SPAL-PARMA 1-0

Serie A, Spal-Parma 1-0: Petagna-gol fa respirare Semplici

Seconda vittoria stagionale per i biancazzurri, che resistono nel finale nonostante l'espulsione di Strefezza

  • A
  • A
  • A

Tre punti fondamentali per la Spal, che batte per 1-0 il Parma e ottiene la seconda vittoria stagionale in Serie A. Decisivo è il gol segnato al 31' da Petagna, abile a intervenire sul pallone dopo un'azione sulla destra di Strefezza. Quest'ultimo viene quindi espulso al 70' dopo una simulazione in area. Il risultato però non cambia più e permette alla Spal di salire a 6 punti in classifica, mentre il Parma resta fermo a quota 9.

LA PARTITA
Il Parma sta molto meglio in classifica della Spal, che infatti cerca di fare la partita sin dai primi minuti con i ducali che si limitano ad aspettare. Il risultato è un primo tempo tutt'altro che entusiasmante, e in cui imperversa soprattutto Strefezza sulla corsia destra dei padroni di casa. Il brasiliano infatti tenta la via del gol ben quattro volte nell'arco dei primi dieci minuti, mostrando tutto il repertorio (il tiro dalla distanza, quello dopo un'azione in fraseggio, quello in controbalzo e anche un colpo di testa). I suoi compagni di squadra faticano però a essere altrettanto incisivi, tanto che l'unico altro pericolo lo crea dall'altra parte Hernani su calcio da fermo. Le emozioni dunque latitano, tanto che il primo corner della partita arriva solo al minuto 23. Serve quindi un'iniziativa personale, e ancora una volta a prenderla è Strefezza: proprio lui piomba su un pallone vagante e tenta il tiro al volo dalla distanza, sulla traiettoria piomba Petagna che scappa a Gagliolo e lascia sul posto un Bruno Alves immobile per portare in vantaggio la Spal. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa, tanto che anche Missiroli ci prova con una spettacolare volée su cui Sepe compie un miracolo.

Nella ripresa D'Aversa cambia modulo, rinunciando a un Kulusevski decisamente opaco rispetto alla sfida contro il Torino e gettando nella mischia Scozzarella. Il laterale incide però solo per una manciata di minuti, prima che la Spal torni a fare la partita: attivissimo Floccari, capitano e leader della squadra che impegna severamente Sepe e addirittura si infuria quando Strefezza punta nuovamente la porta dalla destra e va alla conclusione invece di servirlo al centro (anche in questo caso è attentissimo il portiere del Parma). La partita cambia però improvvisamente a venti minuti dalla fine, quando Strefezza si concede l'ennesima sortita sulla fascia e poi cade in area senza alcun contatto con Pezzella: Guida non ha dubbi e lo ammonisce per la seconda volta, il Var conferma quindi la simulazione. In superiorità numerica, il Parma si getta tutto all'attacco, anche grazie agli ingressi in campo di Sprocati e Inglese. Proprio quest'ultimo serve a Gervinho la palla del pareggio, ma è in fuorigioco e l'arbitro ferma tutto. Nel finale si gioca solo nell'area della Spal e ci prova soprattutto Cornelius, ma il risultato non cambia. E Semplici, dopo tre ko consecutivi, può finalmente respirare.

LE PAGELLE

Strefezza 7 - Protagonista assoluto della partita, in positivo e poi in negativo. Sulla fascia destra è imprendibile e costruisce tutte le azioni pericolose dei suoi (oltre all'assist). L'ingenuità che gli provoca il rosso non cancella la sua ottima prestazione.

Kulusevski 5 - Attesissimo dopo la bella partita contro il Torino, stavolta non incide mai. E infatti D'Aversa lo toglie dopo solo un tempo.

Floccari 7 - Non segna, ma per un'ora e un quarto si carica sulle spalle una squadra di cui è davvero il leader indiscusso. E a 38 anni la sua grinta e la sua tenuta fisica sono encomiabili.

Bruno Alves 5,5 - Mezzo voto in più per la carica che ci mette negli assalti finali (anche lui 38enne, come Floccari). Ma in occasione del gol di Petagna avrebbe potuto fare di meglio.


IL TABELLINO

Spal-Parma 1-0
Spal (3-5-2): Berisha 6; Igor 6,5, Vicari 6, Tomovic 6; Strefezza 7, Valdifiori 6 (39' st Valoti sv), Missiroli 6,5, Kurtic 6, Reca 6,5; Petagna 7 (41' st Paloschi sv), Floccari 7 (27' st Sala 6). A disp.: Letica, Thiam, Felipe, Cionek, Jankovic, Murgia, Moncini. All.: Semplici 6,5.
Parma (4-3-3): Sepe 6,5; Iacoponi 6, Bruno Alves 5,5, Gagliolo 5, Pezzella 6; Kucka 5,5, Hernani 5,5 (12' st Sprocati 5,5), Barillà 5 (25' st Inglese 6); Kulusevski 5 (1' st Scozzarella 6), Cornelius 5,5, Gervinho 5. A disp.: Colombi, Alastra, Dermaku, Grassi, Brugman, Karamoh. All.: D'Aversa 5.
Arbitro: Guida
Marcatori: 31' Petagna
Ammoniti: Floccari, Kurtic, Sala (S), Hernani, Gagliolo (P)
Espulso: Strefezza (S) al 24' st per somma di ammonizioni (fallo tattico e simulazione)


LE STATISTICHE
Andrea Petagna ha segnato il primo gol del match nove volte negli ultimi due campionati (dal 2018/19), solo Piatek (14) ha fatto meglio.
Nell'anno solare 2019 solo Duván Zapata (18 gol) e Fabio Quagliarella (15) hanno segnato più di Andrea Petagna (13) in Serie A.
Le sei reti della SPAL in questo campionato sono tutte arrivate allo stadio Mazza (in quattro di queste ha preso parte attiva Petagna: tre gol e un assist).
Quattro degli ultimi sei gol di Petagna in Serie A sono stati messi a segno di destro, i 12 precedenti invece erano arrivati o di testa o di sinistro.
Quattro degli ultimi cinque gol di Andrea Petagna in Serie A sono arrivati in gare casalinghe.
A partire da quando la SPAL è tornata in Serie A (dal 2017/18), Gabriel Strefezza è il primo giocatore dei ferraresi a fornire assist e a ricevere un'espulsione nello stesso match.
Entrambi i successi della SPAL in questo campionato sono arrivati in casa. La formazione di Semplici ha mantenuto la porta inviolata per la prima volta nella Serie A 2019/20.
La SPAL è rimasta imbattuta in cinque degli ultimi otto derby emiliano-romagnoli in Serie A (3V, 2N); i tre successi sono tutti arrivati contro il Parma.
Record di tiri nello specchio (sette) per la SPAL in un match di questo campionato.
La SPAL ha concesso un solo tiro nello specchio contro il Parma, era dallo scorso febbraio che la SPAL non ne subiva così pochi in Serie A (vs Sassuolo).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments