F1 Abu Dhabi, Hamilton: "Un onore lottare con Vettel"

Il tedesco della Ferrari: "Congratulazioni a Lewis, torneremo più forti"

  • A
  • A
  • A

Strette di mano e sorrisi tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel subito dopo la conclusione dell'ultimo GP della stagione, vinto dal britannico che già da due gare correva da campione del mondo: "È stato un onore e un privilegio lottare contro Seb", ha detto Hamilton, "Lui è il campione e se l'è meritato, ma noi torneremo più forti nel 2019 e ci riproveremo", ha ribattuto Vettel.

Stagione trionfale per Lewis: "Grazie mille per il sostegno che mi avete dato quest'anno. È stato un vero onore e un privilegio gareggiare contro Sebastian, io lo conosco dai tempi della F3 ed è sempre stato un pilota onesto, uno che lavora duro. È sempre stato un grande in gara, ha fatto un lavoro fantastico per tutta la stagione. Voi dovete capire che c'è tantissima pressione sulle nostre spalle e non dovete vedere i nostri errori come dei fallimenti, perché cerchiamo sempre di dare il nostro meglio. Sono sicuro che il prossimo anno tornerà ancora più forte e sono molto grato di aver potuto lottare contro di lui. Fernando? È una vera leggenda, è stato un privilegio gareggiare con lui. Prima di arrivare in F1 lo ammiravo, mancherà perché non è un pilota qualunque. La mia gara? I miei ingegneri avevano pensato di fermarci in anticipo, e dubitavo che le gomme potessero durare tanto, ma alla fine i loro calcoli sono stati giusti e devo ringraziare la Mercedes".

Non è riuscito a chiudere nel migliore dei modi Seb: "Lewis è campione e merita di esserlo. È stata un'annata difficile, io ho dato tutto sino all'ultimo giro di oggi. Mi sono divertito perché recuperavo giro dopo giro, ma lui stava controllando il passo. Mi sarebbe piaciuto finire ruota a ruota, ma è stata una stagione lunga, con tantissime gare. Congratulazioni e come ha detto lui, ci riproverò, e ci riproveremo tutti come team. Cercheremo di tornare ancora più forti per dare loro ancora più filo da torcere. Vorrei fare anche i complimenti a Fernando, gli ultimi anni sono stati molto duri per lui, ci è mancato e ci mancherà. Complimenti per la sua carriera".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments