MOTO2 GARA

Moto2: Fernandez in solitudine davanti ad Acosta; 3. Lowes; caduta nel finale per Vietti

Con il successo dello spagnolo e la caduta dell'italiano la classifica generale della classe intermedia si accorcia notevolmente.

di
  • A
  • A
  • A

Dominio schiacciante di Augusto Fernandez nel GP di Germania della Moto2: scattato dall'esterno della prima fila, lo spagnolo del team KTM Ajo è andato subito in fuga ed ai suoi avversari non è rimasto che lottare per i restanti gradini del podio: l'ha spuntata dopo un bel duello negli ultimi giri Pedro Acosta che ha completato la doppietta Ajo davanti a Sam Lowes (Marc VDS). Quarto posto per l'idolo di casa Marcel Schrotter. Passaggio a vuoto per Celestino Vietti che scivola nel finale e vede ridursi il proprio vantaggio nella generale su Ai Ogura che non va oltre l'ottava posizione.

© Getty Images

Alle spalle del giapponese chiudono il GP di Germania chiudono Aron Canet e Tony Arbolino, unico pilota italiano nella top ten ma anche in zona punti, complice soprattutto la caduta di Vietti, che chiude con una caduta un weekend decisamente sottotono. Per Fernandez si tratta del secondo successo 2022 dopo Le Mans e di un grande rilancio in una classifica generale che si accorcia. Lo spagnolo ha dominato... alla maniera del connazionale Guevara nella Moto3. Alle sue spalle Sam Lowes (autore della pole) ha dato del filo da torcere ad Acosta, provando ad impedire al Red Bull Team Ajo di fare doppietta. Il duello si è acceso nel finale, con tanto di contatto all'ingresso dell'ultima curva dell'ultimo giro. Lowes mette comunque a segno il secondo podio stagionale, dopo il terzo posto nell'esordio del Qatar e prima di una lunga serie di "zero in classifica" seguiti al quarto posto nel GP dell'Indonesia. Alle spalle di Schrotter (quarto), tris spagnolo con Fermin Aldeguer, Albert Arenas ed Alfons Lopez in quest'ordine dal quinto al settim posto.

Nel Mondiale, Vietti conserva un margine di soli otto punti su Ogura (133 a 125), mentre alle loro spalle risale Fernandez sale al terzo posto con 121, davanti ad Aron Canet 116 ed a Tony Abolino (95).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti