GENOA-INTER 1-1

Serie A, Genoa-Inter 1-1: l'incornata di Dragusin frena la fuga dei nerazzurri

Il primo gol dell'austriaco non basta a Simone Inzaghi per festeggiare il titolo d'inverno. Il difensore ex Juve ha strappato un punto per il Grifone

di
  • A
  • A
  • A

Il Genoa ha fermato sull'1-1 l'Inter nella 18a giornata di Serie A, bissando coi nerazzurri il pareggio già ottenuto contro la Juventus nella corsa scudetto. Dopo dieci minuti di stop nel primo tempo per i fumogeni degli ultras rossoblù, l'Inter ha sbloccato la gara al 42' con il primo gol in nerazzurro di Arnautovic dopo il palo colpito da Barella. Nel lungo recupero della prima frazione però Dragusin, su sviluppi di corner, ha trovato il colpo di testa vincente che ha sorpreso Sommer. Nella ripresa un paio di interventi di Martinez hanno blindato il risultato.

LA PARTITA

"Oops, I did it again". Il Genoa di Gilardino ha deciso di non decidere, o meglio, con una prestazione di altissimo livello ha saputo di nuovo fermare una delle due forze principali di questa Serie A. Stesso risultato, stesso punteggio e stessa soddisfazione dopo l'1-1 contro l'Inter con cui il Grifone ha salutato il 2023 - anno del ritorno nel massimo campionato - davanti al proprio pubblico. Una partita giocata ad alta intensità fin dalle prime battute e con la capacità di imbrigliare le trame di gioco e lo strapotere fisico della formazione di Simone Inzaghi come in poche altre squadre erano riuscite a fare nell'anno solare in generale, in questo campionato in particolare. Per l'Inter la possibilità di diventare campione d'inverno è solo rinviata, ma al Ferraris è mancato il guizzo e lo spunto che in altre serate era arrivato puntuale.

Il tabellino si è riempito nel primo tempo extralarge dovuto all'interruzione momentanea della partita al 15' per i fumogeni lanciati dai tifosi di casa per salutare l'anno. Maxi stop che si è trasformato in un maxi recupero, rendendo ancora più entusiasmante la contesa dopo un primo tempo giocato senza fronzoli e timori dall'una e dall'altra parte. Il primo (e unico) squillo di Thuram di testa ha trovato le mani sicure di Martinez, poi è toccato al Genoa cercare la giocata giusta con Ekuban prima e una deviazione a fil di (proprio) palo di Acerbi poi. Al 42' l'Inter ha sbloccato il match partendo da fallo laterale: il pallone dopo un contatto contestato in area tra Bisseck e Strootman è arrivato a Barella il cui diagonale - con grande intervento di Martinez - è finito primo sul palo e poi sui piedi di Arnautovic per lo 0-1.

Il tempo delle polemiche tra panchina e campo ha avuto poca vita e nei nove minuti di recupero il Genoa sugli sviluppi di corner ha saputo trovare il pareggio contro una delle armi forte dei nerazzurri: Dragusin, svettando su Carlos Augusto e Acerbi, ha schiacciato in rete sorprendendo Sommer per l'1-1. Un regalino alla Juventus per chi, come lui, col bianconero è cresciuto. Nella ripresa la solita reazione dell'Inter non è arrivata, giusto un paio di tentativi pericolosi di Arnautovic e Acerbi su cui Martinez ha risposto con sicurezza, così come sulle uscite alte. Per il Genoa, invece, un'altra chance con Dragusin e Vasquez e tanta, tantissima concentrazione per un punto che sa di vittoria.

--

LE PAGELLE

Arnautovic 6,5 - Trova il primo gol in campionato con la maglia dell'Inter con un tocco da due passi. Ha il compito - ingrato - di non far rimpiangere Martinez e in termini di temperamento e voglia ci riesce. A volte esagera in tecnicismi o provocazioni con gli avversari, ma sta meglio e la qualità è altissima.

Sommer 5,5 - Sarà che ha abituato a prestazioni senza sbavature, sarà che una serata un po' così capita a tutti, sarà quel che sarà ma Sommer al Ferraris è meno ermetico. Sul gol è impreciso respingendo male a due mani il pallone di Dragusin e anche nella ripresa rischia una frittata.

Barella 6,5 - Il suo compito è chiaro: inserimento in area di rigore e sponde verso il limite dell'area per premiare la coppia di attaccanti. Entra nell'azione del gol con un gran destro in diagonale fermato solo dal palo.

Thuram 5 - Nottata storta per il francese e lo si è visto nei dettagli, in quei due-tre controlli imprecisi e pasticciati con cui ha approcciato il match. Non riesce a liberarsi dalle maglie difensive del Genoa.

Acerbi 5,5 - Rischia l'autogol con un intervento di testa che accarezza il palo della propria porta, poi sul gol di Dragusin si fa sorprendere come Carlos Augusto. Stranamente in difficoltà sulle palle alte e da fermo.

Dragusin 7 - Imperioso al centro dell'area per il gol dell'1-1, ma quella è una perla di fisicità e tempismo che innalza una prestazione importante a livello difensivo. Un altro step di crescita contro l'attacco più prolifico del campionato.

Strootman 6,5 - Rientra dall'infortunio e l'autonomia è di un'ora, ma la sua presenza in campo è manna per i rossoblù a livello tecnico e tattico. Sempre pronto in appoggio a dare qualità alla manovra e a premiare i movimenti senza palla dei compagni.

Gudmundsson 7 - Come ha detto Gilardino alla vigilia, anche quando non è protagonista assoluto del match trova il modo di essere decisivo. Questa volta lo fa con l'assist da corner, ma per tutta la partita si sacrifica tra le linee per dare fastidio a Calhanoglu nelle due fasi. Nel finale si esalta con la sua tecnica.

--

IL TABELLINO

GENOA-INTER 1-1
Genoa (3-5-2):
Martinez 7; Dragusin 7, Bani 6,5, De Winter 6 (1' st Vasquez 6,5); Sabelli 6,5, Frendrup 6,5, Badelj 6, Strootman 6,5 (16' st Malinovskyi 6), Martin 6 (33' st Messias 6); Gudmundsson 6,5, Ekuban 6 (16' st Retegui 6). A disp.: Sommariva, Leali, Martin, Vogliacco, Matturro, Hefti, Haps, Thorsby, Jagiello, Galdames, Fini, Puscas, Messias. All.: Gilardino 7.
Inter (3-5-2): Sommer 5,5; Bisseck 6 (45' st Pavard sv), Acerbi 5,5, Bastoni 6; Darmian 5,5 (33' st Dumfries 6), Barella 6,5 (33' st Frattesi 6), Calhanoglu 6, Mkhitaryan 5,5 (45' st Klaassen sv), Carlos Augusto 5,5; Thuram 5, Arnautovic 6,5 (25' st Sanchez 5,5). A disp.: Audero, Di Gennaro, De Vrij, Klaassen, Asllani, Pavard, Agoumé, Stabile, Sensi, Sarr, Motta. All.: Inzaghi 5,5.
Arbitro: Doveri
Marcatori: 42' Arnautovic (I), 52' Dragusin (G)
Ammoniti: all. Gilardino, Gudmundsson, Dragusin (G); Barella, Mkhitaryan (I)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

•    Marko Arnautovic è solo il secondo giocatore austriaco a segnare con la maglia dell'Inter in Serie A dopo Herbert Prohaska (otto reti tra il 1981 e il 1982).
•    Il Genoa è rimasto imbattuto per tre gare di fila per la prima volta in questa Serie A (1V, 2N); in generale, la squadra rossoblù non registrava una striscia di risultati utili più lunga da marzo 2022 (otto frutto di una vittoria e sette pareggi, sotto la guida tecnica di Alexander Blessin in quel caso).
•    L’Inter è una delle due squadre, insieme alla Fiorentina contro cui il Genoa ha pareggiato più incontri interni in Serie A (21 contro entrambe).
•    Il Genoa ha conquistato 20 punti dopo le prime 18 gare stagionali (5V, 5N, 8P); era dalla stagione 2016/17 che il Grifone non ne accumulava di più a questo punto di un torneo di massima serie (23 in quel caso).
•    L’Inter ha pareggiato due delle ultime quattro trasferte di Serie A (2V), tanti pareggi fuori casa quanti quelli registrati nelle precedenti 15 gare nella competizione (10V, 3P).
•    Il gol realizzato da Radu Dragusin è sia la prima rete subita di testa che la prima a seguito di un cross che a seguito di un calcio d’angolo dall'Inter in questa Serie A.
•    La rete realizzata da Radu Dragusin ha interrotto l'imbattibilità di Yann Sommer in Serie A durata 475 minuti (dal gol di Dusan Vlahovic al 27° minuto in Juventus-Inter alla 13a giornata).
•    Albert Gudmundsson ha preso parte a un gol per tre incontri di fila in Serie A per la prima volta in carriera (gol vs Juventus, gol e assist vs Sassuolo e passaggio vincente vs Inter).
•    Da inizio ottobre, Albert Gudmundsson è stato coinvolto in otto reti in Serie A (sei gol e due assist), nessuno ha fatto meglio nel periodo nella competizione (otto anche Hakan Calhanoglu e Paulo Dybala).
•    250ª partita per Matteo Darmian in Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti