IL PROGETTO

La conservazione del Mar Rosso e Extreme-E

La rivoluzionaria serie di corse fuoristrada elettriche sosterrà la difesa delle tartarughe lungo la costa del Mar Rosso in associazione con Ba'a Foundation.

  • A
  • A
  • A

Alejandro Agag, Fondatore e CEO di Extreme E, ha dichiarato: "Sono davvero contento che Extreme E possa sostenere questa cruciale iniziativa legacy in Arabia Saudita. Questa serie riguarda naturalmente le corse emozionanti, ma stiamo anche accendendo i riflettori sul clima e sulla crisi ambientale che si sta verificando in tutto il mondo e cercando di fare la differenza".

Il Mar Rosso ospita alcuni degli ecosistemi più diversi al mondo e abbiamo lavorato a stretto contatto con la Fondazione Ba'a per identificare questo importante progetto basato sulla conservazione delle tartarughe marine in via di estinzione; un'iniziativa davvero degna ed emozionante che inizierà a ricevere immediatamente il nostro sostegno.

Extreme E sosterrà la protezione della tartaruga verde in via di estinzione e della tartaruga embricata in pericolo critico, che sono minacciate per una serie di motivi tra cui: impigliamento negli attrezzi da pesca, commercio illegale di uova, che sono considerate una prelibatezza in alcuni paesi, sviluppo costiero, compresa la costruzione di spiagge per la nidificazione, detriti di plastica, cambiamenti climatici che causano l'aumento delle temperature della sabbia, creando un rapporto di genere distorto in quanto il genere delle tartarughe è determinato dalla temperatura; più alta è la temperatura, più è probabile che la tartaruga sia femmina, così come l'innalzamento del livello del mare che può erodere le spiagge nidificanti e i siti di nidificazione delle inondazioni, uccidendo le uova.

Uno dei luoghi di nidificazione su cui si concentra il progetto è Ras Baridi, situato 50 chilometri a nord della città di Yanbu in Arabia Saudita. Ras Baridi è un importante sito di nidificazione del Mar Rosso e dell'Oceano Indiano. Le tartarughe marine nascono e ritornano circa 30 anni dopo per riprodursi, e poi circa ogni cinque anni dopo.

Sfortunatamente, a causa dei danni alla spiaggia, causati dall'innalzamento del livello del mare e dall'aumento dell'erosione della spiaggia, le tartarughe tornano a scoprire che non possono arrampicarsi sulla scogliera lasciata dall'erosione della spiaggia, o quando lo fanno, periscono quando cadono per tornare in acqua dopo la nidificazione. Oppure può darsi che il loro nido si sia allagato a causa dell'innalzamento del livello del mare rispetto a quello al momento della loro nascita, oltre tre decenni fa. Nel 2019, c'è stata una mortalità del 90% delle uova a causa dell'inondazione dei nidi in alto mare.

Jamie Chadwick, pilota di Veloce Racing, ha aggiunto: "È stato bello parlare con gli scienziati e saperne di più sui problemi in questa regione. Spero solo che le nostre azioni contribuiscano davvero a fare la differenza tangibile. Mentre siamo qui per correre e vincere, siamo anche qui per aiutare a facilitare e comunicare i cambiamenti vitali che devono essere fatti. Dobbiamo farlo insieme; abbiamo bisogno di guidare il cambiamento".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments