SPEZIA-MILAN 1-2

Serie A, Spezia-Milan 1-2: esordio da sogno e con gol per Maldini, decisivo Diaz

Il figlio d'arte in gol più di 13 anni dopo l'ultima rete del padre, ma è lo spagnolo a siglare la rete da tre punti dopo il pari di Verde

di
  • A
  • A
  • A

Vince il Milan che nel primo anticipo della sesta giornata di Serie A si è imposto 2-1 sul campo dello Spezia. Al Picco è stata la giornata di Daniel Maldini che ha bagnato l'esordio da titolare in maglia rossonera anche con il suo primo gol, di testa a inizio ripresa. Nel finale una conclusione deviata di Verde riequilibra il match all'80', ma l'ingresso di Diaz segna la svolta decisiva: all'86' la rete del raddoppio.

LA PARTITA

Vincere nonostante tutto vincere. Il diktat del Milan di Pioli alla vigilia della sfida in casa dello Spezia, in uno stadio che evocava brutti ricordi ai rossoneri, era chiaro. Ok il turnover, va bene l'esordio da titolare di Daniel Maldini dodici anni dopo l'ultima con la maglia del Diavolo del padre Paolo, e ok un pensiero all'Atletico, ma da La Spezia il Milan doveva tornare con tre punti. Missione compiuta, faticando come preventivabile ma anche dimostrando sul campo una forza di volontà e una compattezza che dopo il pareggio firmato da Verde a rispondere alla rete - come in una favola sportiva - di Maldini, ha permesso ai rossoneri di caricare a testa bassa e prendersi la vittoria con Diaz, risparmiato in panchina fino a quel momento. Il 2-1 certifica l'ottimo inizio stagionale di Pioli, pur sottolineando i ben noti problemi di organico mascherati al Picco dagli ingressi spaccapartita nella ripresa di Leao e dello stesso Diaz nel finale.

Per tutto il primo tempo infatti oltre ad aver gli occhi sui movimenti e le giocate di Daniel Maldini, per forza di cose con un cognome così pesante sulla maglia, la partita è risultata bloccata da due squadre in salute e con la voglia di pressare l'avversario per non concedere spazi. Poche occasioni da gol, una per Tonali e una per Rebic per il Milan a cui hanno risposto Nzola e Maggiore e l'unica vera palla-gol capitata ai liguri a pochi secondi dall'intervallo a causa di Giroud, con la spia della riserva accesa a metà campo, che ha lanciato un 3 contro 2 che Nzola, Gyasi e Maggiore hanno permesso a Kalulu di disinnescare pasticciando nell'ultimo passaggio.

La musica è cambiata nella ripresa quando il Milan si è ripresentato in campo con due volti nuovi: Leao per Rebic e Pellegri per Giroud. Proprio il portoghese ha dato una sterzata decisa al match con le sue sgasate sulla sinistra, entrando anche nell'azione che al 48' ha portato al vantaggio di testa di Daniel Maldini - 4927 giorni dopo l'ultimo gol di papà Paolo - su cross perfetto di Kalulu dalla destra. Non solo, lo stesso Leao dieci minuti più tardi si è inventato una conclusione a giro da fermo che si è stampata sul palo interno e poco dopo ha impegnato Zoet con almeno tre conclusioni pericolose, ma imprecise. E lì poteva nascondersi la beffa per il Milan, ma al tempo stesso il premio per lo Spezia che non ha mai smesso di giocare secondo i propri punti di forza, sfiorando il pari all'ora di gioco con una deviazione alle stelle da pochi passi di Maggiore.

L'episodio che ha incendiato il finale è arrivato a dieci minuti dal novantesimo quando la solita sgroppata sulla sinistra di Bastoni ha pescato Verde dalla parte opposta, con l'esterno che a suon di doppi passi ha puntato Hernandez e calciato colpendo Tonali e beffando Maignan per l'1-1. Da lì l'assalto all'arma bianca del Milan con l'ingresso dell'ultima freccia Diaz, decisivo all'86' per concludere in rete un'incursione di Saelemaekers dalla sinistra.

--
LE PAGELLE

Giroud 5 - Recuperato in extremis per la trasferta, non è in condizione e si vede. Un paio di recuperi senza palla in fase difensiva bastano per esaurirne la benzina e se in attacco non si vede mai, un pallone a metà campo lasciato senza controllo ha lanciato un'occasione pericolosa per lo Spezia.

Maldini 6,5 - Non solo l'esordio da titolare in Serie A più di 12 anni dopo il padre, ma "Daniel figlio di Paolo figlio di Cesare" ha pensato bene di bagnare la giornata storica con un gol di testa in inserimento. Per gli amanti dei numeri 4927 giorni dopo l'ultimo del padre. Detto questo, prima del gol dopo un buon inizio si è un po' perso tra le maglie dello Spezia salvo riemergere a inizio ripresa con un gran colpo di testa.

Leao 6,5 - Il suo ingresso dà la scossa alla fase offensiva del Milan, ma il palo gli nega la gioia di un eurogol. Ha la pecca di non essere cinico davanti alla porta.

Kalulu 6,5 - Buona prova sulla fascia destra con tanto di assist vincente per il gol del vantaggio. Anche nel primo tempo bloccato ha provato qualche incursione esterna con regolarità.

Bastoni 7 - Conferma l'ottimo inizio di campionato con una prestazione pimpante, fatta di anticipi e inserimenti pericolosi con gamba e tecnica. Una sua corsa sulla sinistra dà il via all'azione del pareggio di Verde.

--

IL TABELLINO

SPEZIA-MILAN 1-2
Spezia (4-2-3-1):
Zoet 5,5; Amian 5, Hristov 5,5, Nikolau 5,5, Bastoni 7; Sala 5 (19' st Ferrer 6), Bourabia 6, Maggiore 6 (19' st Verde 6,5); Antiste 6 (19' st Manaj 5), Nzola 5,5, Gyasi 6 (34' st Strelec sv). A disp.: Provedel, Zovko, Kiwior, Podgoreanu, Salcedo, Bertola. All.: Motta 6.
Milan (4-2-3-1): Maignan 6; Kalulu 6,5 (27' st Calabria 6), Tomori 6,5, Romagnoli 6, Hernandez 6,5; Kessie 5,5 (37' st Diaz 7), Tonali 6; Saelemaekers 6,5, Maldini 6,5 (14' st Bennacer 6), Rebic 5,5 (1' st Leao 6,5); Giroud 5 (1' st Pellegri 5,5). A disp.: Tatarusanu, Jungdal, Gabbia, Conti, Ballo-Touré, Castillejo. All.: Pioli 6,5.
Arbitro: Manganiello
Marcatori: 3' st Maldini (M), 35' st Verde (S), 41' st Diaz (M)
Ammoniti: Nikolau (S); Maldini, Hernandez (M)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

Il Milan ha ottenuto 16 punti nelle prime sei gare stagionali di Serie A per la terza volta nell'era dei tre punti a vittoria, dopo il 2003/04 e il 2020/21.
Daniel Maldini ha trovato il suo primo gol in Serie A a 13 anni e 179 giorni dall'ultimo del papà Paolo (v Atalanta nel marzo 2008) e a 60 anni e 22 giorni dall'ultimo del nonno Cesare (v Catania nel settembre 1961).
Questa è la prima volta in cui lo Spezia ha perso tre gare casalinghe di fila in Serie A. La scorsa stagione, il terzo KO interno in campionato era arrivato a dicembre.
Brahim Díaz è andato a segno in questo incontro appena 4 minuti e 19 secondi dopo il suo ingresso in campo.
Delle sette reti di Brahim Díaz in Serie A, questa è la prima arrivata da subentrato.
Brahim Díaz ha segnato tre gol nelle prime sei presenze di questo campionato, appena una rete in meno di quanto aveva fatto nelle 27 gare della scorsa Serie A.
Daniele Verde ha segnato sette delle sue 10 reti in Serie A nel 2021.
Daniel Maldini ha giocato oggi la sua prima partita da titolare in Serie A: sono passati 12 anni e 117 giorni (31/05/2009 vs Fiorentina) dall'ultima gara da titolare nel massimo campionato con il Milan di suo padre Paolo.
Entrambi gli assist di Pierre Kalulu in Serie A sono arrivati contro squadre liguri (in precedenza lo scorso aprile, contro il Genoa).
Questo è il 100° successo in 189 presenze con la maglia del Milan per Franck Kessié considerando tutte le competizioni.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments