LAZIO-SPEZIA 6-1

Serie A, Lazio-Spezia 6-1: biancocelesti show, Sarri a punteggio pieno

Liguri avanti con Verde, poi si scatena Immobile con una tripletta. Nella ripresa a segno Felipe Anderson, Hysaj e Luis Alberto

  • A
  • A
  • A

Vince e incanta la Lazio di Maurizio Sarri, che all'Olimpico travolge per 6-1 il malcapitato Spezia e vola a punteggio pieno tra le capoliste della Serie A. Vantaggio ospite con Verde al 4', poi si scatena Immobile con tre reti in un solo tempo (5', 15', 47') e pure un rigore respinto da Zoet. Nella ripresa a segno dopo due minuti Felipe Anderson. Espulso Amian, chiudono Hysaj (70') e Luis Alberto (85').

LA PARTITA
E ora qualcuno provi a fermarla. La Lazio di Maurizio Sarri lancia un urlo difficilmente fraintendibile per le big delle Serie A: per i piani altissimi del campionato, guai a sottovalutare i biancocelesti. Belli, letali, implacabili, quasi spietati. E ne fa le spese lo Spezia, travolto all'Olimpico sotto un 6-1 che quasi non rende del tutto giustizia ai padroni di casa in versione schiacciasassi. E in cui, ancora una volta, brilla Ciro Immobile con la prima tripletta del campionato. Proprio come al Castellani, però, l'avvio dei biancocelesti è da incubo. Stavolta è il "solito" Daniele Verde a bucare in avvio di partita la porta di Reina. Avviene al 4', quando Gyasi supera Acerbi e va alla conclusione. La respinta del portiere, però, finisce dalle parti del talentuoso prodotto delle giovanili della Roma. Il suo tap-in vale il vantaggio dello Spezia e una tassa che si rinnova per le capitoline: su sette gol in Serie A, infatti, quattro sono arrivati alle squadre romane (due contro i giallorossi, e ora due ai biancocelesti). Ma lo scoramento della Lazio dura giusto un giro completo d'orologio.

Già un minuto dopo, infatti, è di nuovo parità. Merito di Immobile, che già al 5' riprende la sua storia d'amore infinita con il gol. Questa volta a ispirarlo è Pedro, con una splendida apertura in verticale. La Scarpa d'Oro 2020 suggella il tutto con un tocco morbido che non lascia scampo a Zoet. E riacchiappata la partita, i biancocelesti non la mollano più: al 15' è infatti Luis Alberto ad apparecchiare la palla per il solito Immobile, che dai venti metri libera il destro che porta la Lazio avanti. Pedro e Felipe Anderson cercano il tris, ma per Sarri ci sono anche brutte notizie: al 25' si ferma Lazzari, per problemi a un polpaccio. Al suo posto Marusic. A pochi istanti dall'intervallo, poi, il Var aiuta Dionisi che assegna un rigore per il contatto tra Erlic e Pedro. Zoet ipnotizza Immobile, che però si riscatta sul corner successivo: incornata letale e tripletta per lui.

E la festa biancoceleste non accenna a interrompersi anche nella ripresa. Lo dimostra subito Felipe Anderson, che cala il poker già al 47' raccogliendo direttamente il pallone dal lancio di Reina e scaraventando il pallone in porta dopo aver saltato Amian con un sombrero da fuoriclasse assoluto. Il modo migliore per ritrovare il gol con la maglia della Lazio a tre anni dalla sua partenza dalla Capitale. E per lo Spezia piove sul bagnato: al 55' proprio Amian trattiene in maniera palese il solito Felipe Anderson, che di nuovo stava puntando la porta ligure. Cartellino rosso e ospiti in dieci. C'è quindi gloria anche per il fedelissimo di Sarri, Hysaj: al 70' il laterale albanese sfrutta il terzo assist di serata di Luis Alberto e rende ancora più pesante il passivo per il malcapitato Spezia. Non è ancora finita, perché proprio Luis Alberto chiude definitivamente i conti all'85' con un destro dalla distanza che trafigge nuovamente Zoet.

LE PAGELLE
Immobile 8 - La macchia del rigore sbagliato gli nega una valutazione ancora più alta. Ma se anche con Sarri timbrerà il tabellino con questa frequenza, la Lazio è destinata a divertirsi per davvero.
Verde 6 - Illude lo Spezia portandolo in vantaggio in apertura di match. Resta uno dei pochissimi squilli di uno Spezia che somiglia a un cantiere aperto.
Felipe Anderson 7,5 - Alla prima ufficiale all'Olimpico dopo tre anni di assenza, ricorda al pubblico di casa perché si era fatto amare nella sua precedente esperienza biancoceleste. Non solo il gol, ma tanti sprazzi di classe purissima.
Amian 4 - Felipe Anderson lo fa diventare matto. E dopo essersi fatto saltare come un birillo, lo ferma nella maniera più plateale possibile. Completamente a disagio.
Luis Alberto 8 - Una serata, un gol, tre assist. Difficile chiedere di più a un giocatore che può rappresentare l'arma in più di una squadra pronta a sognare.
Zoet 6 - La sufficienza nonostante i sei gol subiti certifica la forza della Lazio, ma soprattutto le difficoltà del suo Spezia. Rigore parato a parte, è tra chi nel naufragio fa la figura migliore.

IL TABELLINO
Lazio-Spezia 6-1
Lazio (4-3-3): Reina 6; Lazzari 6 (25' Marusic 6,5), Patric 6,5, Acerbi 6, Hysaj 7; Milinkovic-Savic 6,5 (26' st Cataldi 6), Lucas Leiva 6,5, Luis Alberto 8; Felipe Anderson 7,5 (37' st L. Romero sv), Immobile 8 (36' st Muriqi sv), Pedro 7 (26' st Moro 7). A disp.: Strakosha, Adamonis, Radu, Vavro, Akpa Akpro, Escalante, Basic. All.: Sarri 8
Arbitro: Dionisi
Spezia (3-4-3): Zoet 6; Nikolaou 5, Erlic 4,5, Vignali 5 (36' st Antiste sv); Amian 4, S. Bastoni 5, Maggiore 5,5 (26' st Sala), Ferrer 5,5; Verde 6 (14' st Hristov 5,5), Gyasi 5, E. Colley 4,5 (14' st Mraz 5,5). A disp.: Provedel, Zovko, Kovalenko, Podgoreanu. All.: Thiago Motta 4,5
Marcatori: 4' Verde (S), 5', 15', 47' Immobile (L), 2' st Felipe Anderson (L), 25' st Hysaj (L), 40' st Luis Alberto (L)
Ammoniti: Erlic, Gyasi (S)
Espulsi: Amian (S) al 10' st
Note: Zoet (S) respinge un rigore a Immobile (L) al 46'

LE STATISTICHE
-La Lazio ha segnato almeno sei gol in un match di Serie A per la prima volta da marzo 2018 contro il Benevento (6-2 in quel caso).
-Ciro Immobile ha realizzato la sua seconda tripletta in un primo tempo in carriera in Serie A, dopo quella del gennaio 2018 contro la SPAL.
-Ciro Immobile ha segnato almeno tre gol in cinque match da quando gioca con la Lazio in Serie A (dal 2016/17), nessun altro giocatore nel periodo ha fatto meglio nel torneo, alla pari di Dries Mertens.
-Ciro Immobile ha segnato in entrambe le sue prime due gare stagionali per la prima volta in carriera in Serie A.
-12 delle ultime 14 reti di Ciro Immobile in Serie A sono state realizzate in gare casalinghe.
-Luis Alberto ha fornito tre assist in un singolo match per la prima volta in carriera in Serie A - in tutto lo scorso campionato aveva servito due passaggi vincenti.
-Pepe Reina è il portiere che ha fornito più assist (sei) nei top-5 campionati europei a partire dal 2007/08, almeno il doppio di qualsiasi altro.
-Ciro Immobile ha sbagliato cinque degli ultimi otto rigori calciati in Serie A, dopo che aveva realizzato tutti i 10 precedenti.
-Felipe Anderson ha segnato o fornito assist in entrambe le prime due gare stagionali per la prima volta tra Serie A e Premier League.
-Hysaj aveva impiegato 189 partite di Serie A per trovare il suo primo gol tra Empoli e Napoli, con la maglia della Lazio gli sono bastate due gare nel torneo.
-Il gol di Daniele Verde dopo 3 minuti e 10 secondi è la rete più rapida dello Spezia in un match di Serie A.
La Lazio ha subito entrambi i gol di questo campionato nei primi cinque minuti di gioco, tanti quanti ne aveva incassati nello stesso periodo temporale nelle precedenti tre stagioni di Serie A.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments