la commemorazione

La Figc ricorda il Grande Torino, Gravina: "Squadra leggendaria"

Il calcio italiano si unisce nel ricordo della grande squadra granata vittima del terribile incidente aereo sul colle di Superga

  • A
  • A
  • A

"Il mondo del calcio deve guardare al futuro senza mai dimenticare il passato". Queste le parole del presidente della Figc Gabriele Gravina in ricordo di quella che lui stesso definisce "una squadra leggendaria, che nel secondo Dopoguerra ebbe lo straordinario merito di riunire il Paese dopo anni di sofferenze". Il Grande Torino fu una corazzata capace di vincere cinque Scudetti consecutivi negli anni '40, oltre che la spina dorsale della Nazionale, dal momento che quasi tutti i suoi calciatori vestivano la maglia azzurra. Tutta la squadra perse la vita quando il trimotore Fiat, il 4 maggio 1949 di ritorno da un amichevole col Benfica, si schiantò nel giardino retrostante alla basilica di Superga. Fu il dramma più pesante della storia del calcio italiano. In occasione del 73° anniversario della tragedia, l'Auditorium di Coverciano si illuminera' di granata per ricordare i granata di capitan Mazzola.

Getty Images

Il 4 maggio è stato proclamato dalla Fifa giornata mondiale del gioco del calcio in ricordo di quella che fu una delle squadre più forti dei suoi tempi. A Torino, dopo due anni di limitazioni a causa Covid e ristrutturazioni, sarà celebrata la classica messa nella basilica di Superga con successivo discorso del capitano granata. La Mole si illuminerà coi colori granata, come anche i principali ponti cittadini (novità di quest'anno). Verrà organizzata una mostra commemorativa al museo del Toro e la sera stessa alle ore 21 al Teatro Cardinal Massaia si terrà lo spettacolo “C’era una volta il Grande Torino”, la prima assoluta di una rappresentazione che andrà in tournée anche in Europa. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti