SAMPDORIA-MILAN 0-1

Serie A, Sampdoria-Milan 0-1: il lampo di Diaz lancia i rossoneri

Il nuovo 10 di Pioli firma la rete decisiva al 9'. Blucerchiati fermati dalla traversa

di
  • A
  • A
  • A

Sampdoria-Milan 0-1 nella prima giornata di Serie A 2021/22. Il campionato dei rossoneri di Stefano Pioli inizia con un successo esterno grazie alla rete al 9' di Brahim Diaz, bravo a capitalizzare l'assist di Calabria con la complicità del portiere blucerchiato Audero. Partita dai ritmi alti al Ferraris e con tante occasioni da ambo le parti. Per la Sampdoria una traversa colpita su punizione da Gabbiadini con l'intervento di Maignan.

LA PARTITA

Senza Ibrahimovic ancora ai box, senza il centrocampo titolare ma con i tre punti. Il campionato del Milan inizia con il successo 1-0 in casa della Sampdoria nella battaglia del Ferraris grazie alla rete del suo nuovo numero 10, sulle spalle però del "vecchio" Brahim Diaz. Una vittoria importante per la squadra di Stefano Pioli in una partita giocata ad alti ritmi per almeno un'ora da entrambe le squadre. Da segnalare il buon esordio di Maignan tra i pali anche nelle vesti di playmaker in un paio di situazioni.

Se la Sampdoria è ripartita con una nuova guida tecnica e tanta aggressività sui portatori di palla rossoneri, il Milan ha ripreso dalle proprie certezze della scorsa stagione pur con interpreti nuovi in ruoli chiave. Maignan in porta, libero di impostare già dai primi minuti e abile a lanciare Leao davanti ad Audero già al 5' costringendo il collega dalla parte opposta al primo grande intervento; poi Giroud che facendo a sportellate tra i centrali blucerchiati ha aperto spazi sia al portoghese che a Brahim Diaz. Proprio un lancio del portiere francese direttamente su Calabria e gli errori individuali prima di Augello e poi di Audero hanno portato al vantaggio dello spagnolo a rimorchio sull'assist del terzino rossonero, capitano per l'occasione.

Sbloccato il risultato la partita ha preso ancora più ritmo, merito soprattutto della reazione veemente della Sampdoria che approfittando di una serata stralunata di Theo Hernandez sulla fascia ha portato diversi pericoli con Candreva prima, diagonale di poco fuori, e Gabbiadini poi, fermato da Maignan con l'aiuto della traversa da calcio piazzato. Per il Milan nei ribaltamenti di fronte una bella conclusione di Hernandez respinta da Audero e sprecata malamente da Krunic sulla ribattuta e un'occasione di Giroud fermata dall'arbitro ma che il Var, in caso di gol, avrebbe convalidato.

Nella ripresa il ritmo si è fisiologicamente abbassato lasciando spazio a qualche errore in più di tecnica e posizionamento, ma la frittata - per fortuna di Pioli non riuscita - ha provato a cucinarla sempre Hernandez al 52', regalando palla a Gabbiadini per eccesso di sicurezza e costringendo Maignan alla parata d'istinto. Nel finale la sfida si è trasformata più in una lotta di muscoli e palloni alti senza grosse occasioni, se non il tiro deviato a lato di Verre.

--
LE PAGELLE

Diaz 7 - Suo il primo gol del Milan in questo campionato e in tutto il primo tempo ha la capacità di galleggiare tra le linee e spaccare in due il gioco con velocità e tecnica palla al piede. Più nascosto nella ripresa, ma sempre imprevedibile.

Maignan 6,5 - Fa il playmaker per larghi tratti del match e nei primi dieci minuti prima manda in porta Leao e poi lancia Calabria nell'azione del gol. Sicuro anche nelle uscite sia alte che basse. Solo una "licenza poetica" con un'uscita fuori dall'area con tanto di dribbling nel primo tempo.

Giroud 6 - Partita da battaglia in mezzo ai due centrali della Sampdoria per aprire spazi ai tre compagni dietro di lui. Una sola grande occasione su cui Audero si supera e tanti duelli aerei dentro e fuori dall'area.

Hernandez 5 - La maggior parte dei pericoli per la porta di Maignan arriva dalla sua parte, un paio per errori suoi di supponenza e tecnici. Anche in fase offensiva è poco brillante nella sue discese con o senza palla.

Audero 5 - Inizia il match superandosi su Leao, poi compie un altro gesto miracoloso su Giroud prima dell'intervallo. Nel mezzo però l'intervento goffo sul tiro di Diaz che concede il vantaggio al Milan, un errore imperdonabile.

Gabbiadini 6 - Impegna Maignan in due occasioni costringendo il portiere anche ad aiutarsi con la traversa. Se la condizione reggerà sarà l'uomo in più per la Sampdoria in questa stagione, ma l'infortunio che lo ha fatto uscire e le lacrime a bordo campo non sono certo di buon auspicio.

--
IL TABELLINO

SAMPDORIA-MILAN 0-1
Sampdoria (4-2-3-1):
Audero 5; Bereszyinski 6, Yoshida 6, Colley 6, Augello 5 (26' st Murru 6,5); Ekdal 5,5 (41' st Silva sv), Thorsby 5,5; Candreva 6, Gabbiadini 6 (26' st Verre 6), Damsgaard 5; Quagliarella 5,5. A disp.: Ravaglia, Falcone, Chabot, Tonelli, Ferrari, Depaoli, Askildsen, Trimboli. All.: D'Aversa 6.
Milan (4-2-3-1): Maignan 6,5; Calabria 6,5 (43' st Romagnoli sv), Tomori 6,5, Kjaer 6, Hernandez 5; Krunic 6,5, Tonali 6,5; Saelemakers 6 (35' st Florenzi sv), Diaz 7 (24' st Bennacer 6), Leao 5,5 (24' st Rebic 6); Giroud 6. A disp.: Tatarusanu, Plizzari, Ballo-Touré, Kalulu, Gabbia, Maldini, Castillejo, Pobega. All.: Pioli 6,5.
Arbitro: Guida
Marcatori: 9' Diaz
Ammoniti: Gabbiadini, Murru, Bereszynski (S); Kjaer (M)
Espulsi: nessuno
-- 

LE STATISTICHE DI OPTA

Sono 36 le reti messe a segno in questa Serie A: era dalla stagione 1950/51 (45) che non si vedevano così tanti gol alla 1ª giornata del massimo campionato italiano. 
Nessuna squadra ha vinto più trasferte del Milan nel 2021 nei top-5 campionati europei: 11, al pari di Manchester City e Barcellona. 
Il Milan ha mantenuto la porta inviolata per sei gare di fila in Serie A per la prima volta dal febbraio 1994, quando arrivò a nove sotto Fabio Capello. 
Per la prima volta nella sua storia in Serie A la Sampdoria ha perso quattro gare di debutto stagionale di fila. 
Il Milan ha vinto la gara di debutto in Serie A in quattro delle ultime sei stagioni (2P), dopo esserci riuscito solo in una delle precedenti cinque. 
Il Milan ha vinto tre trasferte di fila contro la Sampdoria in Serie A, ci era riuscito solo una volta nella massima serie, nel 1968 (serie arrivata a quattro). 
Il Milan ha vinto ciascuna delle cinque trasferte di Serie A in cui Brahim Díaz ha segnato. 
Brahim Díaz ha preso parte attiva a quattro gol nelle sue ultime cinque presenze in Serie A (tre reti, un assist) – i suoi cinque gol nel torneo sono tutti arrivati in trasferta. 
150ª vittoria per Stefano Pioli da allenatore in Serie A. 
150ª presenza nei top-5 campionati europei per Ante Rebic.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments