LAZIO-GENOA 4-3

Serie A, Lazio-Genoa 4-3: Correa, Immobile e Luis Alberto fanno sognare Inzaghi

La complicata vittoria sulla squadra di Ballardini tiene vive le speranze europee

  • A
  • A
  • A

La Lazio supera il Genoa e spera nella Champions. La squadra di Inzaghi va in vantaggio con Correa. In chiusura di primo tempo Immobile raddoppia (rigore) ma un autogol di Marusic sembra riaprire la gara. Ci pensa Luis Alberto un minuto dopo a rimettere le cose a posto prima della rete di Correa. Il rigore di Scamacca e, un minuto dopo, il gol di Shomurodov, regalano al match un finale thrilling.   

LA PARTITA 
Ballardini compatta i suoi senza cercare una pressione alta, scelta che permette alla Lazio di impostare da dietro senza particolari ostacoli. Una situazione tattica non proprio ideale per i biancocelesti, più abituati a esaltarsi in campo aperto, che però viene sfruttata nei primi minuti. Dal 3' al 6', utilizzando gli smarcamenti di Correa sull'esterno, i cambi di gioco e gli scambi stretti, la Lazio sfiora il gol in tre occasioni, due con Immobile (che una volta trova pronto Perin e l'altra spedisce fuori di poco) e con un colpo di testa di Lulic. Il Genoa non riesce a risalire azionando le due punte e i padroni di casa insistono provandoci anche con i calci da fermo. Un Immobile lasciato inspiegabilmente libero di colpire esalta ancora Perin, poi arriva il momento del tiro da fuori e il portiere rossoblù respinge su Milinkovic-Savic. Il gol laziale arriva però grazie a un rimpallo in area di rigore: Correa riceve in buona posizione, Radovanovic rinvia ma la palla finisce sul piede dell'argentino che beffa Perin. Vantaggio meritato e inevitabile, visto il baricentro bassissimo del Genoa e le tante occasioni create dalla squadra di Inzaghi.

Sul finale di tempo è ancora Radovanovic il protagonista in negativo quando, tirando la maglia di Immobile, regala al bomber biancoceleste il rigore del 2-0. A questo punto gli ospiti decidono che è il caso di reagire e hanno un'occasione d'oro con un tiro di Strootman deviato da Reina. In apertura di ripresa Ballardini cambia tutto: dentro Ghiglione, Pjaca e Scamacca per Radovanovic, Zajc e Destro. Nemmeno il tempo di notare il nuovo 3-4-1-2 degli ospiti che il Genoa trova il gol al termine di una splendida azione collettiva: palla avanti, palla indietro, palla nello spazio per Ghiglione a sinistra che mette in mezzo. Marusic, provando a intervenire, la infila nella propria porta di tacco. Ma ci vuole solo poco più di un minuto alla Lazio per trovare il 3-1 con Luis Alberto che da fermo, al limite dell'area, piazza il classico tiro a giro di destro sul palo lontano. Pochi minuti e Correa si libera per la conclusione che sembra chiudere i giochi ma nel finale un intervento di Cataldi su Badelj permette a Scamacca di segnare il rigore del 4-2. Un minuto e Shomurodov mette dentro il 4-3 facendo tremare la Lazio. Come contro il Benevento la squadra di Inzaghi si autoinfligge un finale non adatto ai deboli di cuore. Il Genoa, però, ha speso tanto e in più è costretto a tenere in campo l'infortunato Ghiglione perché i cambi sono finiti e la Lazio, oltre a tirare un sospirone di sollievo, si regala la possibilità di continuare a sperare in un posto nella prossima Champions. 

LE PAGELLE
Correa 8 - E' il più vivace dell'attacco, detta il passaggio, cerca l'uno-due e l'assist. In più segna una doppietta.
Immobile 7 - Mette dentro il rigore del due a zero ed è sempre pronto al tiro e al suggerimento per il compagno.
Luis Alberto 7 - Dà spesso il via alle manovre offensive e cerca il tiro da fuori come quando segna il gol del 3-1.
Radovanovic 4,5: Protagonista in negativo dei due gol del primo tempo della Lazio. Ballardini lo cambia a inizio ripresa.
Scamacca 7: Il suo ingresso rivitalizza l'attacco genoano. Solo l'intervento di Marusic gli nega il gol del pari, poi è preciso dal dischetto.
Shomurodov 6,5: Non si vede praticamente mai per buona parte della partita e non solo per colpa sua. Infatti quando gli arriva la palla giusta la butta dentro. 

IL TABELLINO
LAZIO-GENOA 4-3
Lazio (3-5-2): Reina 5,5; Marusic 5, Hoedt 6, Radu 6; Lazzari 6,5, Milinkovic Savic 6,5 (37' st Akpa Akpro sv), Leiva 6,5 (12' st Cataldi 5,5), Luis Alberto 7 (37' st Parolo sv), Lulic 6 (22' st Fares 6); Immobile 7, Correa 8 (37' st Pereira sv). All. Inzaghi 6,5
Genoa (3-5-2): Perin 6; Biraschi 5, Radovanovic 4,5 (1' st Ghiglione 6), Masiello 5,5; Goldaniga 5, Zajc 5,5 (1' st Pjaca 6), Badelj 6, Strootman 6 (7' st Rovella 6), Zappacosta 6 (24' st Cassata 6); Destro 6 (1' st Scamacca 7), Shomurodov 6,5. All. Ballardini 6
ARBITRO: Giacomelli
MARCATORI: 30' Correa (L), 43' Immobile (L), 2' st aut. Marusic (G), 3' st Luis Alberto (L), 11' st Correa (L), 35' st Scamacca (G) su rig., 36' st Shomurodov (G) 
AMMONITI: Biraschi (G), Radovanovic (G), Leiva (L), Cataldi (L), Masiello (G), Fares (L) Cassata (G)
ESPULSI: -

LE STATISTICHE
- La Lazio ha vinto 11 partite interne consecutive per la prima volta nella sua storia in Serie A.
- La Lazio ha vinto sette delle ultime otto sfide di campionato (1P), dopo aver perso tre della quattro precedenti (1P).
- Il Genoa ha perso tre trasferte di fila in Serie A per la prima volta da ottobre 2019.
- Il Genoa non subiva almeno quattro gol in campionato dallo scorso settembre (sei vs Napoli).
- Cinque gol nelle ultime quattro partite per Joaquín Correa: due in più che in tutte le precedenti 21 sfide di questo campionato.
- Joaquín Correa ha preso parte a sei gol (cinque reti, un assist) nelle ultime cinque partite di Serie A.
- Joaquín Correa ha segnato due doppiette nelle ultime due partite di Serie A. Tre in totale nel massimo torneo: tutte all'Olimpico.
- Ciro Immobile ha trasformato quattro dei sette rigori calciati in questo campionato: due di questi sono arrivati contro il Genoa (uno anche nel match d'andata).
- Sono 11 i gol realizzati da Ciro Immobile contro il Genoa: soltanto contro la Sampdoria l'attaccante della Lazio ne ha realizzati di più (12) nel massimo torneo.
- Ciro Immobile ha sia segnato che fornito un assist in una singola partita per due match di fila per la seconda volta in carriera in Serie A: la prima nell'ottobre 2019 (vs Atalanta e Fiorentina).
- Quinto gol consecutivo di Luis Alberto all'Olimpico. Sette delle nove marcature complessive dello spagnolo in questo campionato sono arrivate in casa.
- Gianluca Scamacca ha preso parte a sei (cinque reti, un assist) gol nelle ultime sei partite di campionato: aveva messo lo zampino soltanto in tre marcature (due gol, un passaggio vincente) in tutte le precedenti 21 sfide del massimo torneo.
- Quattro delle cinque reti segnate da ldor Shomurodov in questo campionato sono arrivati nel 2021.
- Soltanto Dusan Vlahovic (17) è più giovane di Gianluca Scamacca tra i giocatori che hanno realizzato almeno sette gol in questo campionato.

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments