OTTAVI DI FINALE

Youth League, ottavi: la Dinamo Zagabria elimina il Bayern, avanti Salisburgo e Midtjylland

I bavaresi rimontano un doppio svantaggio nei tempi regolamentari ma si arrendono per 8-7 dopo i rigori. Danesi e austriaci dominano

  • A
  • A
  • A

Colpaccio della Dinamo Zagabria negli ottavi di Youth League: a Monaco di Baviera i croati battono per 8-7 i padroni di casa del Bayern dopo i calci dii rigori e volano ai quarti, dove troveranno il Benfica. Dagli 11 metri decide l'errore di Rhein per i tedeschi, mentre non sbaglia Hrvoj. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 2-2: doppio vantaggio croato con Krizmanić (2') e Karrica (28'), rimonta bavarese con Dajaku (36') e l'autogol di Gvardiol (87'). Negli altri due incontri previsti, il Salisburgo si impone sull'imbattuto Derby County 4-1 e ora attende la vincente tra Atalanta e Lione, match rinviato per i disagi creati dal coronavirus. Bene anche i danesi del Midtjylland, che passano al turno successivo con un sonoro 3-0 alla Stella Rossa.

BAYERN MONACO-DINAMO ZAGABRIA 7-8 d.c.r. (tempi regolamentari: 2-2)
La sfida tra Bayern e Dinamo rischiava di essere una promessa non mantenuta, perché a 45' intensi è seguita una mezz'ora giocata a ritmi bassi, come se ai croati fosse venuto il braccino e i bavaresi fossero frastornati dal possesso ospite. Invece il finale redime il secondo tempo con il 2-2 e lo spettacolo dei rigori. Andando con ordine, la Dinamo Zagabria (avversaria dell'Atalanta nei gironi) fa valere un ottimo tasso tecnico dalla cintola in su andando subito in vantaggio con un inserimento vincente di Krizmanić (2'). Molto bene gli ospiti nelle uscite dal basso, Šipoš è il terminale offensivo ideale di un 4-1-4-1 in cui si inseriscono anche Julardžija (un classico 10) e le ali Janković e Karrica. È proprio quest'ultimo a finalizzare un contropiede (28') favorito da Šipoš, che si abbassa per iniziare l'azione e infine fa la sponda per il 2-0 dell'albanese da pochi passi. Il Bayern non sta a guardare e accorcia le distanze con Dajaku (36'), bravo ad approfittare di una dormita dei croati su calcio d'angolo: il gol è meritato,

Josipović in precedenza aveva dovuto fare gli straordinari su Musiala, Tillman e Batista Meier. A inizio ripresa Šipoš si mangia un gol clamoroso a porta vuota: l'errore dell'attaccante, che poi uscirà per uno scontro con il portiere bavarese Schneller, e quello al 78' di Godoy rischiano di costare carissimo, perché il Bayern trova il 2-2 su una sfortunata autorete di Gvardiol (87'), dopo che Josipović aveva salvato a mano aperta su Tillman. Si decide ai rigori: sembra fatta per i bavaresi, avanti 3-1, ma si va a oltranza dopo il cucchiaio di Julardžija, la conclusione altissima di Dajaku e il gol di Krizmanić. Decide l'errore di Rhein, seguito dal gol di Hrvoj. Per il Bayern continua la maledizione degli ottavi di Youth League, mentre i croati pareggiano il loro miglior risultato di sempre in Europa.

STELLA ROSSA – MIDTJYLLAND 0-3
Convincente vittoria sotto il punto di vista tecnico e qualitativo del Midtjylland sulla Stella Rossa per 3-0. Nonostante il lungo possesso palla dei danesi, i serbi si dimostrano compatti in difesa e in ripartenza anche se è indubbia la difficoltà da parte dei ragazzi di Djordjevic nell'uscire palla al piede dalla propria metà campo. La partita si rivela bloccata nella prima parte di gioco fino a quando Simsir, con un'incursione in area, procura un rigore per il Midtjylland, realizzato al 43' da Madsen. Il secondo tempo riparte sulla falsariga del primo. Gli ospiti controllano il pallone agevolmente senza rischiare troppo in fase difensiva. La costanza dei danesi e la superiorità in campo fanno sì che Jensen firmi una doppietta con gol al 66' e al 74', indirizzando inevitabilmente la partita verso l'indiscutibile successo del Midtjylland.

REDBULL SALISBURGO – DERBY COUNTY 4-1
Il primo tempo tra il Salisburgo e il Derby County parte subito con il piede premuto sull'acceleratore per la squadra austriaca. Passano solo 3' per vedere la prima rete della partita siglata dalla mezzala austriaca Seiwald che su punizione, alla prima occasione, porta in vantaggio i suoi. Il Derby County, forte della sua imbattibilità in questa stagione di Youth League, inizia a spingere costantemente trovando la rete del pareggio al 17' con Wilson su assist di Charles. Nonostante l'equilibrio che vige in campo, in pieno recupero il Salisburgo con il proprio centravanti Adamu firma il momentaneo 2-1. Nella seconda metà di gioco gli austriaci cominciano a guadagnare campo sugli avversari, atteggiamento che porterà la squadra allenata da Kramer a segnare il terzo gol al 70', sempre con Adamu. Nel recupero spazio anche al quarto gol firmato Sucic.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments