MOTOGP ARAGON

MotoGP Aragon: squillo super di Marc Marquez in libere 1, Viñales studia l'Aprilia

Lo spagnolo della Honda, che ha utilizzato gomma bianca, va subito a caccia del time attack

di
  • A
  • A
  • A

È di Marc Marquez il miglior tempo della prima sessione di prove libere del GP di Aragon. Il pilota spagnolo piazza la miglior prestazione della mattina chiudendo in 1:48.048 davanti alla Suzuki di Joan Mir e la Ducati ufficiale di Francesco Bagnaia. Bene l'Aprilia di Aleix Espargarò (6°), mentre Maverick Viñales, all'esordio con la V4 del team di Noale, chiude la sessione col 19° tempo davanti a Valentino Rossi.

Getty Images

Serve del tempo per conoscersi, per entrare in piena sintonia e scatenare al meglio tutti i cavalli della V4. Ci sarà tempo, ma dopo i test di Misano la prima ufficiale di Maverick Viñales in sella all'Aprilia nelle prime libere del GP di Aragon sembrerebbe prospettare nulla di buono per lo spagnolo nel weekend in casa. Non sarà di certo così, con il box del team di Noale che si è detto fiducioso ai primi giri dell'ex Yamaha, che curva dopo curva prende confidenza con la nuova moto migliorandosi e, dati alla mano, candidandosi a buone prestazioni nel prosieguo del fine settimana nel deserto iberico. Intanto a sorridere, seppur solo con una finestra di prove all'attivo, è Marc Marquez che conquista il miglior tempo del venerdì mattina. Super squillo del Cabroncito, che ad Aragon detiene il record della pista, un crono in sella alla Honda nelle FP1 che si ferma a 1:48.048 che tiene a distanza il secondo tempo di Joan Mir di quasi un secondo. Il distacco tra i due spagnoli, tra l'otto volte iridato e il campione uscente, è di 971 millesimi, mentre Bagnaia osserva entrambi dal terzo posto in classifica cronometrica.

Per Pecco e la sua Ducati arriva l'1:49.193, con un gap di un secondo e un decimo da Marquez e solo 174 millesimi da Mir. Prestazione in linea con le aspettative quella del pilota piemontese, che ha visto girare i due davanti con gomma bianca in un primo tentativo forzato di time attack per assicurarsi un posto per il Q2. Quarto tempo di Alex Marquez davanti all'altra Ducati ufficiale di Jack Miller, mentre l'Aprilia piazza Aleix Espargarò col sesto riscontro cronometrico a 1.265 da Marc Marquez. A chiudere la top 10 del mattino altri big come Johann Zarco, Fabio Quartararo, Nakagami e Pol Espargarò. Per "El Diablo" l'ottavo tempo non è dei migliori, ma il francese è sembrato a suo agio su una pista che rispetto a Silverstone ha caratteristiche di grip ben differenti.

Undicesimo tempo per Enea Bastianini davanti a Crutchlow, all'ultima apparizione in Yamaha prima di lasciare il posto a Franco Morbidelli, mentre per Danilo Petrucci e Luca Marini arriva il 13° e 15° tempo con Rins che li divide. Solo 20° tempo, condito con caduta, per Valentino Rossi che dovrà studiare bene i dati col team Petronas per capire cosa non è andato sulla sua M1 in questa prima finestra di prove.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments