BOLOGNA-ROMA 1-2

Serie A, Bologna-Roma 1-2: decide Dzeko nel recupero

Apre Kolarov, pareggia Sansone, il bosniaco decisivo a tempo quasi scaduto

  • A
  • A
  • A

Un gol di Dzeko all'ultimo respiro regala alla Roma la terza vittoria consecutiva in una settimana. La squadra di Fonseca espugna Bologna con un colpo di testa del suo centravanti nel recupero e vola a quota 8 in classifica dopo quattro giornate, ma la sconfitta non ridimensiona l'ottimo Bologna visto in campo anche contro i giallorossi. Dopo un primo tempo noioso, la gara si incendia nella ripresa: Kolarov sblocca il risultato su punizione, Sansone pareggia i conti su rigore e quando sembra che la gara sia indirizzata verso l'1-1 il guizzo di Dzeko regala i tre punti a Fonseca. 

LA PARTITA

Dopo gli otto gol segnati dalla Roma in pochi giorni e la vittoria del Bologna a Brescia per 4-3 ci si attendeva una sfida da fuochi d'artificio al Dall'Ara, ma chi sperava di assistere ad un match vivace e ricco di reti viene deluso da un primo tempo molto tattico in cui i giallorossi fanno a lungo possesso palla senza mai trovare il guizzo giusto per fare male e i padroni di casa si difendono con ordine, tenendo molto vicini i reparti e cercando di colpire in ripartenza sfruttando la velocità di Orsolini e Sansone (che gioca decentrato a sinistra al posto di Palacio). Davanti alla difesa dei felsinei la coppia Medel-Poli argina molto bene la manovra degli ospiti, che provano a sfruttare gli spunti e la velocità di Florenzi, Kolarov e Kluivert (preferito a Zaniolo sulla trequarti con Pellegrini e Mkhitaryan), ma non creano mai veri pericoli per la porta di Skorupski. Il risultato è un primo tempo equilibrato e a dir poco avaro di emozioni, anzi da sbadigli.

Tutto il contrario della ripresa, aperta dopo 3 minuti dalla punizione capolavoro di Kolarov, che dal limite dell'area la mette sotto l'incrocio e firma il vantaggio dei capitolini. Passano neanche cinque minuti e il Bologna risponde con una bella azione Orsolini-Sansone che porta lo stesso Kolarov a stendere Soriano in area e il numero 10 rossoblu a spiazzare Pau Lopez dagli undici metri per il momentaneo 1-1. Il portiere spagnolo diventa grande protagonista intorno al quarto d'ora, quando con un vero e proprio miracolo mette in corner il tiro a botta sicura di Orsolini da due passi. Il Bologna prende coraggio, alza il ritmo e trova spazi per far male con la qualità dei suoi attaccanti, Fonseca capisce le difficoltà dei suoi e prova a cambiare qualcosa con gli inserimenti di Zaniolo e Spinazzola. La partita resta molto bella e aperta, Pellegrini va due volte vicino al nuovo vantaggio, Mancini si becca il rosso diretto per una gomitata a Santander e regala ai rossoblu una punizione dal limite sui cui sviluppi ancora Orsolini mette i brividi ai giallorossi. Nel finale, anzi a tempo quasi scaduto, arriva anche l'acuto di Dzeko, che dopo una gara in ombra decide la sfida con un colpo di testa da tre punti che fa esplodere Fonseca. La Roma trova la terza vittoria consecutiva in pochi giorni e sorpassa in classifica l'ottimo Bologna di questo inizio stagione. 

LE PAGELLE

Medel 6,5 - Ottima prestazione davanti alla difesa, protegge la retroguardia e dà equilibrio al centrocampo mettendoci tanta corsa e tanta quantità. 

Orsolini 6,5 - Una spina nel fianco della difesa giallorossa per tutta la gara, le azioni più pericolose nascono sempre dai suoi piedi, gli manca soltanto il gol.

Destro 5,5 - Contro la sua ex squadra ci mette tanto impegno, ma resta spesso troppo solo e nonostante gli sforzi non si rende mai pericoloso. 

Kluivert 5 - L'inizio è molto promettente, ma col passare dei minuti cala e praticamente sparisce dal match. Sostituito ad inizio ripresa da Zaniolo. 

Kolarov 7 - Tra i più positivi della squadra anche nel primo tempo, a inizio ripresa trova il terzo gol in quattro giornate con una punizione meravigliosa.

Mkhitaryan 5,5 - Prestazione in ombra rispetto alla prima uscita col Sassuolo, spesso è fin troppo largo sulla fascia e partecipa poco alla costruzione dell'azione.

Dzeko 7 - Quasi invisibile per praticamente tutta la durata del match, decide la sfida con un pesantissimo gol da tre punti nel recupero.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 6; Tomiyasu 6, Bani 6, Denswil 6, Dijks 5,5 (1'st Krejci 6); Medel 6,5, Poli 6 (35'st Palacio sv); Orsolini 6,5, Soriano 6, Sansone 7; Destro 5,5 (35' Santander sv). A disp: Da Costa, Sarr, Paz, Mbaye, Corbo, Svanberg, Krejci, Dzemaili, Schouten, Santander, Palacio, Svon Olsen. All: Mihajovic 6,5.  
ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez 6,5; Florenzi 5,5 (25'st Spinazzola 6), Mancini 5, Fazio 6, Kolarov 7; Cristante 6, Veretout 5,5; Kluivert 5 (6'st Zaniolo 6), Pellegrini Lo. 6, Mkhitaryan 5,5 (40'st Juan Jesus sv); Dzeko 7. A disp: Mirante, Fuzato, Smalling, Juan Jesus, Cetin, Spinazzola, Santon, Diawara, Pastore, Antonucci, Zaniolo, Kalinic. All: Fonseca 6. 

Arbitro: Pairetto
Marcatori: 3'st Kolarov, 8'st Sansone, 47'st Dzeko
Ammoniti: Florenzi, Zaniolo, Dzeko, Veretout (R), Poli, Dijks, Tomiyasu (B)
Espulsi: Mancini

LE STATISTICHE

Questa è per il Bologna la sconfitta numero 800 in Serie A.
La Roma è rimasta imbattuta in tutte le ultime 13 partite di campionato, striscia record per i giallorossi dal settembre 2016.
Il Bologna non perdeva una partita di Serie A al Dall'Ara dallo scorso febbraio (0-1 v Juventus).
Sei tiri per il Bologna in questo match: record negativo per i rossoblu in una partita interna di Serie A dal marzo 2018 (sempre contro la Roma).
Aleksandar Kolarov ha preso parte attiva ad un gol in tutte le prime quattro presenze stagionali in questo campionato, il primo giallorosso a riuscirci da Francesco Totti, nel 2013/14.
Dal suo arrivo alla Roma nel 2017/18, Kolarov ha realizzato sei gol su punizione diretta in Serie A - solo Lionel Messi ne conta di più nel periodo considerando i Top-5 campionati europei.
In quattro presenze di questo campionato Nicola Sansone ha già eguagliato il suo bottino di gol registrato nella scorsa Serie A (due in 15 gare giocate).
Quello di Dzeko al minuto 93:04 è il gol più tardivo della Roma in Serie A dallo scorso febbraio (ultima rete di Dzeko in trasferta, contro il Frosinone).
Lorenzo Pellegrini ha tentato sei conclusioni oggi (tante quante il Bologna), suo record personale in una singola partita di Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments