Moto3, Suzuki mantiene la promessa fatta al Sic nel 2017

In un tweet pubblicato nell'anniversario della sua scomparsa il giapponese giurava a Marco che avrebbe vinto insieme a suo papà

  • A
  • A
  • A

Promessa mantenuta per Tatsuki Suzuki. In un tweet del 23 ottobre 2017 (sesto anniversario della morte di Marco Simoncelli), il pilota giapponese "scriveva" al Sic chiedendogli di vegliare dall'alto su di lui e su papà Paolo, il titolare del team Sic58, perché un giorno avrebbero vinto insieme. Era il suo primo anno in squadra e Suzuki era reduce da un 9° posto nel GP d'Australia, in una stagione avara di soddisfazioni. Quasi due anni dopo, Tatsuki è riuscito a salire sul podio a Jerez e a trionfare a Misano, sulla pista dedicata a Simoncelli. Obiettivo centrato, nel segno del Sic.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments