FIORENTINA-LECCE 1-0

Serie A, Fiorentina-Lecce 1-0: settima meraviglia per Italiano

Un autogol di Gallo condanna i pugliesi alla quarta sconfitta in fila, settimo successo consecutivo per i viola in tutte le competizioni

  • A
  • A
  • A

La Fiorentina continua a volare e conquista la settima vittoria consecutiva in tutte le competizioni. Al Franchi contro il Lecce alla squadra di Vincenzo Italiano basta l’autogol di Gallo nel tentativo di anticipare Gonzalez a metà del primo tempo per portare a casa i tre punti e continuare a sognare un piazzamento europeo. Quarta sconfitta in fila invece per il Lecce di Marco Baroni, che anche al Franchi gioca a viso aperto, ma dimostra grandi problemi di sterilità offensiva (nessun gol nelle ultime quattro partite).

LA PARTITA
Fuori Venuti, Bonaventura e Cabral, dentro Dodò, Barak e Kouamé. Italiano dà un turno di riposo al brasiliano dopo le fatiche di coppa e con Jovic influenzato si affida all’ex Genoa nel ruolo di falso nueve. Baroni invece sceglie Gonzalez al posto di Maleh in mediana e si affida a Colombo davanti con Strefezza e Di Francesco.

L’inizio di partita è equilibrato e piuttosto lento, poi col passare dei minuti la viola prende campo. A suonare la sveglia è Saponara con un gran tiro da fuori al 16’ su cui è bravo Falcone, poi dopo uno spavento firmato Strefezza la Fiorentina alza i giri del motore. L’ex Barak sfiora il vantaggio di testa su punizione di Biraghi, poi un minuto dopo l’autorete di Gallo nel tentativo di anticipare Nico Gonzalez sblocca la partita e dà fiducia alla Viola, che sfonda soprattutto a sinistra e nel finale del primo tempo sfiora due volte il raddoppio con un tiro di Barak dal limite e il colpo di testa di Saponara. Offensivamente la prima frazione del Lecce, che non segna da tre partite, è tutta in una ripartenza orchestrata da Colombo su cui Dodò anticipa Strefezza a pochi metri dalla porta.

La ripresa inizia senza cambi e con la grande occasione per il pari sui piedi di Di Francesco, che sul passaggio illuminante di Strefezza trova la grande risposta di Terracciano. Dopo lo spavento la Viola riprende il controllo del match con grande qualità nel possesso palla e torna a farsi pericolosa dalle parti di Falcone con Saponara e Barak particolarmente ispirati e Nico Gonzalez. A metà ripresa Italiano passa al ‘vero nove’ inserendo Cabral per Kouamé e Sottil per uno stanco Saponara, Baroni risponde subito inserendo Oudin e Maleh e l’ex viola si becca subito il giallo che gli farà saltare la trasferta di Empoli. Nel finale il tecnico giallorosso inserisce anche Ceesay al posto di Colombo, ma il Lecce non riesce più a rendersi pericoloso e la Fiorentina controlla senza patemi fino al triplice fischio che fa esplodere il Franchi. 

LE PAGELLE
Terracciano 6,5 - Quasi mai impegnato ma decisivo a inizio secondo tempo sul tiro di Di Francesco.
Dodò 6,5 - Decisivo nel primo tempo con la chiusura su Strefezza ma molto propositivo anche in fase offensiva. 
Saponara 6,5 - praticamente tutte le azoini pericolose dei viola nascono da suoi piedi, come anche il gol che decide la partita.
Gallo 4,5 - Pomeriggio davvero sfortunato per il difensore di Baroni, che decide la gara con un autogol, si prende il giallo che gli farà saltare la prossima e fatica per 90'.

IL TABELLINO
FIORENTINA (4-3-3):
Terracciano 6,5; Dodò 6,5, Milenkovic 6, Igor 5,5, Biraghi 6; Barak 6,5 (40’st Bonaventura sv), Amrabat 6, Mandragora 6 (40’st Duncan sv); N.Gonzalez 6,5 (40’st Ikoné sv), Kouamé 5,5 (25’st Cabral 6), Saponara 6,5 (25’st Sottil 6). All. Italiano. A disp: Sirigu, Cerofolini, Martinez Quarta, Ranieri, Venuti, Sottil, Bonaventura, Castrovilli, Duncan, Bianco, Ikoné, Brekalo, Cabral.
LECCE (4-3-3): Falcone 6; Gendrey 5,5 (33’st Cassandro 6), Baschirotto 6, Umtiti 6, Gallo 4,5; Gonzalez 5,5 (33’st Helgason 6), Hjulmand 6, Blin 5,5 (25’st Maleh 5,5); Strefezza 6,5 (25’st Oudin 6), Colombo 6 (38’st Ceesay sv), Di Francesco. All. Baroni. A disp: Brancolini, Bieve, Cassandro, Ceccaroni, Helgason, Lemmens, Maleh, Oudin, Pezzella, Romagnoli, Tuia, Persson, Askildsen, Ceesay, Banda.
Arbitro: Abisso
Marcatori: 26’ Gallo (aut.)
Ammoniti: Blin, Maleh, Gallo (L), Igor (F)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
La Fiorentina ha vinto quattro match consecutivi in Serie A per la prima volta dall’aprile 2018 (sei in quel caso, con Stefano Pioli in panchina).
La Fiorentina ha guadagnato 13 punti (4V, 1N) nelle ultime cinque partite di campionato: più di qualsiasi altra squadra nel periodo (a 12 Napoli e Sassuolo, a 10 la Lazio).
La Fiorentina non ha subito gol per due partite di fila per la seconda volta in questo campionato: la prima ad agosto, contro Empoli e Napoli.
La Fiorentina ha tenuto la porta inviolata in tre delle ultime quattro sfide di Serie A: soltanto un clean sheet in meno rispetto ai quattro collezionati in tutte le precedenti 23 gare del torneo in corso.
L'ultima volta in cui la Fiorentina ha vinto per 1-0 in Serie A grazie a un'autorete è stata il 23 marzo 1997, contro il Parma (autogol di Thuram).
Il Lecce ha perso quattro match consecutivi in Serie A per la prima volta da luglio 2020 (sei in quel caso, sotto le gestione di Fabio Liverani).
Il Lecce ha subito quattro sconfitte di fila senza segnare nello stesso campionato dalla serie di cinque del marzo 2009, con Mario Beretta al timone (quattro ko consecutivi anche in quell’occasione).
Era dal 7 marzo 2021 che la Fiorentina non segnava un gol su autorete avversaria in Serie A: in quella occasione arrivò contro il Parma, al Franchi.
Era dal novembre 1997 che la Fiorentina non segnava un gol su autorete in un match contro il Lecce nel massimo torneo: Maurizio Rossi in quel caso. Inoltre, tutti i tre autogol dei salentini contro la Viola in Serie A sono arrivati in trasferta.
Il Lecce ha chiuso il primo tempo senza effettuare alcun tiro nello specchio soltanto per la seconda volta in trasferta in questo campionato: la prima lo scorso ottobre, contro il Bologna.
Nicolás González ha giocato la 50ª partita in Serie A, tutte con la maglia della Fiorentina.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti