SAMPDORIA-CAGLIARI 3-0

Serie A, la Sampdoria batte il Cagliari, la Fiorentina passa a Lecce

A Marassi decidono Gabbiadini e Bonazzoli (autore di una doppietta da urlo). Tra viola e giallorossi finisce 3-1

  • A
  • A
  • A

Seconda vittoria consecutiva per la Sampdoria, che a Marassi travolge per 3-0 il Cagliari e si allontana dalla zona retrocessione. Blucerchiati in vantaggio già all'8' grazie a Gabbiadini, poi chiude Bonazzoli con una doppietta al 40' e al 54'. Successo anche per la Fiorentina sul campo del Lecce: i viola si impongono 3-1. Chiesa, Ghezzal e Cutrone a segno per i toscani, sul finale gol della bandiera per il giallorosso Shakhov.
 

SAMPDORIA-CAGLIARI 3-0
La Sampdoria manda un messaggio forte e chiaro a chi ancora sta cercando la salvezza in Serie A: dalla mischia, forse, esce definitivamente una partecipante. I blucerchiati confermano infatti il loro periodo d'oro e vincono ancora, con tre gol come a Udine ma stavolta senza correre mai reali rischi contro un Cagliari che sembra ormai a Ranieri rilancia dal primo minuto Bonazzoli e Gabbiadini, gli eroi del secondo tempo del Friuli e della vittoria in rimonta sull'Udinese. Zenga invece punta su Ragatzu, titolare al posto di Joao Pedro al fianco di Simeone. Le scelte premiano sin dai primi minuti il tecnico testaccino, che già all'8' può applaudire il gol segnato da Gabbiadini. Il centravanti bergamasco però non fa alcuna fatica, dopo il cross dalla destra di Linetty e la sponda di testa di Jankto con la difesa ospite pericolosamente ferma. La reazione isolana è affidata al mancino di Nandez, su cui chiude Yoshida. Ma la partita continua a essere in mano alla Sampdoria, che dopo averci provato con Bonazzoli e Linetty raddoppia sul finale del primo tempo. Prima però anche Audero si merita il voto intervenendo alla grande sullo stesso Nandez e su Lykogiannis. Tutto inutile, perché al 40' Ionita sbaglia un disimpegno regalando di fatto palla a Linetty, l'assist per Bonazzoli è perfetto e la conclusione che batte Cragno lo è altrettanto. Zenga corre ai ripari mandando in campo già dal primo minuto della ripresa Joao Pedro, ma serve a poco. Al 53' infatti Jankto corre a sinistra e libera un cross su cui Bonazzoli arriva con il mancino in spaccata per un meraviglioso tris doriano. Solo Joao Pedro e Pereiro provano a rendere meno amara la serata del Cagliari, ma per la Sampdoria è tutto perfetto. La porta di Audero resta inviolata e le vittorie in cinque partite salgono a cinque. Con la salvezza che non era mai stata così a portata di mano.

IL TABELLINO
Sampdoria-Cagliari 3-0

Sampdoria (4-4-2): Audero 7; Depaoli 6, Yoshida 7, Colley 6,5, Augello 6,5; Linetty 7 (25' st Bereszynski 6), Thorsby 6,5, Ekdal 6, Jankto 7; Gabbiadini 7 (25' st Bertolacci 6), Bonazzoli 7,5 (25' st Quagliarella 6). A disp.: Seculin, Chabot, Murru, Askildsen, Jankto, Leris, D'Amico, La Gumina, Maroni, Ramirez. All.: Ranieri 7.
Cagliari (3-5-2): Cragno 5,5; Walukiewicz 5 (12' st Faragò 6), Pisacane 4,5, Carboni 5,5; Nandez 6, Ionita 5 (1' st Pereiro 6), Birsa 5,5 (33' st Mattiello sv), Rog 6, Lykogiannis 5; Simeone 4,5 (33' st Paloschi sv), Ragatzu 5,5 (1' Joao Pedro 6,5). A disp.: Ciocci, Rafael, Ceppitelli, Klavan, Ladinetti, Lombardi. All.: Zenga 5.
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 8' Gabbiadini (S), 41' Bonazzoli (S), 8' st Bonazzoli (S)
Ammoniti: Ionita, Rog (C)
Espulsi: -
Note:
-

LE STATISTICHE
La Sampdoria è l'unica squadra a vantare almeno due giocatori in doppia cifra di reti in ciascuna delle ultime quattro stagioni di Serie A.
La Sampdoria ha vinto cinque delle ultime sei gare casalinghe di Serie A contro il Cagliari (1N): tante quante in tutte le precedenti 28.
La Sampdoria ha vinto quattro delle ultime cinque sfide di campionato (1P): lo stesso bottino di successi ottenuto nelle precedenti 15.
Il Cagliari non ha trovato il gol per la quarta partita di fila in Serie A: non accadeva da ottobre 2008 (cinque in quel caso).
Manolo Gabbiadini è andato in doppia cifra di gol per la prima volta in un singolo campionato di Serie A con la stessa squadra.
Manolo Gabbiadini non andava a bersaglio per due gare consecutive in Serie A da gennaio 2017, contro Fiorentina e Sampdoria, con la maglia del Napoli.
Quattro dei cinque gol totali messi a segno da Federico Bonazzoli in Serie A sono arrivati dopo il lockdown.
Prima marcatura multipla in carriera in Serie A per Federico Bonazzoli, che ha messo a segno quattro gol nelle sue ultime quattro partite, dopo che ne aveva realizzato solo uno in tutte le precedenti 34.
Quarto assist di Jakub Jankto in questo campionato, dopo che non ne aveva fornito alcuno in tutta la scorsa stagione di Serie A.
Jakub Jankto si è portato a -1 dal suo record di assist forniti in un singolo torneo di Serie A (5 nel 2017/18 con l'Udinese).
Otto dei 14 gol (57%) realizzati dalla Sampdoria dopo il lockdown portano la firma del tandem Gabbiadini-Bonazzoli.

LECCE-FIORENTINA 1-3
Si affrontano due squadre a caccia di punti: La Fiorentina, che si affida a Cutrone e Ribery, e il Lecce, che schiera davanti l’ex Babacar. Inizio gara deciso e i viola passano subito in vantaggio: al 6’ un errore di Rispoli lancia Cutrone sulla trequarti; l’ex Milan coglie l’inserimento in area di Chiesa, che è bravo a battere Gabriel con un destro sul primo palo; il genovese sale così a quota sette reti in questo campionato. Per il Lecce la partita è in salita e al 10’ gli ospiti potrebbero già chiudere: c’è un contatto in area tra Ghezzal e Gabriel, Guida indica il dischetto. Pulgar batte, ma la conclusione non è troppo potente e il portiere del Lecce para. I salentini tirano un sospiro di sollievo, ma concedono troppe occasioni in campo aperto; gli ospiti dilagano: al 38’ Ghezzal tira una punizione a giro che supera la barriera e si insacca alla sinistra di Gabriel. Due minuti dopo è il turno di Cutrone: Chiesa lancia il comasco, che scatta sul filo del fuorigioco e, a tu per tu con il portiere di casa, lo trafigge. La partita sembra finita, ma c’è ancora tempo per un brivido prima dell’intervallo perché Caceres sbaglia e serve involontariamente Farias; il brasiliano calcia e centra la traversa. La ripresa vede la Fiorentina gestire le incursioni del Lecce senza problemi e creare qualche occasione da gol; ad andare a segno, però, sono i giallorossi, con Shakhov che finalizza un cross di Vera all’88. In ogni caso il successo va alla Fiorentina, che scavalca in classifica la Sampdoria e, con un punto di margine sui genovesi, si porta al 13esimo posto. 

IL TABELLINO
LECCE-FIORENTINA 1-3
Lecce (4-3-2-1):
Gabriel 6.5, Rispoli 4.5, Lucioni 5, Paz 4.5 (dal 20’ st Dell’Orco 6), Donati 6, Majer 5.5 (31’ st Vera 6), Petriccione 6 (dal 20’ st Tachtsidis 6), Barak 5, Mancosu 5.5, Farias 5.5 (dal 1’ st Saponara 6), Babacar 5.5 (31’ st Shakhov 6.5). A disp.: Sava, Vigorito, Colella, Monterisi, Radicchio, Maselli, Rimoli. All.: Liverani 4.5
Fiorentina (3-5-2): Terracciano 6, Milenkovic 6.5, Pezzella 6.5 (dal 1’ st Ceccherini 5.5), Caceres 6, Ghezzal 7, Pulgar 5.5, Duncan 6 (dal 30’ st Castrovilli 6), Lirola  6, Chiesa 7.5 (dal 20’ st Venuti 6), Ribery 7 (dal 39’ st Agudelo sv), Cutrone 7 (dal 20’ st Vlahovic 6). A disp.: Brancolini, Terzic, Dalbert, Julio, Castrovilli, Badelj, Kouamé, Sottil. All.: Iachini 7
Arbitro: Guida
Marcatori: 6’ Chiesa (F), 38’ Ghezzal (F), 40’ Cutrone (F), 43’ st Shakhov (L)
Ammoniti: Gabriel (L), Ribery (F), Babacar (L), Ghezzal (F), Donati (L) 
Note: al 10’ Gabriel (L) para un rigore a Pulgar (F)

LE STATISTICHE
•    La Fiorentina ha vinto due gare esterne di fila in Serie A per la prima volta da aprile 2018, quando in panchina c’era Stefano Pioli.
•    Nessuna squadra ha subito più gol del Lecce nei top-5 campionati europei 2019/20 (74).
•    Il Lecce conta 74 gol subiti, otto delle 10 squadre con almeno 74 reti al passivo dopo 33 giornate sono retrocesse al termine della stagione in Serie A.
•    Il Lecce non incassava tre gol nel primo tempo dal dicembre 2011 in Serie A, al San Paolo, contro il Napoli.
•    Per la seconda volta la Fiorentina ha realizzato tre gol nel primo tempo in questo campionato, dopo esserci riuscita lo scorso febbraio sul campo della Sampdoria.
•    Federico Chiesa ha realizzato un gol e fornito un assist nella stessa partita per la prima volta in carriera in Serie A.
•    Il gol di Chiesa (5:30) è la rete più veloce della Fiorentina nel campionato in corso.
•    Federico Chiesa ha stabilito il suo record di gol in un singolo campionato di Serie A (sette).
•    La Fiorentina non andava a segno su punizione diretta in Serie A dal febbraio 2019, con Luis Muriel (3-3 vs Inter).
•    Patrick Cutrone ha già eguagliato in questo campionato (14 presenze) lo score della sua precedente stagione in Serie A: tre gol in 34 gare con il Milan nel 2018/19.
•    Erick Pulgar non sbagliava dagli 11 metri dal gennaio 2018, quando fallì il suo primo tentativo dal dischetto in Serie A - da allora 11 centri di fila.
•    Sia Evgen Shakhov che Rachid Ghezzal hanno realizzato il loro primo gol in Serie A.
•    Solo Luigi Sepe (tre) ha parato più calci di rigore di Gabriel (due) in questo campionato.
•    German Pezzella ha collezionato la sua 100ª presenza con la Fiorentina in tutte le competizioni.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments