Retroscena Mazzoleni: "Spalletti mise una mia foto in spogliatoio e scrisse: è tosto"

L'ex arbitro racconta un curioso episodio che lo ha visto coinvolto quest'anno a San Siro

Retroscena Mazzoleni: "Spalletti mise una mia foto in spogliatoio e scrisse: è tosto"

Chiusa al termine della stagione appena conclusa la carriera da arbitro per raggiunti limiti d'età dopo 28 anni di attività, Paolo Mazzoleni, che quasi certamente resterà nel mondo arbitrale come Var, ha deciso di raccontare in un'intervista con 'L'Eco di Bergamo' un curioso aneddoto che lo ha visto coinvolto quest'anno a San Siro e che la dice lunga sulla meticolosità di Luciano Spalletti nel preparare le partite.

“Quest’anno a fine gara sto lasciando San Siro dopo aver diretto l’Inter - racconta Mazzoleni - passo davanti al loro spogliatoio e sulla porta, era aperta, campeggia una mia foto con scritto ‘è tosto, è spigoloso’. Incrocio Pane, è nello staff di Spalletti, gli chiedo spiegazioni e lui mi dice: ‘Il mister lo fa sempre, per spiegare ai giocatori chi è l’arbitro’".

Un episodio inedito, che però ha fatto molto piacere all'ex direttore di gara, che ha preso le parole di Spalletti come un complimento: "L’ho sentita una medaglia al merito: tosto e spigoloso. E per bene. Infatti i rapporti migliori li ho avuti con i carismatici: De Rossi, Bonucci, Zanetti, Diamanti, Gattuso, Stankovic”.
TAGS:
Calcio
Serie a
Paolo Mazzoleni
Inter
Spalletti
Spogliatoio
Tosto
San siro

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X