F.1 VERSO SILVERSTONE

Hamilton contro tutti nella "sua" Silverstone: sei successi in dodici anni

Il Mondiale fa rotta su Silverstone per due Gran Premi nei quali Lewis Hamilton parte ancora una volta con i favori del pronostico.

di
  • A
  • A
  • A

Non bastassero il suo attuale stato di forma e la superiorità Mercedes nei confronti della concorrenza, Lewis Hamilton nei prossimi due appuntamenti del Mondiale sulla pista di Silverstone potrà contare su uno score - personale e vincente - inarrivabile per i suoi rivali di Red Bull e Ferrari, le uniche squadre che, con piloti diversi, sono riusciti ad interromperne lo strapotere. Oltre ad un certo ... Nico Rosberg. 

Il "fattaccio" risale al 2013 quando Hamilton, al suo primo anno in Mercedes in sostituzione di Michael Schumacher, rimase vittima di una foratura che finì per relegarlo al quarto posto mentre Nico, suo neocompagno di squadra appunto, andava ad aggiuicarsi il GP. Uno dei pochi Gran Premi d'Inghilterra recenti sfuggiti al sei volte campione del mondo. Sei come il numero di successi di Lewis a Silverstone (quattro dei quali consecutivi, dal 2014 al 2017), quasi perfettamente sovrapponibili alla cronologia dei suoi titoli iridati. Ad iniziare dal primo nell'ormai lontano 2008 con la McLaren motorizzata ... Mercedes ed eccezion fatta per il 2016 (quando Hamilton trionfò a Silverstone ma venne battuto nella corsa al titolo da Rosberg, sempre lui) e per il 2018, anno in cui il "nostro" mise a segno il quinto titolo ma davanti al suo pubblico chiuse secondo, dietro alla Ferrari di Sebastian Vettel e davanti a quella di Kimi Raikkonen.

Già, la Ferrari. Missione molto complicata, quella dei piloti del Cavallino Rampante che, peraltro, è la squadra più vincente nella storia del GP d'Inghilterra con quattordici successi. I pù recenti sono quello di Vettel nel 2018 appunto (Seb vanta anche un successo con la Red Bull nel 2009) e poi, andando a ritroso nel tempo, quelli di Fernando Alonso nel 2011 e dello stesso Raikkonen nel 2007, l'anno del titolo iridato del finlandese, l'ultimo messo a segno da un pilota della Ferrari ... Oltre che sull'esperienza di Vettel. per provare a raddrizzare un 2020 finora opaco) , gli uomini guidati da Mattia Binotto puntano naturalmente su Charles LecleRc che nel GP d'Inghilterra dell'anno scorso (dopo il ritiro del 2018 con la Sauber-Ferrari) è salito sul terzo gradino del podio, in occasione dell'ennesima doppietta messo a segno dalla Mercedes. Con Hamilton vincitore (of course!) davanti a Valtteri Bottas e tanto di bagno di folla finale del quale però Lewis (in caso di settimo sigillo casalingo) dovrà per forza di cose fare a meno!

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments