SAMPDORIA-VERONA 3-1

Serie A, Sampdoria-Verona 3-1: Tudor frena, D'Aversa allontana i fantasmi

Tameze illude gli scaligeri, Candreva la ribalta con un gol e un assist per Ekdal. Di Murru il gol che chiude i conti in contropiede

  • A
  • A
  • A

La Sampdoria batte 3-1 il Verona nel match valido per la 14esima giornata di Serie A, centrando il secondo successo di fila e allontanandosi dalla zona retrocessione. A Marassi i blucerchiati vanno sotto al 37' puniti da un destro di Tameze deviato da Yoshida, ma la ribaltano con orgoglio nella ripresa grazie alle reti di Candreva (51') e di Ekdal (77'). Al 90' Murru in contropiede chiude i conti. Tudor crolla dopo cinque risultati utili di fila.

LA PARTITA

La corsa di Tudor si ferma, quella di D'Aversa ora può davvero proseguire. La Sampdoria si allontana dalle secche della zona retrocessione allungando a + 7 su Cagliari e Salernitana e a + 6 sul Genoa (che ha una partita in meno). Lo fa al termine di una partita di grande orgoglio, in cui soffre non poco nel primo tempo, ma reagisce alla grande davanti al proprio pubblico, trascinata soprattutto dalla classe e dalla leadership di Candreva. Per i gialloblù un passo falso a cui provare a porre rimedio sfruttando un calendario sulla carta favorevole, con Cagliari e Venezia all'orizzonte.

Gli scaligeri partono forte, con il consueto pressing e baricentro alto, provando a premere i padroni di casa nella propria metà campo. La Samp si affida soprattutto alle ripartenze e alle situazioni di uno-contro-uno in cui si trovano spesso i due attaccanti, la cui intesa è però spesso rivedibile. La regia avanzata di Caprari e gli affondi di Lazovic sulla sinistra creano più di un affanno alla retroguardia blucerchiata, ma Audero non è mai davvero impegnato in interventi degni di nota. La Samp prova ad alzare il ritmo nella seconda parte della frazione, ma anche le azioni dei blucerchiati si infrangono contro la difesa avversaria senza spaventare Montipò. Al 35' D'Aversa perde Ferrari per un infortunio al polso ed è costretto a inserire Yoshida, che diventa subito protagonista in negativo: su un suo rinvio svirgolato la palla finisce a Tameze, il camerunese calcia verso la porta trovando una goffa deviazione dello stesso difensore doriano, che inganna il portiere e manda sotto i suoi al 37'. Al 44' l'Hellas va vicino al raddoppio con un gran destro di Ceccherini sugli sviluppi di calcio piazzato, ma negli ultimi minuti è la Samp a reagire con orgoglio e sfiorare anche il pari: ad andarci più vicino è Caputo, ma sul suo sinistro è straordinaria la risposta di piedi di Montipò. Un primo tempo ruvido e poco spettacolare, ma molto equilibrato, si chiude con gli ospiti in vantaggio.

Gli uomini di D'Aversa partono nella ripresa con una gran voglia di cercare il pareggio. Ci provano prima Ekdal e Quagliarella, ci riesce al 6' Candreva, che al termine di un contropiede raccoglie una splendida smorzata di petto di Caputo e incrocia col destro infilando Montipò nell'angolino dopo una deviazione di Dawidowicz. Dopo il pari la partita cambia, le squadre si allungano, gli spazi si aprono e la sfida diventa improvvisamente più scoppiettante. La Sampdoria sembra crederci e trova sempre più terreno, ma le occasioni più ghiotte finiscono per essere dell'Hellas: prima Simeone va vicino all'1-2 con un gran destro da fuori su cui è attentissimo Audero, poi Ilic sfiora il palo dal limite dopo una magia. La partita sembra reggersi su un equilibrio precario, che viene spezzato al 77', ancora grazie a Candreva. La punizione dell'esterno blucerchiato è perfetta per la testa di Ekdal, che spizza e batte Montipò sul palo lungo, ribaltando le sorti dell'incontro. I padroni di casa prima ringraziano Audero per un grande intervento su Faraoni, poi, al 90', mettono in ghiaccio la partita con un siluro del neo entrato Murru, che raccoglie una respinta in contropiede e trova l'angolino alla sinistra del portiere.

LE PAGELLE

Quagliarella 5,5 - Mai pericoloso e anche nervoso nel finale, fatica a vedere la porta e l'intesa con Caputo è ancora tutta da trovare.
Candreva 7,5 - Si prende sulle spalle la squadra nella ripresa, siglando un gran gol e servendo a Ekdal il cioccolatino a mettere in rete per ribaltare la partita.
Caputo 6 - Un po' più nel vivo del gioco rispetto al compagno di reparto. Anche lui vede poco la porta, ma ha il merito di servire a Candreva il pallone che indirizza la ripresa sui giusti binari.

Tameze 6,5 - Corsa, interdizione e tanto sacrificio, ai quali si aggiunge un gol certamente fortunoso ma comunque importante, che purtroppo per i suoi si rivela solo un'illusione.
Barak 5,5 - Partita anonima, nella quale non riesce a creare la solita imprevedibilità tra le linee. Si inserisce poco in area e non fornisce l'adeguato supporto a Simeone.
Simeone 5,5 - Pomeriggio complicato, in cui fatica a entrare con continuità nelle azioni offensive dei suoi. La prima conclusione verso lo specchio arriva dopo un'ora di gioco, poi esce per lasciar spazio a Lasagna.

IL TABELLINO

Sampdoria-Verona 3-1
Sampdoria (4-4-2): Audero 6,5; Bereszynski 6, Ferrari 6,5 (35' Yoshida 5), Colley 6, Augello 6 (41' st Murru 6,5); Candreva 7,5, Ekdal 7, Thorsby 6, Verre 6 (21' st Silva 6); Quagliarella 5,5 (41' st Gabbiadini sv), Caputo 6 (41' st Dragusin sv).
Allenatore: D'Aversa 6,5
Verona (3-4-2-1): Montipò 6,5; Dawidowicz 5,5, Ceccherini 6, Casale 6 (39' st Cancellieri sv); Faraoni 6, Ilic 6,5, Tameze 6,5 (29' st Veloso 5,5), Lazovic 6; Caprari 6, Barak 5,5; Simeone 5,5 (22' st Lasagna 5,5).
Allenatore: Tudor 5,5
Arbitro: Maggioni
Marcatori: 37' Tameze (V), 6' st Candreva (S), 32' st Ekdal (S), 45' st Murru (S)
Ammoniti: Bereszynski (S), Faraoni (V), Ekdal (S), Thorsby (S), Quagliarella (S)
Espulsi:

LE STATISTICHE

- Antonio Candreva è il centrocampista che ha segnato più gol in questa stagione di Serie A (sei).
- Prima di Antonio Candreva, l'ultimo centrocampista italiano della Sampdoria che aveva segnato almeno sei reti in una singola stagione di Serie A era stato Roberto Soriano nel 2015/16 (otto).
- Era dal 2016/17 che Candreva non segnava sei gol in un singolo campionato di Serie A (sei in 38 match in quel caso con l'Inter).
- Solo Florian Wirtz e Romain Faivre (entrambi 10) hanno preso parte a più reti di Antonio Candreva (9: 6 gol e 3 assist) tra i centrocampisti di questa stagione nei maggiori 5 campionati europei.
- Due delle tre reti di Albin Ekdal in Serie A con la maglia della Sampdoria sono state realizzate contro il Verona, la precedente nel dicembre 2020.
- Nicola Murru ha segnato il suo 1° gol in Serie A alla presenza numero 174.
- Nessuna squadra ha segnato più gol del Verona nel 1° tempo in questa Serie A: 15, al pari dell'Atalanta; tuttavia i gialloblù sono la formazione che ha subito più gol nel 2° tempo (20).
- Terzo gol di Adrien Tameze in Serie A, gli ultimi due sono arrivati nelle due gare più recenti.
- 50ª presenza di Adrien Tameze in tutte le competizioni con la maglia del Verona.
- Presenza numero 50 per Lorenzo Montipò in Serie A.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti