INTER

Inter, l'ad Antonello: "Lukaku-Dybala? Tutto si può fare se sostenibile..."

Il dirigente nerazzurro: "Da parte di Romelu c'è grande voglia di tornare"

  • A
  • A
  • A

Il rientro di Steven Zhang a Milano ha dato una forte accelerata alle manovre di mercato nerazzurre. Il management dell'Inter ha lavorato per definire per tempo le principali operazioni in entrata, il presidente è tornato per apporre la sua firma. L'idea è quella di "chiudere" entro il weekend i due grandi colpi in entrata dell'estate 2022: Lukaku e Dybala. Oggi, con il numero uno interista che si prepara a incontrare in una riunione plenaria tutti i dipendenti del club, Marotta e Ausilio proseguiranno il lavoro di rifinitura per l'attaccante belga e per quello argentino. Se per Dybala si tratta solo di definire gli ultimi dettagli con Jorge Antun (la Joya intanto prosegue le sue vacanze in Florida in compagnia di Correa e potrebbe rientrare poi in Italia settimana prossima), per Big Rom proseguiranno nelle prossime ore le discussioni con il Chelsea. I Bleus sono partiti da una richiesta di 15 milioni per il prestito oneroso, l'Inter si è detta disposta a salire sino a 10: da ambo le parti c'è la volontà di chiudere in tempi rapidi. Sulla volontà di Romelu non ci sono dubbi: vuole tornare a Milano, nulla più. La conferma, senza giri di parole, arriva anche da Alessandro Antonello, amministratore delegato corporate dell'Inter: "Lukaku e Dybala? Tutto si può fare, tenendo conto della sostenibilità economico-finanziaria. Per quanto riguardo Romelu posso dire che c'è grande volontà del giocatore di tornare, poi va verificata la fattibilità economica e la risoluzione di alcuni problemi tecnici, ma di questo è meglio parlarne con il dottor Marotta. Entro il 30 giugno? Cercheremo di farlo nei tempi corretti".

© afp

A seguire, definita la trattativa con l'Empoli per Asllani (resta da attendere solo il sì di Satriano come contropartita per i toscani), sarà poi la volta delle visite mediche di Mkhitaryan. Tra la fine di questa settimana e la prossima, la dirigenza interista vorrebbe poi chiudere anche per Bellanova del Cagliari, dedicandosi poi alle uscite. Innanzitutto facendo spazio in avanti, dove Dzeko più di Correa sembra destinato a cambiare maglia. Capitolo questo che riguarda però anche giocatori come Sensi e Pinamonti, Vidal e Sanchez, ma anche Radu e Agoumè i cui rispettivi procuratori hanno portato in Viale della Liberazione importanti offerte provenienti dalla Francia. Parallelamente andrà chiarito il futuro di Skriniar - il Psg è pronto a tornare alla carica, ma l'Inter non scende sotto i 65 milioni - e quello di Dumfries (cercato dal Chelsea stesso e dalla United ma valutato da Marotta almeno 45 milioni). L'uscita di un difensore - Skriniar appunto - aprirà poi le porte alla trattativa col Torino per Bremer. Ma questo è un discorso più in là nel tempo. Prima c'è la volontà di chiudere i due grandi colpi dell'estate 2022: il ritorno di Lukaku e l'arrivo di Dybala.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti