TEST MOTOGP

MotoGP, test Jerez day-2: Marquez il più veloce ma si opererà alla spalla  

Lo spagnolo precede le Suzuki ma volerà a Barcellona per l'intervento all'articolazione danneggiata dopo le ultime cadute. Dovizioso sesto, Rossi decimo

  • A
  • A
  • A

La seconda e ultima giornata di test MotoGP a Jerez (Spagna) vede Marc Marquez davanti a tutti con il tempo di 1:37.820. Il campione del mondo volerà a Barcellona dal dottor Xavier Mir per operarsi alla spalla destra, colpita dalle recenti cadute. La pioggia del pomeriggio impedisce giri veloci, così la classifica resta immutata: il campione del mondo precede, nell'ordine, Rins, Mir e Viñales. Dovizioso sesto davanti a Morbidelli, Rossi è decimo.

Anche con una spalla malandata, Marc Marquez ci tiene a mettere il suo timbro nell'ultimo giorno di test prima della lunga pausa invernale. Il campione del mondo fa registrare un 1:37.820 ben peggiore del tempo sensazionale ottenuto da Maverick Viñales nel day-1 di Jerez, ma migliore di quattro decimi rispetto alla prestazione personale di ieri. La caduta nella prima giornata di test ha notevolmente peggiorato la condizione della spalla destra, così lo spagnolo non gira nel pomeriggio (inutile rischiare con la pioggia) e fa i bagagli direzione Barcellona per operarsi all'articolazione: “È arrivato il momento di farlo. Lo scorso inverno fu veramente duro dopo l’operazione alla spalla sinistra e non voglio vivere ancora la stessa situazione. Ho dunque parlato con i dottori per valutare cosa fare e abbiamo deciso per l'operazione. Voglio presentarmi ai test di Sepang nelle migliori condizioni possibili”. Queste le parole del campione del mondo, che precede le Suzuki di Alex Rins e Joan Mir. Tutti i tempi significativi arrivano nelle prime ore di giornata, perché verso ora di pranzo la pioggia non permette ai piloti di migliorarsi. Tra i più attivi sotto l'acqua c'è Valentino Rossi, desideroso di provare la sua Yamaha in condizioni atmosferiche e di pista diverse. Il Dottore chiude al decimo posto, lontano quattro decimi dal riferimento del suo compagno di squadra Maverick Viñales, quarto. Lo spagnolo si dice soddisfatto del tempo ma non ancora della velocità di punta, così come nei test di Valencia. Rossi chiude dietro sia ad Andrea Dovizioso, sesto su Ducati, che a Franco Morbidelli, settimo. Undicesimo Andrea Iannone davanti a Danilo Petrucci.

MOTOGP, TEST JEREZ: DAY 2

1. Marc Marquez (Repsol Honda), 1:37.820
2. Alex Rins (Suzuki Ecstar), +0.017
3. Joan Mir (Suzuki Ecstar), +0.139
4. Maverick Viñales (Monster Yamaha), +0.144
5. Fabio Quartararo (Petronas Yamaha), +0.153
6. Andrea Dovizioso (Ducati Team), +0.166
7. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha), +0.280
8. Jack Miller (Pramac Ducati), +0.293
9. Pol Espargaró (Red Bull KTM), +0.391
10. Valentino Rossi (Monster Yamaha), +0.532
11. Andrea Iannone (Aprilia Gresini), +0.622
12. Danilo Petrucci (Ducati Team), +0.632
13. Cal Crutchlow (LCR Honda), +0.854
14. Tito Rabat (Ducati Reale Avintia), +0.993
15. Aleix Espargaró (Aprilia Gresini), +1.120
16. Sylvain Guintoli (Suzuki Test Rider), +1.142
17. Alex Marquez (Repsol Honda), +1.404
18. Dani Pedrosa (KTM Test Rider), +1.774
19. Michele Pirro (Ducati Test Rider), +2.025
20. Iker Lecuona (Red Bull KTM), +2.060
21. Bradley Smith (Aprilia Test Rider), +2.064
22. Brad Binder (Red Bull KTM), +2.123
23. Eric Granado (Ducati Reale Avintia), +12.101

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments