GENOA-FIORENTINA 1-2

Serie A, Genoa-Fiorentina 1-2: lampi di Saponara, la Viola vince ancora

Dopo il diluvio al Ferraris, nella ripresa è stato decisivo l'ingresso dell'esterno d'attacco con gol e assist. Nel finale rigore di Criscito

  • A
  • A
  • A

Nel secondo anticipo della quarta giornata di Serie A, la Fiorentina ha vinto 2-1 sul campo del Genoa raccogliendo la terza vittoria consecutiva. Sfida del Ferraris condizionata dal diluvio nel primo tempo, ma decisa al 60' con un gran destro dal limite dell'area del subentrato Saponara che ha battuto Sirigu. Nel finale lo stesso Saponara ha fornito un assist di tacco a Bonaventura per il raddoppio. Rigore di Criscito al 98'.

LA PARTITA

Non si ferma la Fiorentina che dopo il passo falso - nel risultato e non nel gioco - della prima giornata contro la Roma, ha conosciuto solo vittorie in questa Serie A. Dopo Atalanta e Torino, la terza vittima dei ragazzi di Italiano è il Genoa di Ballardini, battuto 2-1 sul proprio campo con le armi che il tecnico ha dato in dote alla propria formazione: pressing offensivo e organizzato, qualità e corsa. Decisivo il cambio all'intervallo: Saponara, lanciato al posto del comunque positivo Nico Gonzalez, si è reso protagonista con un gol e un assist. Inutile il rigore di Criscito a tempo abbondantemente scaduto per il Genoa.

Tre punti meritati dunque per la Fiorentina in un match fortemente condizionato, almeno per tutto il primo tempo, da un terreno di gioco reso estremamente complicato dall'acquazzone che si è abbattuto su Genova. Nonostante questo la squadra viola ha provato a mettere in campo le proprie qualità approfittando delle incursioni di Gonzalez e Bonaventura per impegnare Sirigu, anche dopo aver perso Castrovilli finito rovinosamente contro il palo. Con Vlahovic costretto a giocare spalle alla porta dalla marcatura a uomo di Maksimovic, sono stati proprio i centrocampisti di Italiano le chiavi per trovare pericolosità negli ultimi metri, lasciando al Genoa una sola occasione - al 25' su retropassaggio suicida di Pulgar sul quale Destro non è riuscito a superare Dragowski.

La svolta però è arrivata nella ripresa, almeno per quanto riguarda il punteggio. L'episodio che ha fatto saltare il banco è stato il destro sul secondo palo vincente di Saponara al 60' al termine di una bella azione personale, poi i cambi hanno rivoluzionato gli assetti in campo ma non il copione del match. Nel finale ancora Saponara ha pescato Bonaventura con un assist al volo per il diagonale vincente, prima del rigore concesso per fallo di Igor su Badelj utile al 98' solo per migliorare le statistiche personali di Criscito.

--

LE PAGELLE

Destro 5 - Isolato là davanti, non riesce mai a mettersi in moto con pericolosità o guardando la porta. Passa tutto il primo tempo nel diluvio a cercare di "pulire" palloni alti dalle retrovie, senza riuscirci. Inoltre si divora l'occasione in omaggio da Pulgar centrando Dragowski in uscita.

Maksimovic 6,5 - Sempre in anticipo su Vlahovic costringe l'avversario a una partita spalle alla porta. Vince i duelli di fisico e astuzia con tutta la sua esperienza.

Saponara 7,5 - Entra dopo l'intervallo e si prende la fascia sinistra con carattere. Sblocca il match inventandosi un grande gol sul secondo palo, poi non è cattivo per trovare anche la doppietta. Si rifà salvando in tuffo nella propria area anticipando Hernani e soprattutto fornendo l'assist per il raddoppio in acrobazia.

Vlahovic 5,5 - Partita di sacrificio più che di pericolosità. Mai fronte alla porta, deve giocare in maniera diversa e per i compagni. Lo fa bene pur non trovando mai lo spazio giusto per fare male.

Bonaventura 7 - Il più continuo in campo, pericoloso per tutto il primo tempo per sé e per i compagni, chiude il match segnando in prima persona con un bel diagonale.

--

IL TABELLINO

GENOA-FIORENTINA 1-2
Genoa (4-2-3-1):
Sirigu 6,5; Cambiaso 6 (14' st Biraschi 5,5), Vanheudsen 5, Maksimovic 6,5, Criscito 6; Touré 5 (19' st Behrami 6), Badelj 5; Melegoni 5 (8' st Hernani 5,5), Rovella 5,5, Fares 5 (19' st Kallon 5,5); Destro 5 (8' st Pandev 5). A disp.: Marchetti, Sturaro, Vasquez, Sabelli, Ghiglione, Bani, Portanova. All.: Ballardini 5,5.
Fiorentina (4-3-3): Dragowski 6; Odriozola 6 (35' st Benassi sv), Martinez Quarta 6, Igor 6, Biraghi 6; Bonaventura 6,5, Pulgar 6 (33' st Amrabat 6), Castrovilli 6 (26' Duncan 6); Callejon 5,5, Vlahovic 5,5 (35' st Kokorin sv), Gonzalez 6,5 (1' st Saponara 7,5). A disp.: Terracciano, Rosati, Milenkovic, Torreira, Sottil, Nastasic, Maleh. All.: Italiano 6,5.
Arbitro: Marinelli
Marcatori: 15' st Saponara (F), 44' st Bonaventura (F), 53' st rig. Criscito (G)
Ammoniti: Touré, Vanheudsen, Behrami (G); Odriozola, Biraghi, Martinez Quarta, Kokorin (F)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

Era dalla stagione 2015/16 (chiusa al quinto posto finale) che la Fiorentina non otteneva almeno nove punti nelle prime quattro partite di campionato.
La Fiorentina non otteneva tre vittorie consecutive all’interno dello stesso campionato dall’ottobre 2019.
Il Genoa ha perso tre delle prime quattro partite di Serie A per la terza volta nell’era dei tre punti a vittoria (2015/16 e 2017/18 le altre).
Riccardo Saponara ha segnato il suo terzo gol con la maglia della Fiorentina, alla presenza numero 35 in Serie A.
Quello di oggi è solo il terzo gol di Riccardo Saponara da subentrato in Serie A.
Giacomo Bonaventura ha partecipato a tre reti nelle ultime tre partite di campionato (un gol e due assist), dopo essere rimasto a secco nelle precedenti cinque.
Era da dicembre 2017 che Giacomo Bonaventura non trovava gol e assist nella stessa partita di Serie A.
Assist e gol nella stessa partita di Serie A per la prima volta da marzo 2020 per Riccardo Saponara.
La Fiorentina ha vinto due trasferte di fila in Serie A per la prima volta da luglio 2020.
Il Genoa ha perso tre delle ultime quattro partite di campionato, tante sconfitte quante nelle precedenti sette (3V, 1N).
Domenico Criscito ha trasformato 11 dei 13 rigori calciati in Serie A.
Nelle ultime otto partite di campionato la Fiorentina ha subito un solo gol nel primo tempo.
La Fiorentina non aveva mai effettuato otto conclusioni in un primo tempo di questo campionato – miglior risultato per i viola dallo scorso febbraio contro l’Inter (nove).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments