Napoli, il rinnovo di Mertens: sarà eliminata la clausola rescissoria

Il belga, al momento, potrebbe accasarsi in un club estero con 28 milioni. La strategia di AdL

  • A
  • A
  • A

Avere un fuoriclasse in attacco, e rischiare di perderlo a 28 milioni di euro. Il Napoli, per allontanare la paura, sta accelerando le trattative per rinnovare il contratto di Dries Mertens. Il club di De Laurentiis ha proposto al belga un contratto da 5 milioni a stagione per convincerlo a restare in azzurro ma, soprattutto, per poter togliere dall'accordo la clausola rescissoria inserita nel contratto al momento dell'ultimo rinnovo, considerata (comprensibilmente) troppo bassa dal Napoli.

Confermare uno dei più forti attaccanti in circolazione e proteggersi dall'offensiva dei più importanti club europei, Atletico Madrid in testa: l'obiettivo del Napoli è duplice, e per questo il direttore sportivo Cristiano Giuntoli è in pressing su Mertens per convincerlo a sposare ancor di più la causa azzurra.
Al calciatore è stato proposto il rinnovo (il contratto in essere attualmente scade nel 2020) ad (almeno) 5 milioni di euro netti a stagione (ora il suo stipendio è di 3,5 milioni), con contemporanea eliminazione della clausola rescissoria, una vera e propria spada di damocle che pende sul club di De Laurentiis. Le trattative sono avviate, e secondo quanto riportato dal quotidiano belga dhnet.be, sono già a buon punto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments