IN PISTA

Lancia Rally 037: quando la supercar è vintage

In pista a Vairano con Vicky Piria

  • A
  • A
  • A

Drive UP vuol dire supercar. Per la quarta puntata abbiamo deciso, però, di non provare un nuovo modello, ma una macchina vettura iconica che ha fatto la storia. Stiamo parlando di lei, la Lancia Rally 037 nella sua versione stradale. Grazie a FCA Heritage, il dipartimento dedicato al patrimonio storico di Alfa, Fiat, Lancia e Abarth, l'abbiamo guidata sulla pista di Vairano insieme a Vicky Piria. Anno di produzione 1982 e poco più di 200 esemplari prodotti che la rendano ancora più esclusiva e ricca di fascino. 

Anima rally, come si deduce dal nome. Vettura costruita appunto per prendere parte al Mondiale Gruppo B per sostituire la Stratos e poi "pensionata" dalla Delta S4, altre due icone del motorsport. La storia delle quattro ruote, rosso fiammante, da restare incantati solo a guardarla. L'anello di congiunzione di un periodo in cui l'automobilismo è radicalmente cambiato. Posteriore, la trazione, ma in grado di battere le prime integrali grazie al progetto dell'ingegnere Sergio Limone

Motore, sviluppato da Abarth, che deriva dal “sedici valvole” due litri della Lancia Trevi e nella versione stradale l’alimentazione è affidata a un carburatore doppio corpo. 205 cavalli per oltre 220 km/h di velocità massima con accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi, numeri da capogiro per quegli anni. 

Una vettura davvero incredibile per prestazioni e per le sue forme disegnate da Pininfarina. Eccola in tutto il suo splendore. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments