CI RISIAMO

Vergogna a Firenze: insulti razzisti a Koulibaly, Osimhen e Anguissa

I tre giocatori del Napoli presi di mira al termine della sfida contro la Fiorentina: il difensore senegalese reagisce. Le scuse del dg viola Barone

  • A
  • A
  • A

Un altro increscioso episodio di razzismo sui campi di calcio. A Firenze, al termine della sfida tra la Fiorentina e il Napoli, gli azzurri Osimhen, Anguissa e Koulibaly sono stati presi di mira da alcuni sostenitori viola, che hanno rivolto nei loro confronti epiteti e ululati di stampo razzista. Koulibaly, intervistato in campo subito dopo il triplice fischio dai microfoni di Dazn, ha risposto agli insulti dopo aver sentito la parola "scimmia". "Hai detto scimmia a me? Vieni qui a dirmelo", la reazione del difensore senegalese. Osimhen e Anguissa, invece, hanno replicato ai cori con un sorriso.

Immediata la presa di posizione della Fiorentina, con il dg Joe Barone che è andato personalmente a scusarsi con Koulibaly e con il Napoli per l'accaduto, esprimendo la vicinanza del club viola e ribadendo come certi episodi siano inaccettabili a Firenze e ovunque. "Parla con i tuoi figli, i tuoi genitori, fai capire loro quanto sia disgustoso odiare un individuo per il colore della sua pelle", ha scritto Osimhen su Twitter.

Vedi anche Milan: insulti razzisti a Maignan nel match con la Juventus Milan Milan: insulti razzisti a Maignan nel match con la Juventus

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments