SERIE A

Serie A: la Fiorentina sconfigge la Salernitana, Samp ko a Torino

I viola, raggiunti da Dia, vincono 2-1 nel finale grazie a Jovic. Sugli scudi Bonaventura, con una grande prestazione. Proseguono le difficoltà dei blucerchiati: il Toro vince 2-0

  • A
  • A
  • A

Vittoria sofferta ma dolcissima per la Fiorentina, che torna nella top-10 della Serie A scavalcando la Salernitana: i viola, avanti al 14' con Bonaventura, sanno reagire dopo il pareggio dello scatenato Dia (55') ed esultano per la rete del 2-1 di Jovic all'82'. Sorride Italiano, così come Juric. Il Torino travolge infatti l'inerme Sampdoria, che perde 2-0 e resta penultima con tre ko consecutivi e 6 punti in 14 gare. In gol Radonjic e Vlasic.

FIORENTINA-SALERNITANA 2-1

LA PARTITA

Sorride la Fiorentina, che sa reagire al pareggio di Dia e batte 2-1 la Salernitana, ritrovando la top-10 della Serie A con 19 punti in 14 sfide. Sugli scudi Bonaventura, con una grande prestazione. Partono forte i viola e impegnano subito Sepe, che deve superarsi al 4' su Kouamé. Il portiere non può nulla al 14', quando Bonaventura insacca dopo un perfetto triangolo con Ikoné, e la Salernitana non riesce a reagire: Sepe deve nuovamente fare gli straordinari sull'ex Genoa e Cittadella, mentre al 38' un bolide di Biraghi termina a lato di pochissimo. La Fiorentina va al riposo sull'1-0, ma il margine poteva essere decisamente più ampio. L'imprecisione dei viola, che sprecano anche con Amrabat, costa caro e al 55' arriva il pari della Salernitana: il neoentrato Dia combina con Piątek e trova la sesta rete stagionale. I viola si buttano dunque a capofitto a caccia del gol-vittoria, ma Sepe è attento sul tentativo di doppietta di Bonaventura e Saponara spreca al 76'. La meritata rete della Fiorentina arriva all'82', quando il Var convalida la rete di Jovic, inizialmente annullata per un errato offside. I viola gestiscono nel finale e blindano la vittoria: finisce 2-1, Salernitana ko e scavalcata dai rivali. 

LE PAGELLE

Bonaventura 7 - Il leader tecnico di questa Fiorentina. Segna la seconda rete consecutiva, sfiora la doppietta e ispira le punte con passaggi da manuale. 

Kouamé 5.5 - Le ottime sensazioni dell'avvio vengono cancellate da una scialba seconda metà di partita. Viene giustamente sostituito. 

Dia 6.5 - Entra ed è subito decisivo: sesta rete nel suo debutto in Serie A, confermando le ottime cose mostrate nelle fila del Villarreal e in Francia. Può essere una delle rivelazioni del campionato.  

Bonazzoli 5.5 - Non riesce ad incidere, sbagliando moltissimi palloni. 

IL TABELLINO
FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano 6; Dodô 6, Milenkovic 6, Igor 6, Biraghi 6 (33' st Terzic sv); Amrabat 6, Mandragora 6 (33' st Barak sv); Ikoné 6.5, Bonaventura 7 (40' st Duncan), Kouamé 5.5 (18' st Saponara 6.5); Arthur Cabral 5.5 (33' st Jovic 6.5). All. Italiano. A disposizione: Cerofolini, Martinelli, Ranieri, Venuti, Martinez Quarta, Maleh, Zurkowski, Bianco, Di Stefano. 
SALERNITANA (3-5-2): Sepe 6.5; Bronn 5.5, Daniliuc 6, Pirola 5.5; Candreva 6, Vilhena 5.5 (1' st Maggiore 6), Bohinen 5.5 (14' st Radovanovic 5.5), Coulibaly 6 (39' st Botheim sv), Mazzocchi 6 (30' st Bradaric sv); Bonazzoli 5.5 (1' st Dia 6.5), Piątek 6. All. Nicola. A disposizione: Fiorillo, Micai, Sambia, Motoc, Kastanos, Capezzi, Iervolino, Valencia. 
Arbitro: La Penna
Marcatori: 14' Bonaventura (F), 10' st Dia (S), 37' st Jovic (F). 
Ammonito: Radovanovic (S). 

LE STATISTICHE DI OPTA

La Fiorentina ha vinto cinque partite consecutive, considerando tutte le competizioni, per la prima volta dall'arrivo di Vincenzo Italiano.
Giacomo Bonaventura ha trovato il gol in due presenze consecutive di Serie A per la prima volta dall'agosto 2018, con la maglia del Milan.
La Salernitana è l'unica squadra affrontata più di una volta in Serie A contro cui Giacomo Bonaventura ha sempre trovato il gol (due reti in due sfide).
Dal suo arrivo alla Fiorentina, Luka Jovic ha realizzato l'86% dei suoi gol in tutte le competizioni al Franchi (6/7).
Boulaye Dia è il primo giocatore della Salernitana ad aver superato i cinque gol stagionali di Serie A dopo 14 turni di campionato: il più veloce era infatti stato Marco Di Vaio nel 1998/99, che raggiunse le sei reti alla 22ª gara del club.
In 13 presenze di questa Serie A (sei reti), Boulaye Dia ha già superato i cinque gol realizzati in 25 gare disputate con la maglia del Villarreal nella Liga 2021/22 (cinque).
Dia è il secondo giocatore nella storia della Salernitana ad aver trovato il gol in due trasferte consecutive di Serie A dopo Federico Bonazzoli, che ci è riuscito lo scorso febbraio.
Krzysztof Piatek ha servito il suo primo assist in Serie A, alla 79ª presenza - prima di oggi era il giocatore che dal 2004/05 aveva realizzato più reti senza mai fornire un passaggio vincente nella competizione (32).
Sofyan Amrabat ha giocato oggi contro la Salernitana la sua 100ª presenza in Serie A.

© Getty Images

TORINO-SAMPDORIA 2-0

LA PARTITA

Prosegue la crisi senza fine della Sampdoria: la cura-Stankovic non sta funzionando per i blucerchiati, al terzo ko consecutivo senza il minimo accenno di reazione. All'Olimpico trionfa il Torino, grazie ai suoi fantasisti balcanici: Radonjic e Vlasic firmano il 2-0 che porta i granata al nono posto. Ritmi bassissimi all'Olimpico, con le occasioni da rete che latitano. Dopo una fase di stanca, con molti errori da entrambe le parti, il Torino passa al 29': Radonjic, che aveva già avuto una chance in precedenza, si gira in area e trafigge Audero. Sorride Juric, che aveva perso Schuurs per infortunio, mentre la Samp continua a faticare: la reazione blucerchiata si limita a un guizzo di Djuricic, mentre Caputo sbaglia tutto lo sbagliabile. Nella ripresa, dopo un paio di sussulti del giovane Montevago, raddoppia il Torino: Vojvoda serve Vlasic, che si gira in un fazzoletto di campo e supera Audero per il 2-0. La rete spegne ogni velleità della Sampdoria, che sembra accettare la decima sconfitta in 14 gare: finisce 2-0, col Toro che sale a 20 punti. Blucerchiati penultimi con 6 punti in 14 gare. 

LE PAGELLE

Radonjic 7 - Il serbo mostra sprazzi del suo talento e della sua qualità palla al piede: di pregevole fattura la rete del vantaggio, decisamente positiva la sua prova. 

Vlasic 7 - Viene schierato a sorpresa da centravanti e non delude. Efficace, lucido e attivo su ogni pallone. Il campo lo premia con un gran gol, dopo che aveva servito l'assist a Radonjic. 

Murillo 5 - La difesa a tre dovrebbe aiutarlo, invece va completamente in crisi. Mai in partita, è costantemente preso d'infilata dai trequartisti granata. Gara da dimenticare, così come il suo rendimento recente. 

Montevago 6 - Il giovane lanciato da Stankovic è l'unica, tiepida, luce per la Sampdoria. Sfiora il gol in avvio di ripresa. 

IL TABELLINO
TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic 6; Zima 6, Schuurs sv (23' Buongiorno 6), Rodriguez 6.5; Singo 6, Linetty 6, Ricci 6, Vojvoda 6.5; Miranchuk 6.5, Radonjic 7 (42' st Seck sv); Vlasic 7 (47' st Emirhan Ilkhan sv). All. Juric. A disposizione: Berisha, Fiorenza, Bayeye, Lazaro, Adopo, Djidji, Garbett, Karamoh, Sanabria.
SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero 6; Murillo 5 (25' st Ferrari 5.5), Colley 5, Amione 5 (38' st Murru); Bereszynski 5, Rincon 5.5 (38' st Villar), Yepes 5 (23' st Verre 5.5), Augello 5.5; Djuricic 5.5 (23' st Gabbiadini 5.5); Caputo 5, Montevago 6. All. Stankovic. A disposizione: Contini, Tantalocchi, Vieira, Malagrida, Trimboli, Quagliarella. 
Arbitro: Massa.
Marcatori: 29' Radonjic (T), 14' st Vlasic (T).
Ammoniti: Ricci (T), Amione (S), Yepes (S), Colley (S). 
Espulso: Stankovic (all. Sampdoria) per proteste al 15' st. 

LE STATISTICHE DI OPTA

•    Il Torino ha vinto tre partite di fila contro la Sampdoria in Serie A per la prima volta da marzo 1976/ottobre 1982 (quattro in quel caso).
•    Il Torino ha tenuto la porta inviolata in due delle ultime tre sfide di Serie A contro la Sampdoria: tanti ‘clean sheet’ quanti quelli collezionati dai granata contro i blucerchiati nelle 21 precedenti.
•    Il Torino ha raccolto nove punti nelle ultime quattro partite (1P) di Serie A – uno in più di quanto fatto nelle nove precedenti – nel parziale (dal 21/10) soltanto il Napoli ha fatto meglio (12, Juventus anche 9).
•    La Sampdoria ha perso 23 partite (sulle 33 totali) nel 2022: nella storia della Serie A, soltanto il Cagliari nel 2021 ha contato più sconfitte (24) in un singolo anno solare.
•    Nemanja Radonjic ha preso parte a due gol (una rete, un assist) nelle ultime tre partite di Serie A, dopo che aveva messo lo zampino soltanto in una marcatura in tutte le precedenti 10 sfide giocate nel massimo torneo.
•    Nemanja Radonjic ha segnato due gol in 13 partite di questa Serie A: soltanto uno in meno dei tre realizzati nel massimo torneo 2020/21 tra Marsiglia (Ligue1) e Hertha Berlino (Bundesliga), ma in 24 sfide.
•    Nemanja Radonjic ha effettuato quattro tiri in questo match: tanti quanti quelli di tutti i suoi compagni di squadra messi assieme.
•    Nikola Vlasic è il giocatore del Torino che ha partecipato a più gol in questa Serie A: sei (quattro reti, due assist), almeno tre in più rispetto a qualsiasi altro compagno di squadra.
•    Nikola Vlasic ha sia segnato che fornito assist in un singolo match della massima serie per la prima volta dall'ottobre 2020, con il CSKA Mosca, nella Premier League russa, contro l'Arsenal Tula (due reti e un passaggio vincente in quella sfida).
•    Otto degli ultimi nove gol realizzati dal Torino in questo campionato portano la firma di giocatori diversi: fa eccezione nel parziale Lukic, autore di due reti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti