F1, Vettel domina le Libere 3

Hamilton 2° con la scure della penalità e alle prese con altri problemi meccanici

di
  • A
  • A
  • A

Sebastian Vettel è il pilota più veloce nella terza sessione di libere del GP d'Austria. Il tedesco della Ferrari stampa il miglior tempo del weekend in 1'05''092, mettendosi alle spalle la Mercedes di Hamilton (+ 0''269), che affronterà le qualifiche con la scure della penalizzazione di cinque posizioni in griglia e che nel finale di sessione è stato anche alle prese con la rottura del freno anteriore destro. Terzo tempo per Bottas, quarto Raikkonen.

La Ferrari non ha dunque intenzione di sedersi sugli allori dopo la notizia arrivata nella serata di venerdì della penalità che si abbatterà su Lewis Hamilton al termine delle qualifiche. Vettel mette le cose in chiaro in FP3 e stampa un tempo super, rifilando oltre due decimi e mezzo al rivale mondiale, che anche centrando il miglior crono in Q3 dovrà accontentarsi della sesta casella in griglia. Seb ha la strada spianata per la pole, ma non vuole e non può accontentarsi.

Lewis, tra l'altro, nel finale di sessione è stato alle prese con un ulteriore guaio tecnico: il freno anteriore destro della sua W08  è praticamente esploso, facendogli interrompere prematuramente il turno. Un problema non particolarmente grave, ma che costringerà i suoi meccanici a del lavoro extra prima delle qualifiche.

Da registrare anche un ulteriore screzio tra i duellanti mondiali: Vettel ha alzato la mano lamentandosi con Hamilton, che era rimasto troppo a lungo in traiettoria mentre il tedesco stava completando quello che, fino a quel momento, era il suo miglior giro. 

Alle loro spalle si piazza il duo degli scudieri finlandesi, con Valtteri Bottas a + 0''423 (con il compito di provare a mettere i bastoni tra le ruote a Seb per aiutare il compagno di team) e Kimi Raikkonen a + 0''519. Dietro alla doppia coppia Ferrari-Mercedes, manco a dirlo, ci sono le Red Bull di Verstappen e Ricciardo, che continuano a sperare nella pioggia per provare a ribaltare delle gerarchie fin troppo ben definite. Nella top 10 si infilano anche le due Haas di Magnussen e Grosjean e le due Toro Rosso di Kvyat e Sainz.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments