MOTOGP GRAN BRETAGNA

MotoGP Gran Bretagna: bolide Miller in FP3, Rossi stacca il pass per il Q2

L'australiano conquista il miglior tempo e si porta in testa nella combinata, settimo tempo e Q2 diretto per il "Dottore"

di
  • A
  • A
  • A

È della Ducati di Jack Miller il miglior tempo della terza sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna. Il pilota australiano, che sul circuito di Silverstone chiude in 1:59.288, precede l'Aprila di Aleix Espargarò e l'altra Ducati, del team Pramac, di Jorge Martìn. Bene anche Francesco Bagnaia, quinto tempo a 227 millesimi da Miller, e Valentino Rossi, col "Dottore" che conquista il settimo tempo e il pass per il Q2.

Il tempo di Fabio Quartararo sembrava imprendibile, un 1:59.461 registrato nella giornata di ieri che aveva regolato Miller di oltre mezzo secondo, ma non era così. Quando la Ducati decide di aprire al massimo il gas non c'è storia per nessuno e Jack Miller lo sa bene. Ecco allora che nella terza sessione di prove libere in vista del GP di Gran Bretagna, la dodicesima tappa stagionale della MotoGP,  l'australiano timbra il cartellino in maniera eccelsa portando la sua desmosedici davanti a tutti al termine di una finestra di prove che ha regalato parecchie soddisfazioni e spunti al team di Borgo Panigale. Un crono da 1:59.288, migliorato di 173 millesimi rispetto a quello di Quartararo, e primato in combinata per "Thriller" che si presenterà nel Q2 con il chiaro intento di conquistare la pole position che gli manca da tre anni, quando conquistò la sua prima in Argentina.

A contendergli la prima fila non mancherà ovviamente "El Diablo", che in mattinata ha faticato e non è riuscito a migliorare il proprio tempo di ieri, ma è comunque riuscito a mantenere il secondo posto in combinata. In FP3 è solo quarto tempo per il pilota francese, che ha chiuso la sessione dietro all'Aprilia di Aleix Espargarò, che si conferma sempre più arrivati a metà stagione, e il rookie Jorge Martìn. Per "Martìnator" ennesima prova di rilievo e elevata confidenza con la desmo del team Pramac, che ancora una volta punta sul talento dello spagnolo per sognare l'ennesima pole e, perché no, un nuovo podio.

Quinto tempo per Pecco Bagnaia, che spinge oltre i limiti la sua Ducati portandosi a 227 millesimi dal compagno Miller e a poco meno di due decimi dal leader della generale Quartararo. Segue Pol Espargarò col sesto tempo, ma a prendersi la scena oggi è Valentino Rossi con la sua Yamaha del team Petronas capace di staccare, già dalle libere 3, il pass per il Q2. Dopo aver confermato il ritiro a fine stagione e aver annunciato il futuro fiocco rosa, il "Dottore" arriva a Silverstone rigenerato e con tanta voglia di fare. Quel che sarà del GP del pilota nove volte iridato è ancora da scrivere, ma il passaggio diretto in Q2 fa ben sperare per un prosieguo positivo del weekend.

Vanno al Q2 anche Joan Mir, Brad Binder e Marc Marquez, mentre dovranno lottare per conquistare i due restanti pass dal Q1 nomi altisonanti della stagione. Parliamo di Johann Zarco, 11° con 42 millesimi di beffa, Nakagami e Oliveira, col portoghese parecchio attardato col 20° tempo complessivo dietro a Marini e Bastianini e davanti al solo Dixon.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments