F1 Azerbaigian: vince Bottas, è ancora dominio Mercedes

Ferrari spettatrici: Vettel sul podio, Leclerc 5° dopo una bella rimonta

di DANIELE PEZZINI

Valtteri Bottas vince il GP dell'Azerbaigian e conquista la seconda vittoria stagionale, riprendendosi la leadership del mondiale di F1. Il finlandese ha gestito alla perfezione una gara senza particolari sussulti, tenendosi alle spalle il compagno di team Lewis Hamilton (quarta doppietta consecutiva per la Mercedes) e la Ferrari di Vettel. Giù dal podio Verstappen con la Red Bull e Leclerc con l'altra Rossa dopo una bella rimonta.

Mercedes fa 4 su 4

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41

Baku, questa volta, non ha regalato sorprese. Nessuna Safety Car, nessun colpo di scena, nessun dramma: esattamente la gara che serviva alla Mercedes per portare a casa la quarta doppietta consecutiva, un'impresa mai riuscita prima a nessun team nella storia della Formula 1. Bottas si è preso di forza la vittoria e la leadership iridata (+ 1 su Hamilton) soprattutto grazie a una partenza impeccabile, in cui è stato fenomenale nel tenersi dietro un aggressivo Lewis. Poi è stata soprattutto gestione, anche quando il campione del mondo si è avvicinato di più negli ultimissimi giri. Valtteri ha dimostrato una volta di più di essere in piena lotta per il titolo e di essersi scrollato definitivamente di dosso l'etichetta di "maggiordomo".

Per la Ferrari è stata una gara da 6 stiracchiato: Vettel è salito sul podio, facendo di fatto il minimo indispensabile dopo il terzo posto in qualifica. Leclerc è stato autore di una prima parte di gara eccezionale, in cui è riuscito a sfruttare al meglio la mescola di partenza più dura, ma la strategia di tenerlo fuori il più a lungo possibile e la monotonia del GP non gli hanno permesso di compiere l'impresa. Alla fine è stato costretto ad accontentarsi di un buon 5° posto. Entrambe le Rosse, in ogni caso, non sono mai sembrate in grado di impensierire lo strapotere delle Frecce d'Argento e le classifiche sono sempre più impietose: 174 Mercedes, 98 Ferrari; Vettel a - 35 dalla vetta, Leclerc a - 40. Per il monegasco almeno la soddisfazione del giro veloce, conquistato grazie a un pit-stop a tre giri dalla fine.

In mezzo alle due Rosse, il solito Max Verstappen, autore di una gara un po' altalenante, ma comunque di livello, in cui è stato bravo soprattutto durante la girandola dei pit-stop nel tenersi dietro la SF90 di Leclerc, che era su una strategia differente. Sfortunatissimo, invece, Pierre Gasly. Il francese è stato autore di un'ottima prestazione dopo la partenza dalla pit-lane, ma è stato costretto al ritiro per un problema alla power unit Honda della sua Red Bull.

In top 10 ha chiuso anche Perez con la Racing Point (6°), seguito dalle McLaren di Norris e Sainz e dall'altra Racing Point di Stroll. Un grande risultato per i due team britannici, che conferma anche la straordinaria incertezza regnante a centro gruppo. Weekend negativo per l'Alfa Romeo, che porta casa un 10° posto con Raikkonen (a punti grazie al ritiro di Gasly, ma dopo essere partito dalla pit-lane) e un 12° con Giovinazzi. Male anche le Haas (13° Magnussen, out Grosjean), malissimo ancora una volta le Renault: Hulkenberg ha chiuso 14°, Ricciardo  ha collezionato il terzo "zero" in 4 gare dopo un incredibile incidente con la Toro Rosso di Kvyat, che l'australiano ha centrato in pieno mentre tentava di uscire in retromarcia da una via di fuga. Per Daniel è poi arrivata la penalità: 3 posizioni in griglia da scontare a Barcellona.

TAGS:
Formula 1
Baku
Azerbaigian
Gara

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X