LEGGENDA

F1, Hamilton: "Oltre i miei sogni, spero di essere di ispirazione"

"Ritiro? Come se iniziassi adesso a correre, mi sento in grande forma fisica e mentale"

  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton diventa leggenda della F1 come Michael Schumacher e non nasconde l'emozione per quanto raggiunto all'apice di una carriera straordinaria. "Ho ottenuto qualcosa che va oltre i miei sogni, spero che questo si di ispirazione per i bambini. Mi mancano le parole, non posso fare altro che ringraziare tutti, la mia famiglia, il team. Senza di loro non avrei mai potuto ottenere questi successi. La nostra avventura è stata monumentale. Sono fiero di farne parte", ha commentato a caldo l'inglese della Mercedes.

"Se vuoi raggiungere dei risultati, devi sognare l'impossibile, seguirlo senza mai mollare e mettere in dubbio le tue capacità", ha aggiunto rivolgendosi ai chi lo segue e ammira.

Vedi anche Hamilton campione, Ferrari sul podio con Vettel: emozioni a non finire nel GP della Turchia Formula 1 Hamilton campione, Ferrari sul podio con Vettel: emozioni a non finire nel GP della Turchia Sulla gara: "Sapevo che sarebbe stato un weekend difficile, eravamo delusi dalla qualifica. Ci siamo rimboccati le maniche per continuare a migliorare, non sempre si puo' fare tutto alla perfezione. Abbiamo vinto dopo il piccolo spavento all'inizio con le gomme nuove, per un bel po' sono rimasto dietro a Vettel senza riuscire a passarlo. Ho pensato che la gara fosse ormai persa, ma ho continuato a testa bassa, ho ripreso ritmo e la gara si è riaperta".

Hamilton ha poi spazzato via le voci di un possibile ritiro a fine stagione: "In realtà mi sento come se iniziassi ora a correre. Mi sento in grande forma fisica e mentale. Sono concentrato sull'anno prossimo, vorrei restare. Ho tanto lavoro da fare quì. Vorrei avere un ruolo diverso in una F1 sostenibile".

Sui sette titoli: "Inimmaginabile vincere sette titoli, ma con questo team non ci poniamo limiti. In tutta la mia vita non avrei mai potuto sognare qualcosa di così straordinario, mi sembrava qualcosa di troppo lontano. Sono fiero di quello che abbiamo fatto. Avrò bisogno di un po' di tempo per godermelo a pieno. E' stato un anno difficile per milioni di persone in tutto il mondo, qui le cose sembrano grandiose, ma non è diverso per noi atleti. Era una grande sfida per me e grazie alle persone che ho accanto sono riuscito a tenermi a galla e a restare concentrato".

L'APPELLO: SOCIAL "CREIAMO UN MONDO MIGLIORE"
 "Guidando fino a oggi, superando record e limiti, ho raccolto i miei pensieri su cio' che conta davvero per me. Quest'anno e' stato cosi' imprevedibile. Con la pandemia e ovviamente con la stagione rinviata di molti mesi ho avuto tanto tempo di inattivita' come mai nella mia vita: e questo mi ha dato modo di pensare davvero al mio obiettivo finale. Sette mondiali significano tantissimo per me, non riesco nemmeno a descrivere quanto, ma c'e' un'altra gara che dobbiamo ancora vincere. Quest'anno a spingermi non e' stata solo la voglia di trionfare in pista, ma anche da quella di dare un contributo al cambiamento nel nostro sport e nel mondo, a diventare più inclusivi. Vi prometto che non smetterò di lottare per il cambiamento - ha scritto il pilota della Mercedes sui suoi social -. Abbiamo molta strada da fare ma continuero' a spingere per l'uguaglianza nel nostro sport e piu' in generale nel mondo che abitiamo. Eguagliare il record di Michael Schumacher mi punta addossi i riflettori che so non dureranno per sempre. Quindi mentre siete qui a prestarmi attenzione voglio chiedere a tutti di fare la vostra parte per contribuire a creare un mondo migliore, e uguale per tutti. Rendiamoci più gentili gli uni con gli altri. Facciamo in modo che le opportunità non dipendano dal colore della pelle. Niente è impossibile. Quest'anno una forza trainante per me è stata dare un esempio alle generazioni future: di non rinunciare mai ai sogni. Molti mi hanno detto che il mio era un sogno impossibile, e invece eccomi qui. Voglio che sappiate che potete farcela tutti. Non mollate mai, continuate a lottare sempre".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments