato eccezionale quest'anno, meglio di così era impossibile. Mi ha impressionato da subito, fin dal primo anno in Moto2. È uno che fa tutto quello che va fatto, sempre. In MotoGP? Ho paura che vada subito fortissimo, sono già preoccupato. Dai test di Valencia il nostro rapporto sarà decisamente più difficile - ha scherzato Rossi - Luca? Quando ha cominciato a correre gli ho chiesto se era sicuro di quello che faceva, perché è una bega essere mio fratello...Ha fatto un miglioramento incredibile quest'anno, sinceramente non pensavo sarebbe riuscito a vincere prima della fine della stagione. Il futuro è brillante, abbiamo 4-5 piloti della mia academy che possono diventare grandi piloti di MotoGP".

LORENZO LO ESALTA, VALE RINGRAZIA

LORENZO LO ESALTA, VALE RINGRAZIA

Nonostante la caduta nel finale, Valentino Rossi ha ricevuto i complimenti di uno dei suoi rivali più acerrimi, quel Jorge Lorenzo costretto a seguire la garta in tv. E alla fine il pesarese ha ringraziato lo spagnolo via Twitter. "Grazie Jorge", ha scritto con il pollice alzato, commentando le parole di apprezzamento da parte del ducatista. E pensare che una volta erano nemici...

DOVIZIOSO, DELUSIONE E POLEMICHE

Deluso dalla sua gara Andrea Dovizioso: "Devo ammettere che oggi sono deluso perché non sono riuscito a fare la gara che mi aspettavo ed ho sofferto molto per la mancanza di grip. Speravo in una gara sull’asciutto perché eravamo sempre andati forte in prova in queste condizioni, ma oggi ho fatto davvero fatica e quindi adesso dovremo capire bene cosa è successo. Alla fine, grazie all’errore di Rossi, siamo riusciti a portare a casa la seconda posizione in classifica sia nel campionato piloti che in quello costruttori e sono contento di questo risultato anche se quest’anno non siamo riusciti a contrastare veramente Marquez. Ringrazio la squadra perché siamo riusciti a fare un ottimo lavoro, soprattutto da metà stagione in poi, ma non basta ancora e quindi dovremo continuare a lavorare con impegno".

Il forlivese poi è tornato sul confronto con il compagno di team, Jorge Lorenzo, che gli aveva riservato una serie di tweet al veleno dopo che il forlivese aveva lanciato una frase sibilinna sulla sua mancata partecipazione alla gara di Sepang: "Perché avrei dovuto parlare con Lorenzo? Io non perdo tempo con queste cose. Lui fa sempre il solito errore, dà troppa importanza a quello che viene riportato dai media. Io non ho puntato il dito nei confronti di nessuno e non ho tirato fuori il suo nome. Non avevo nessun problema con lui dopo le qualifiche e non ce l'ho ora".

TAGS:
MotoGP
Malesia
Sepang
Rossi
Dovizioso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X