Serie A: due turni di stop a Pandev

Il Giudice sportivo ferma il difensore del Pescara: "Impedito un gol con la mano sinistra". Due turni di stop anche per Pandev

  • A
  • A
  • A

Sono quattro i giocatori squalificati dopo la sesta giornata di Serie A. Il Giudice sportivo ha fermato per un turno Edenilson (Genoa) e Kessie (Atalanta), mentre a Pandev (Genoa) sono state inflitte due giornate. Attraverso la prova tv è stato squalificato anche Zampano (Pescara) per "avere impedito la realizzazione di una rete colpendo volontariamente il pallone con la mano sinistra" durante il match col Genoa.

Per quanto riguarda la squalifica di Zampano, il Giudice sportivo - ricevuta la segnalazione dal Procuratore federale e acquisite ed esaminate le immagini tv - ha rilevato la "condotta gravemente antisportiva" del giocatore non percepita dall'arbitro e ha quindi deciso lo stop di due turni.

E' stata inoltre inflitta un'ammenda di 5mila euro al presidente rossoblù Enrico Preziosi "per avere, al termine della gara, nello spogliatoio dell'arbitro, rivolto al direttore di gara espressioni gravemente irrispettose". Sanzione di 15mila euro al Cagliari "per avere suoi sostenitori, al 12' del secondo tempo, lanciato in direzione del portiere della squadra avversaria un fumogeno, costringendo il direttore di gara a una breve sospensione della partita". Ammenda di 5mila euro al tecnico Massimo Rastelli "per avere, al 42' del secondo tempo, protestato in maniera plateale in seguito ad una decisione arbitrale, proferendo una espressione irriguardosa nei confronti degli ufficiali di gara".

Dopo la squalifica per due giornate, Francesco Zampano si giustifica per il tocco di braccio che ha evitato un gol del Genoa. "Come si è visto dalle immagini è stata un'azione molto veloce con il pallone che ha toccato la coscia e poi involontariamente è finito sulla mano, ma vista la velocità di quello che è accaduto dico che è stato un gesto istintivo di cui non mi ero nemmeno accorto - ha spiegato il difensore del Pescara. Solo rivedendo le immagini da alcune angolazioni si vede che la palla tocca dopo la gamba la mano, per un gesto assolutamente involontario".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments