LA PRIORITA'

Il Milan vuole prolungare Leao fino al 2027 ma c'è il nodo ingaggio

Lo Sporting Lisbona dovrà ricevere 19 milioni come risarcimento dopo la rescissione del 2018. Per questo vuole uno stipendio più alto

  • A
  • A
  • A

Secondo quanto riporta il Corriere dello sport lo Sporting Lisbona dovrà essere risarcito di ben 19 milioni di euro dopo la rescissione del contratto da parte di Leao nel 2018 e la somma sarà divisa tra il giocatore e il Lille, che lo ha tesserato subito dopo l'addio alla società portoghese. Il giocatore, quindi, ha alzato la richiesta per il rinnovo al Milan, intenzionato ad aiutarlo. Resta però da colmare il divario tra le richieste del giocatore, che vuole un ingaggio sui 7 milioni di euro, e quanto sono intenzionati a spendere i rossoneri. 

Leao va in scadenza tra due anni, nel 2024, ma il Milan vuole comunque essere sicuro di non perderlo e vorrebbe prolungare il contratto del portoghese fino al 2027. Il Milan, in caso di mancato accordo con il giocatore, ha dalla sua una clausola da 150 milioni ma sarebbe disposto a discutere con i club interessati. Di sicuro non è disposto a scendere da una cifra di 90 milioni. Il club di via Aldo Rossi, insomma, potrebbe anche prendere in considerazione l'ipotesi di provarsi di uno dei suoi giocatori più importanti ma solo in seguito a un'offerta congrua. Leao e il suo entourage dovranno considerare questo aspetto se si dovesse arrivare a uno stallo della trattativa, nel caso in cui il giocatore decidesse di non scendere dalla richiesta di 7 milioni annui per rinnovare. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti