L'ASSALTO

Il Chelsea tenta Donnarumma: pronta una mega-offerta

I londinesi offrono a Gigio un quinquennale da 8 milioni più bonus. Mentre il rinnovo è in alto mare

  • A
  • A
  • A

Non solo Juventus e Psg, da tempo sulle sue tracce. Anche in Premier spunta un serio pretendente a Gigio Donnarumma. Mentre infatti non accenna a decollare la trattativa - complicata - tra Mino Raiola e il Milan per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2021, dall'Inghilterra è arrivata sul tavolo di Gigio un'offerta al limite dell'irrinunciabile: cinque anni di contratto a 8 milioni più bonus a stagione. Mittente, il Chelsea di Abramovich, pronto a liberarsi di Kepa per fare spazio al talentino rossonero.

Non basta, perché questa volta la proposta potrebbe essere allettante anche per il club di via Aldo Rossi dato che, questo rimbalza dal Regno Unito, i Blues sarebbero disposti a valutare Donnarumma 60 milioni, una cifra che, a un anno dalla scadenza, non può lasciare indifferente Ivan Gazidis e la proprietà Elliott.

Il tutto inserito in fondo a una stagione che, tra campo e soprattutto extracampo, con la coda economicamente negativa che lascerà l'epidemia di coronavirus, sarà molto complicata per il Milan e le sue casse. Tanto più se, come la classifica attuale direbbe, Pioli non dovesse riuscire a centrare nemmeno l'obiettivo minimo della qualificazione all'Europa League.

Mentre, insomma, in altri lidi - leggi Juventus - si è chiusa con successo la trattativa con i giocatori per una riduzione degli ingaggi (anche il Milan farà la sua parte, c'è da giurarci), dalle parti di via Aldo Rossi si mette in conto la possibilità di sacrificare giocatori importanti in nome del bilancio. E, manco a dirlo, Donnarumma è in tal senso l'indiziato principale se non addirittura l'unico.

Facile immaginarsi. dunque, che la questione non si esaurirà in un sondaggio da parte delle pretendenti, ma si tramuterà in offerte concrete. Poi starà alle parti decidere il da farsi, con Donnarumma che vuole, vorrebbe, restare al Milan - lo ha ribadito anche recentemente - e la dirigenza rossonera che, forse, avrà bisogno di venderlo.  

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments