SPEZIA-SALERNITANA 2-1

Serie A, Spezia-Salernitana 2-1: tre punti fondamentali per Thiago Motta

Simy sblocca il match per i campani, poi sale in cattedra Kovalenko: assist e gol-capolavoro per ribaltare il match

  • A
  • A
  • A

Lo Spezia batte 2-1 la Salernitana nel primo anticipo dell'ottava giornata di Serie A, conquistando tre punti chiave nello scontro salvezza. I campani passano in vantaggio al 39' grazie al primo gol granata di Simy, ma vengono rimontati nella ripresa dalle prodezze di Kovalenko, che prima serve a Strelec l'assist del pari (51'), poi si inventa il gioiello del 2-1 definitivo. Thiago Motta respira, Castori rischia di sprofondare all'ultimo posto.

LA PARTITA

Il tecnico italo-brasiliano rimpiazza lo squalificato Bastoni abbassando Gyasi sulla linea dei difensori e rilancia Nzola dal 1'. Il collega marchigiano si affida invece a Obi sulla trequarti al posto dell'infortunato Ribery, a supporto della coppia Simy-Djuric. In avvio di gara i ritmi sono piuttosto compassati, il gioco spezzettato da molti falli e palloni buttati, con le squadre evidentemente timorose di sbilanciarsi. Col passare dei minuti emergono le maggiori qualità nel palleggio dello Spezia, che poco prima della mezzora ha la grande chance per passare in vantaggio: il colpo di testa da zero metri di Salcedo si stampa però sulla traversa, prima che Gagliolo muri il tentativo di tap-in da parte di Maggiore. La reazione degli ospiti è rabbiosa, un po' confusionaria, ma alla fine efficace. Prima Provedel si supera su una conclusione a botta sicura su Simy, poi non può nulla al 39', quando il nigeriano si libera della marcatura di un ingenuo Nikolau e, sul bell'assist di Obi, mette a sedere il portiere prima di insaccare il suo primo gol con la maglia granata.

A inizio ripresa lo Spezia inizia col piglio giusto e trova subito il pareggio. A confezionarlo sono due dei giocatori fin lì più in ombra: Kovalenko avvia il contropiede, poi trova l'affondo giusto e mette in mezzo un bel pallone per Strelec, che si libera della marcatura e colpisce al volo infilando il pallone sotto la traversa. Il gol galvanizza i padroni di casa e manda un po' nel pallone i campani. Al 59' Belec deve superarsi sulle conclusioni prima di Nzola, poi di Salcedo, salvando i suoi dalla rimonta. Lo Spezia è padrone del gioco e va ancora vicino al gol poco prima della mezzora, quando il neo entrato Manaj premia il bell'inserimento di Maggiore, che trova la risposta ancora attentissima di Belec. A far crollare definitivamente il muro della Salernitana ci pensa però Kovalenko, inventandosi un meraviglioso destro a giro sul secondo palo che fa esplodere il Picco e regala una settimana di tranquillità a Thiago Motta.

IL TABELLINO

Spezia-Salernitana 2-1
Spezia (4-2-3-1): Provedel 6,5; Ferrer 6, Hristov 6,5, Nikolau 6, Gyasi 6,5; Maggiore 6,5, Kovalenko 7,5; Strelec 6,5 (23' st Manaj 6), Salcedo 6,5 (29' st Podgoreanu 6,5), Antiste 5,5; Nzola 5 (23' st Verde 6).
Allenatore: Thiago Motta 6,5
Salernitana (4-3-1-2): Belec 7; Gyomber 6 (20' Kechrida 6,5), Strandberg 6,5, Gagliolo 5,5, Ranieri 5,5 (39' st Zortea); M. Coulibaly 5,5 (39' st Vergani sv), Di Tacchio 5,5, Kastanos 5,5 (23' st Schiavone); Obi 6,5; Djuric 5 (23' st Gondo), Simy 6,5.
Allenatore: Castori 5,5
Arbitro: Massa
Marcatori: 39' Simy (Sa), 6' st Strelec (Sp), 31' st Kovalenko (Sp)
Ammoniti: Di Tacchio (Sa), Coulibaly (Sa), Gyasi (Sp), Ranieri (Sa), Manaj (Sp)
Espulsi:

LE PAGELLE

Kovalenko 7,5 - Parecchio in ombra nel primo tempo, protagonista assoluto nella ripresa. Avvia e conclude il contropiede del pari con un assist perfetto per Strelec, poi si inventa la perla che vale una vittoria preziosissima.
Nzola 5 - Torna titolare, ma dimostra di non avere ancora il ritmo partita nelle gambe. Un po' troppo avulso dal gioco e mai davvero pericoloso.

Obi 6,5 - Disputa un gran primo tempo, sia in fase di interdizione sia come "guastatore" tra le linee, servendo anche un bell'assist a Simy per il vantaggio dei suoi. Cala nella seconda metà della ripresa come tutta la squadra.
M. Coulibaly 5,5 - Meno brillante rispetto alle ultime uscite, si ritrova spesso a inseguire gli avversari e a commettere qualche fallo di troppo. Non è al meglio della condizione e si vede.

LE STATISTICHE

•    La formazione iniziale schierata oggi dallo Spezia è quella con l'età media più bassa in un match della Serie A 2021/22 (23 anni e 201 giorni).
•    Tra i giocatori nigeriani che hanno giocato nel massimo campionato italiano, solo Stephen Makinwa (5) ha segnato in piú differenti stagioni di Serie A rispetto a Nwankwo Simy (4).
•    Solo contro il Benevento (sette) Simy ha segnato più reti che contro lo Spezia (quattro) tra Serie A e Serie B.
•    La Salernitana ha iniziato il campionato con 4 sconfitte in trasferta su 4, le stesse ottenute nel 1998/99, anno in cui poi arrivó la retrocessione in Serie B.
•    Sesto assist in Serie A per Joel Obi: l'ultimo assist effettuato dal centrocampista granata è datato novembre 2017 quando ancora vestiva la maglia del Torino (assist decisivo per Baselli contro il Chievo Verona).
•    La Salernitana non ha subito gol nel primo tempo in sei delle sue otto partite in questa Serie A, nessuna squadra ha fatto meglio nella massima serie in questa stagione.
•    Lo Spezia subisce gol consecutivamente da 24 partite di Serie A, striscia aperta peggiore tra le squadre di questa Serie A.
•    Due dei cinque stranieri piú giovani in gol in questo campionato giocano nello Spezia: Antiste (piú giovane in assoluto) e Strelec (quinto in questa classifica).
•    Kovalenko é il settimo ucraino a trovare il gol in Serie A: ha segnato con il suo secondo tiro in totale nella competizione.
•    Lo Spezia è la squadra che ha segnato più gol da fuori area in questa Serie A (4).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments