PROVE LIBERE 3

 Libere 3: Leclerc e Verstappen anticipano le qualifiche, Mercedes in ritardo

Dimezzato dalle iniziali condizioni di asfalto bagnato il terzo ed ultimo turno di prove libere sul tracciato cittadino di Marina Bay

di
  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Miglior tempo di Charles Leclerc nelle Prove Libere 3 di Singapore, andate in scena sotto la pioggia che ne ha pesantemente condizionato lo svolgimento. Il ferrarista ha staccato di 526 millesimi Max Verstappen e di un secondo e 66 millesimi il proprio compagno di squadra Carlos Sainz. Alle spalle dei primi tre Fernando Alonso con la sua Alpine (+1.647), Sergio Perez, Lance Stroll ed Esteban Ocon. Non vanno oltre il nono e il dodicesimo tempo George Russell e Lewis Hamilton con le Mercedes.

© Getty Images

Dopo una mezz'ora abbondante di attesa, il turno di prove libere che anticipa le qualifiche è entrato nel vivo ed i tempi sono scesi regolarmente nei minuti finali. A prevalere il ferrarista monegasco che ha rifilato più di mezzo secondo il campione in carica, creando poi un certo allarme via radio... segnalando un rumore sospetto sulla sua F1-75. Per la Scuderia il turno si chiude con un bilancio più che incoraggiante, visto che anche Sainz ha chiuso la sessione nei primi tre. Le Rosse sono sembrate a loro agio sull'asfalto bagnato, condizione che potrebbe ripetersi in qualifica oppure in gara.

© Getty Images

Dietro alle Rosse ed alla Red Bull del campione del mondo i distacchi crescono, anzi si impennano: Fernando Alonso e Sergio Perez sono vicini tra di loro in quarta e quinta posizione (81 millesimi separano lo spagnolo dal messicano) ma ad oltre un secondo e mezzo dalla vetta. Lance Stroll (sesto) conferma la sua predilezione per il tracciato di Marina Bay e - come già accaduto nei primi due turni - si conferma anche nel terzo, staccato però di due secondi e 6591 millesimi. Ottavo tempo per l'altra Aston Martin di Sebastian Vettel (l'ultimo vincitore di Singapore, tre anni fa con la Ferrari). Il tedesco è ottavo alle spalle di Esteban Ocon, entrambi con distacchi abbondantemente superiori ai tre secondi. Come d'altra parte George Russell e Daniel Ricciardo che chiudono la top ten. Mercedes poco a suo agio in precarie condizioni di aderenza, come conferma il dodicesimo tempo di Lewis Hamilton (+3.438) alle spalle di Kevin Magnussen.

© Getty Images

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti