FUMATA BIANCA

Il Palermo passa al City Football Group: inizia l'era Mansour

La chiusura è arrivata nel primo pomeriggio: i rosanero cambiano proprietà

  • A
  • A
  • A

E' tutto fatto per il passaggio del Palermo al City Football Group dello sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan. Il club neo promosso in Serie B, secondo quanto si apprende, entra nell'orbita del Manchester City con la firma dei documenti oggi da un notaio a Milano. Il City Football Group diventa quindi azionista di maggioranza con l'80%, mentre il restante 20% resta nelle mani del presidente Dario Mirri. L'accordo e' intorno ai 13 milioni di euro, piu' eventuali bonus. La presentazione dei nuovi proprietari e' attesa all'inizio della prossima settimana.

Vedi anche Palermo: morto a 39 anni Omolade, simbolo della lotta al razzismo Calcio Palermo: morto a 39 anni Omolade, simbolo della lotta al razzismo Un passaggio di proprietà che il presidente Dario Mirri aveva già negoziato prima della gara decisiva dei playoff contro il Padova: il club siciliano sarebbe diventato l'11° baluardo della holding di Abu Dhabi indipendentemente dalla promozione in Serie B. Mansour infatti, controlla già New York City (USA), il Melbourne City (Australia), gli Yokohama F. Marinos (Giappone), il Montevideo City Torque (Uruguay) il Girona (Spagna), il Sichuan Jiuniu (Cina), il Mumbai City FC (India), il Lommel SK (Belgio) e il Troyes (Francia). Per la proprietà dello sceicco si tratta della prima avventura in Italia: i tifosi rosanero ora sognano in grande.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti