ATALANTA-TORINO 3-3

Serie A, Atalanta-Torino 3-3: la Dea fa e disfa, i granata rimontano tre gol

Nerazzurri avanti di tre reti già al 21' con Ilicic, Gosens e Muriel, ma recuperati dagli uomini di Nicola

  • A
  • A
  • A

Sfida pirotecnica al Gewiss Stadium dove Atalanta e Torino hanno chiuso sul 3-3. Gara caratterizzata dalla rimonta dei granata, sotto di tre gol dopo 21 minuti di gioco. Ilicic, Gosens e Muriel hanno portato tre reti nel giro di sette minuti dal 14' al 21', poi però il Torino ha raddrizzato la contesa. Belotti, sulla respinta del rigore sbagliato, e Bremer hanno trovato la porta prima della pausa, poi Bonazzoli a sei dal termine l'ha pareggiata.

LA PARTITA
Gol, pali, errori clamorosi. E' successo veramente di tutto in Atalanta-Torino e nemmeno le ipotesi di una Dea deconcentrata dalla Coppa Italia possono bastare per raccontare la rimonta subita dai ragazzi di Gasperini da 3-0 in una partita dominata a 3-3, rischiando anche la sconfitta nel recupero. Uno stop inaspettato per l'Atalanta, un passettino - il quarto pareggio di fila - importante più per il morale che per la classifica per i granata.

Anzi, i nerazzurri nella prima mezz'ora di gioco hanno trovato il modo di fare male sempre e comunque al Toro di Nicola, evitando l'aggressione del centrocampo granata e infilando le maglie difensive avversarie con enorme facilità. Con le prime tre incursioni offensive infatti sono arrivati altrettanti gol nel giro di sette minuti, prima con Ilicic lanciato in profondità da De Roon, bravo e fortunato a sorprendere Sirigu con un tiro sporco di destro al 14'; poi con Gosens, puntuale come sempre - anche sul lato opposto rispetto al solito - ad approfittare dell'assist di Muriel; e infine con lo stesso colombiano, altrettanto rispettoso della consegna di segnare praticamente sempre e abile a ribadire in rete la parata di Sirigu sulla sua prima conclusione. Tre reti, insomma, e la sensazione di poter fare della partita qualsiasi cosa per la Dea che però ha deciso di buttarla via.

Onore al merito del Torino che per un pomeriggio è tornato a essere fedele alla propria storia di squadra mai doma, i granata hanno saputo riaprire il match già prima dell'intervallo con due lampi che di contro hanno mandato in tilt le certezze dell'Atalanta. Belotti, dopo aver rinunciato con fair play a un fallo dal limite facendo togliere il giallo a Romero, si è conquistato un rigore al 41' che poi si è fatto respingere da Gollini, rimanendo reattivo sulla ribattuta di sinistro per dare il via alla rimonta. Bis arrivato nel recupero con Bremer in mischia dopo un clamoroso traversa-palo di Mandragora. Nella ripresa le occasioni per entrambe non sono mancate, a carte mischiate ma con l'ultima parola che è spettata a Nicola. Alla traversa di Singo ha risposto il palo di Miranchuk, poi è arrivato il momento di Bonazzoli - di testa su punizioni di Verdi - di pescare l'angolino per il 3-3 finale. Nel recupero infine Gollini ha dovuto sventare una clamorosa sconfitta su un tiro dal limite ancora di Verdi.

LE PAGELLE
Ilicic 7
 - Timbra il cartellino approfittando di un tocco di destro goffo che sorprende Sirigu. Manda in porta Muriel e regala giocata importanti, anche se con meno continuità del solito.
Muriel 7 - Un assist e un gol tanto per non perdere il vizio. Nella prima parte di gara ha fatto quello che ha voluto da prima punta.
Gosens 6,5 - Gioca il primo tempo fuori posizione, sulla destra, tradotto: un gol e un salvataggio incredibile sulla linea su Murru. Nella ripresa viene rispostato sulla sinistra e gioca in costante inserimento offensivo, ma fatica in copertura.
Murru 6 - Inconsistente in fase difensiva, ma propositivo nelle ripartenze. Le occasioni migliori su azione dei granata portano la sua firma.
Bremer 6,5 - Partita di alti e bassi. Va spesso in difficoltà sui dribbling di Ilicic, ma altrettanto spesso sbroglia situazioni pericolose in area sullo sloveno. Firma il terzo gol stagionale.

IL TABELLINO
ATALANTA-TORINO 3-3
Atalanta (3-4-2-1)
: Gollini 6; Toloi 6,5, Romero 6, Palomino 5,5; Ruggeri 5,5 (1' st Djimsiti 6), De Roon 6,5, Pessina 6 (40' st Pasalic sv), Gosens 6,5; Malinovskiy 6 (33' st Lammers sv), Ilicic 7 (13' st Miranchuk 6,5); Muriel 7 (13' st Zapata 6). A disp.: Sportiello, Rossi, Caldara, Pasalic, Freuler, Lammers, Ghislandi. All.: Gasperini 6,5.
Torino (3-5-2): Sirigu 4,5; Izzo 5,5, Nkoulou 6, Bremer 6,5; Singo 6 (27' st Verdi 6,5), Lukic 5 (10' st Baselli 6), Mandragora 6,5, Rincon 6 (36' st Gojak sv), Murru 6 (10' st Ansaldi 6); Zaza 5,5 (36' st Bonazzoli 7), Belotti 6,5. A disp.: Milinkovic-Savic, Nkoulou, Vojvoda, Buongiorno, Linetty. All.: Nicola 5,5.
Arbitro: Fourneau
Marcatori: 14' Ilicic (A), 19' Gosens (A), 21' Muriel (A), 42' Belotti (T), 46' Bremer (T), 39' st Bonazzoli (T)
Ammoniti: Palomino, Pasalic, Toloi (A); Zaza, Nkoulou (T)
Espulsi: nessuno
Note: al 42' Gollini (A) para un rigore a Belotti (T)

LE STATISTICHE DI OPTA
Era dal febbraio 2008 (contro il Parma) che il Torino non rimaneva imbattuto in una partita di Serie A dopo essere andato in svantaggio di tre reti.
Prima del Torino, l'ultima squadra che è rimasta imbattuta dopo essere andata in svantaggio di tre gol in Serie A era stata il Verona, contro il Torino nel dicembre 2019 (3-3).
Il Torino ha pareggiato quattro gare di fila in Serie A per la prima volta dal dicembre 2017.
Luis Muriel ha segnato in otto presenze da titolare di fila in Serie A, eguagliando il record di Duván Zapata (gennaio 2019) per un giocatore dell'Atalanta nell'era dei tre punti a vittoria nella massima serie.
Questa è già la seconda miglior stagione in termini realizzativi di Luis Muriel in Serie A (12 gol in 19 match), dopo le 18 reti dello scorso campionato.
Josip Ilicic ha segnato sei reti contro il Torino in Serie A, solo contro il Bologna (sette) ha fatto meglio nel torneo.
Nelle ultime quattro stagioni (dal 2017/18), solo Sergio Ramos (23) ha segnato più gol di Robin Gosens (19) tra i difensori nei top-5 campionati europei.
Il Torino è la vittima preferita di Robin Gosens in Serie A (tre gol). Questa è stata la 100ª presenza in Serie A per il tedesco.
Robin Gosens e Achraf Hakimi sono gli unici due difensori ad aver preso parte a 10 gol in questa stagione nei top-5 campionati europei: sei reti e quattro assist per entrambi.
Negli ultimi 20 anni solo due volte l'Atalanta ha segnato almeno tre gol nei primi 21 minuti di un match di Serie A: oggi contro il Torino e ad aprile 2019 contro il Bologna (ben 4 reti in quel caso).
In 3 dei 6 primi tempi che hanno visto 5+ gol in quest Serie A è coinvolta l'Atalanta, anche v Torino nel match d'andata.
Andrea Belotti ha sbagliato nove dei 30 rigori calciati in Serie A.
Bremer ha già eguagliato il numero di reti (tre) messe a segno nello scorso campionato di Serie A con però 10 gare in meno (17 v 27).
Davide Nicola è il primo allenatore del Torino a partire da Walter Mazzarri nel 2018 a rimanere imbattuto nei primi tre match di Serie A sulla panchina granata.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments