SALERNITANA-FROSINONE 1-1

Serie A, Salernitana-Frosinone 1-1: Jovane Cabral riacciuffa i ciociari

Non arriva un'altra vittoria per Di Francesco e i suoi, raggiunti dall'ex Sporting nella ripresa. Terzo pareggio in cinque gare per i campani, ancora senza successi

  • A
  • A
  • A

Finisce in parità la gara inaugurale della 5a giornata della Serie A, che metteva di fronte una Salernitana in difficoltà e un Frosinone in grande fiducia, reduce dalla rimonta sul Sassuolo. Dopo il vantaggio dei ciociari, firmato da Romagnoli (11'), salgono di tono i campani e pareggiano con la conclusione da fuori area di Jovane Cabral (52'). Un pari che accontenta entrambe e non soddisfa nessuno: laziali a quota 8, granata a 3 punti. 

LA PARTITA
Salernitana e Frosinone non si fanno male, in una gara ad altissima tensione: finisce 1-1 all'Arechi, con Jovane Cabral ad evitare la sconfitta per i campani, ancora privi di Boulaye Dia. Si parte con grande intensità e un sostanziale dominio territoriale dei giallazzurri, che però rischiano al 9' quando l'ex Sporting colpisce la traversa. Passano due minuti e il Frosinone passa, ancora con un difensore: questa volta è Romagnoli, schierato con Okoli dopo la prova deludente di Monterisi col Sassuolo, a incornare sul cross di Marchizza. Lo svantaggio non scuote subito la Salernitana, che rischia grosso sulle sfuriate dei rivali, che si vedono annullare il raddoppio di Caso e sfiorano la rete con Cheddira (ottimo Ochoa). Suona la carica Candreva al 36' e la Salernitana svolta nella ripresa, dopo il doppio brivido sulla conclusione di Mazzitelli. Tutto nasce da una grande azione di Candreva, che porta al corner da cui nasce il pari: lo batte l'ex Inter, che pesca Jovane Cabral al limite e ispira la rete da fuori area del capoverdiano. Il suo tiro a giro non lascia scampo a Turati, che però si supera su Maggiore ed Ikwuemesi, evitando il ko dei suoi. Nel finale, dopo un'altra chance per Candreva, i ritmi si abbassano e le squadre non riescono a proporsi nella zona offensiva. Finisce 1-1 ed entrambe le formazioni muovono la classifica: Frosinone a quota 8 e Salernitana a quota 3, ancora senza vittorie. 

LE PAGELLE
Candreva 6.5 - Nel momento peggiore della Salernitana è lui a suonare la carica con un tiro da fuori. Impegna più volte Turati e ispira la rete del pareggio. Senza Dia, è il leader indiscusso.
Jovane Cabral 6.5 - Viene schierato nell'insolito ruolo di centravanti, dopo anni da esterno offensivo nello Sporting, e non delude: traversa dopo pochi minuti e tiro a giro che vale il pari. Nel mezzo le consuete pause, che non sporcano una gara positiva.
Turati 6.5 - Evita il ko del Frosinone con almeno tre interventi decisivi e una partita strepitosa. Si conferma un portiere in grandissima crescita, dopo l'ottima annata in Serie B. Viene da chiedersi perchè non sia stato trattenuto dal Sassuolo, visto il suo rendimento.
Brescianini 5.5 - Il lungo stop di Harroui, out due-tre mesi per un infortunio al piede, lo lancia tra i titolari. L'ex milanista però delude, sbagliando passaggi elementari e tempi di gioco. Non riesce a confermare le qualità mostrate in B. 

IL TABELLINO
SALERNITANA (3-4-2-1) - Ochoa 6.5; Lovato 6 (40' st Daniliuc sv), Gyomber 6, Pirola 5.5; Mazzocchi 5.5 (24' st Ikwuemesi 6), Maggiore 6 (34' st Bohinen 6), Martegani 6.5 (40' st Legowski sv), Bradaric 6; Kastanos 6, Candreva 6.5; Jovane Cabral 6.5 (40' st Botheim). All. Paulo Sousa. A disposizione: Fiorillo, Costil, Sambia, Fazio, Bronn, Tchaouna, Sfait. 
FROSINONE (4-3-3) - Turati 6.5; Oyono 5.5, Okoli 6, Romagnoli 6.5, Marchizza 6; Brescianini 5.5 (17' st Garritano 5.5), Barrenechea 6 (47' st Bourabia sv), Mazzitelli 6; Soulé 6 (33' st Kvernadze 5.5), Cheddira 6 (33' st Cuni 5.5), Caso 6 (17' st Baez 6). All. Di Francesco. A disposizione: Frattali, Cerofolini, Lulic, Kaio Jorge, Reinier, Ibrahimovic, Monterisi, Lusuardi. 
Arbitro: Piccinini.
Marcatori: 11' Romagnoli (F), 7' st Jovane Cabral (S).
Ammoniti: Caso (F), Okoli (F), Mazzocchi (S), Lovato (S). 

LE STATISTICHE
- Con ben sei giocatori nati dal 2000 in poi e un’età media di 24 anni e 216 giorni, il Frosinone ha schierato contro la Salernitana la formazione titolare più giovane della propria storia in Serie A.
- La Salernitana non ha trovato la vittoria nelle prime cinque partite in tre delle ultime quattro stagioni disputate in Serie A – nel dettaglio, sulle 20 partite del parziale considerato l’unico successo dei granata è un 4-0 sulla Sampdoria nell’agosto 2022, con Davide Nicola in panchina (8N, 11P).
- Il Frosinone è rimasto imbattuto in Serie A per due gare consecutive lontano dallo Stirpe per la prima volta dal periodo tra gennaio e febbraio 2019 (due vittorie in trasferta di fila in quel caso).
- Jovane Cabral ha segnato il suo primo gol in Serie A con la maglia della Salernitana al 12° tiro effettuato in questa stagione, di cui cinque nello specchio della porta e dopo aver colpito anche tre legni (più di ogni altro giocatore nel torneo).
- La Salernitana ha sempre segnato almeno un gol in ciascuno dei sette confronti casalinghi contro il Frosinone tra Serie A e Serie B (sei nel campionato cadetto e uno, l’ultimo, nella massima serie).
- Simone Romagnoli è tornato a segnare in Serie A per la prima volta dal 2 dicembre 2021: allora il difensore era andato in gol con la maglia dell'Empoli contro il Torino – tutte e tre le sue reti realizzate in Serie A sono arrivate in trasferta.
- Solo Federico Dimarco (tre) ha fornito più assist di Riccardo Marchizza (due) nel campionato di Serie A in corso.
- Riccardo Marchizza ha già fornito due assist in cinque presenze in questo campionato con il Frosinone, eguagliando il suo record di passaggi vincenti serviti in una singola stagione di Serie A (due anche con lo Spezia nel 2020/21, ma in ben 24 apparizioni).
- Con la sostituzione di Matteo Lovato al minuto 85’, Antonio Candreva è diventato l’unico giocatore di movimento della Salernitana sempre titolare e mai sostituito in queste prime cinque giornate di campionato, con 450 minuti disputati su altrettanti disponibili.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti