NAPOLI-SASSUOLO 0-2

Serie A, Napoli-Sassuolo 0-2: gli emiliani continuano a sognare

Un rigore di Locatelli e il gol in pieno recupero di Lopez lanciano i ragazzi di De Zerbi in scia al Milan, i partenopei scivolano al quinto posto

di
  • A
  • A
  • A

Il Sassuolo batte 2-0 il Napoli e consolida il secondo posto in classifica alle spalle del Milan. I neroverdi, in piena emergenza, espugnano il San Paolo grazie al rigore trasformato da Locatelli e al gol di Lopez in un convulso finale. Gli uomini di Gattuso dominano per larghi tratti del match, ma peccano di precisione sotto porta e sono costretti a una brusca frenata dopo due vittorie consecutive.

LA PARTITA
I ragazzi di De Zerbi non si fermano più. Nonostante le pesantissime assenze di Berardi, Djuricic e Caputo, gli emiliani si prendono lo scalpo anche del Napoli, trascinati da un Locatelli sempre più leader di una squadra che non smette di stupire. Contro Mertens e compagni i neroverdi dimostrano di saper soffrire e danno prova  di un grande spirito di sacrificio, ma allo stesso tempo non rinunciano mai alla loro filosofia di gioco e alla fine vengono premiati. I 14 punti su 18 conquistati fin qui (miglior partenza della storia del club in A) non sono frutto del caso, ma di un progetto sempre più convincente e che dimostra, quando necessario, di saper anche prescindere dagli interpreti. Il Napoli fa quasi sempre il suo dovere, ma alla fine paga le troppe incertezze sotto porta e la serata storta di tutto il reparto avanzato. Da Mertens a Osimhen, fino a Lozano, difficile salvare qualcuno. Per ambire allo scudetto, a Gattuso servirà trovare molta più cattiveria nei momenti cruciali.

I padroni di casa partono col piede giusto, pressando alto e mandando più di una volta in crisi la retroguardia neroverde, sempre decisa a partire palla a terra dal portiere. Prima una sciocchezza di Chiriches regala a Mertens una conclusione che si spegne sul fondo di poco, poi una clamorosa leggerezza di Consigli serve a Osimhen la più grande delle occasioni, ma lo stesso portiere è bravissimo a rimediare murando la conclusione a botta sicura del nigeriano. Col passare dei minuti i ragazzi di De Zerbi cominciano a trovare fiducia nei propri mezzi, ma nonostante un buon equilibrio in campo le occasioni sono tutte per il Napoli. L'imprecisione di Osimhen e i riflessi di Consigli su Ruiz negano ancora il vantaggio agli uomini di Gattuso. Il primo tempo tramonta con una super parata di Ospina su conclusione da fermo di Boga, unico vero brivido corso dal colombiano.

Nella ripresa è sempre il Napoli a rendersi pericoloso e a dare l'impressione di poterla sbloccare. Proprio quando gli uomini di Gattuso sembrano in totale controllo, però, arriva l'episodio che non ti aspetti: Di Lorenzo rifila un pestone a Raspadori in piena area e Mariani, richiamato al monitor, non ha dubbi nell'assegnare il penalty. Locatelli si assume la responsabilità e trasforma con freddezza. Gattuso prova a puntare sui centimetri togliendo uno spento Lozano e inserendo Petagna, ma è Mertens a divorarsi il pari dopo una splendida invenzione di Politano. Negli ultimi 20 minuti i padroni di casa si riversano in massa nella metà campo avversaria e nel finale succede un po' di tutto: Osimhen va su tutte le furie per un'evidente trattenuta ai suoi danni (forse iniziata fuori area) sulla quale il Var non interviene e mentre il Napoli è impegnato a protestare, Lopez fa fuori mezza difesa battendo Ospina per il definitivo 2-0.

LE PAGELLE

Locatelli 7,5 - Con la squadra orfana di tre elementi chiave è lui a caricarsi il gruppo sulle spalle. A centrocampo fa di tutto, dall'interdizione ai lanci illuminanti. Trasforma il rigore con la freddezza di un veterano e conferma ancora una volta di avere raggiunto una maturazione straordinaria.
Boga 6 - Non è ancora il giocatore esplosivo e incontenibile della scorsa stagione, ma le qualità sono rimaste intatte. L'unica vera chance del Sassuolo nel primo tempo la crea lui, poi si mette al servizio della squadra. 
Consigli 7 - Comincia la serata con una follia che può costare subito carissima, dalla quale si riscatta immediatamente murando Osimhen dopo avergli regalato palla. Si supera su una punizione di Mertens e non sbaglia mai un'uscita, aiutando il reparto a reggere l'urto finale del Napoli.

Lozano 5 - Dopo i tanti elogi ricevuti in questo inizio stagione, deve fare i conti con una serata in cui si rivede, a tratti, il "vecchio" Lozano. Distratto e svagato, mai pericoloso.
Osimhen 5,5 - Decisamente più nel vivo del gioco rispetto al messicano, ha comunque sulla coscienza il gol divorato nei primissimi minuti, oltre ad altre palle-gol non sfruttate a dovere.
Bakayoko 6,5 - Tanto lavoro di rottura e interdizione, che ne fa il partner ideale di Fabian Ruiz in un centrocampo che unisce al meglio quantità e qualità. Uno tra i migliori, nonostante il risultato deludente.

IL TABELLINO

Napoli-Sassuolo 0-2
Napoli (4-2-3-1): Ospina 6; Di Lorenzo 6,5, Manolas 6, Koulibaly 6,5, Hysaj 6 (25' st Mario Rui 6); Ruiz 6, Bakayoko 6,5; Politano 6,5 (33' st Zielinski 6), Mertens 5,5 (25' st Elmas 6), Lozano 5 (20' st Petagna 5,5); Osimhen 5,5.
Allenatore: Gattuso 6
Sassuolo (4-3-3): Consigli 7; Ayhan 7, Chiriches 6,5 (43' st Marlon sv), Ferrari 6,5; Muldur 5,5 (36' st Kyriakopoulos), Lopez 6,5, Locatelli 7,5, Rogerio 6,5; Traoré 6 (23' st Defrel 6,5), Raspadori 6,5 (43' st Bourabia sv), Boga 6 (36' st Obiang 6).
Allenatore: De Zerbi 7,5
Arbitro: Mariani
Marcatori: 14' st rig. Locatelli (S), 45'+5 st Lopez (S)
Ammoniti: Locatelli (S), Manolas (N), Bourabia (S), Ospina (N)
Espulsi:

LE STATISTICHE

•    Questa è la miglior partenza per il Sassuolo nella sua storia in Serie A: i neroverdi non avevano mai raccolto 14 punti nelle prime sei giornate disputate nel torneo. 
•    Era dallo scorso gennaio (vs Fiorentina) che il Napoli non rimaneva a secco di gol in un match casalingo in Serie A. Quella era stata anche l’ultima sconfitta interna nel massimo campionato per i partenopei senza reti all’attivo. 
•    Il Napoli non perdeva un match di Serie A pur effettuando 22 tiri da febbraio contro il Lecce (25 conclusioni in quel caso).
•    Il Sassuolo ha trasformato tutti gli ultimi otto calci di rigore rimediati in Serie A. L'ultimo errore dal dischetto degli emiliani nel torneo risale a dicembre 2019 (vs Cagliari).
•    Manuel Locatelli è il più giovane italiano con almeno due gol all'attivo in questo campionato.
•    Il Sassuolo è l'unica squadra con tre differenti marcatori su calcio di rigore in questa Serie A: Locatelli, Caputo e Berardi.
•    Manuel Locatelli è il giocatore più giovane ad aver trasformato un calcio di rigore nel campionato in corso.
•    Secondo gol in questa Serie A per Manuel Locatelli. Quello contro il Napoli è anche il primo rigore calciato e trasformato per il centrocampista in tutte le competizioni..
•    Kalidou Koulibaly è il giocatore del Napoli che ha recuperato più palloni nella gara contro il Sassuolo (10).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments