GENOA-CROTONE 4-1

Il Genoa di Maran parte alla grande: Crotone distrutto

I rossoblù iniziano al meglio il campionato chiudendo la partita già nel primo tempo

  • A
  • A
  • A

Parte benissimo il nuovo Genoa di Maran. Dopo nemmeno dieci minuti è già avanti di due gol sul Crotone. Destro sfrutta un cross di Ghiglione, che approfitta di un errore di  Mazzotta, per il vantaggio rossoblù mentre Pandev vola sul filo del fuorigioco e beffa Cordaz con un colpo sotto di sinistro per il due a zero. I calabresi riescono ad accorciare con Riviere ma pochi minuti dopo Zappacosta chiude i conti già nel primo tempo. Nella ripresa c'è spazio anche per la rete del nuovo arrivato Pjaca per il definitivo 4-1. 

LA PARTITA
I motivi per sorridere, per Maran, sono tanti e non solo per il debutto con quattro gol all'attivo. Ha visto un Pandev in versione tempi d'oro (suo l'avvio dell'azione del primo gol e sua la rete del raddoppio con lo scavetto), un Destro di nuovo in confidenza con la porta avversaria (non segnava da più di un anno), gli arrivi dell'ultimo minuto (Zappacosta e Pjaca) subito in gol e, soprattutto, una manovra fluida e concreta, di quelle che gli piacciono tanto. Certo, il Crotone ci ha messo del suo, visto che nemmeno dopo dieci minuti era già sotto 2-0 con la prima rete propiziata dall'errore di Mazzotta e la seconda da un tentativo di fuorigioco scattato malissimo. In realtà, nel primo tempo, qualcosa di buono la squadra di Stroppa lo aveva anche fatto vedere. Messias, partendo dalla posizione di mezzala, sapeva farsi trovare in varie parti del campo (anche in zona tiro), Cigarini riusciva a guadagnarsi un po' di spazio per impostare la manovra e quando capitava, vedi il palo di Simy, i calabresi sapevano anche far paura a Perin. Il Genoa, però, non ha mai dato l'impressione di essere in affanno. Anzi, proprio nel momento in cui gli ospiti erano costretti a sbilanciarsi ha colpito una traversa con Destro.

La reazione del Crotone si è concretizzata con il solito Molina che, dopo aver piazzato Simy davanti al portiere senza grossi risultati (grazie anche alla reazione di Perin), ha trovato migliore soddisfazione con la spaccata di Riviere che stimolava speranze inutili, visto che dopo pochi minuti ci pensava Zappacosta, in una delle sue migliori versioni coast to coast, che in pratica chiudeva i giochi nel primo tempo con il preciso destro del 3-1. Il prevedibile assedio ospite nella ripresa non c'è mai stato e sul finire della partita c'era gloria anche per Pjaca, anche lui come Zajc tornato nel campionato italiano, che festeggiava nel migliore dei modi il debutto in rossoblù. 

LE PAGELLE
Pandev 7 - 37 anni e non sentirli. Dà il via all'azione dell'1-0 poi si permette anche un cucchiaio di tottiana memoria. Una spina nel fianco per la difesa del Crotone e una mobilità invidiabile. 
Destro 7 - Torna al gol dopo più di un anno e già questo dice molto. Non contento prende anche una traversa ed è sempre il punto di riferimento per far salire la squadra.
Mazzotta 5 - Sbaglia l'intervento sul primo gol sul cambio di gioco di Pandev e permette a Ghiglione di crossare per Destro. Stroppa lo sostituisce alla fine del primo tempo. 
Simy 5 - Colpisce un palo ma è l'unico momento in cui si rende davvero protagonista. Ingolfato come il resto del reparto offensivo del Crotone ben controllato dal terzetto difensivo del Genoa. 
Zappacosta 7 - Che fosse un acquisto con i fiocchi lo si sapeva già. Fa una super partita sulla sinistra e segna alla sua maniera, facendosi mezzo campo prima di sparare un destro nell'angolo. 
Magallan 4,5 - Sbaglia i tempi di salita sul gol di Pandev vanificando il tentativo di fuorigioco della difesa. Rischia anche di procurare un calcio di rigore. Giornata no.

IL TABELLINO
GENOA-CROTONE 4-1
Genoa (3-5-2): Perin 6; Goldaniga 6, Zapata 6, Biraschi 6,5; Ghiglione 7, Lerager 6 (41' st Melegoni sv), Badelj 7 (23' st Radovanovic sv), Zajc 6,5 (32' Behrami sv), Zappacosta (32' st Czyborra sv); Pandev 7 (23' st. Pjaca 7), Destro 7. A disp: Marchetti, Zima, Brlek, Schone, Asencio, Ankersen, Rovella. All: Maran 7
Crotone (3-5-2): Cordaz 5; Magallan 4,5, Marrone 4,5, Golemic 5; Molina 6,5, Messias 6,5, Cigarini 6 (41' st Gomelt sv), Zanellato (13' st Eduardo 5), Mazzotta 5 (1' st Rispoli 5); Riviere 6,5 (13' st Kargbo 5,5), Simy 5 (44' st Dragus sv). A disp.: Festa, Crespi, Spolli, Mustacchio, Dragus, Crociata  All.: Stroppa 5,5
Arbitro: Ayroldi
Marcatori: 6' Destro (G), 9' Pandev (G), 28' Riviere (C), 33' Zappacosta (G), 30' st Pjaca (G)
Ammoniti: Molina (C), Mazzotta (C), Zappacosta (G), Zajc (G), Pandev (G), Kargbo (C), Ghiglione (G)

LE STATISTICHE
Il Genoa non segnava almeno quattro gol in un match di Serie A da aprile 2016 (contro il Frosinone).
Il Genoa è la prima squadra a segnare due gol nei primi 10 minuti di gioco al proprio esordio stagionale in Serie A a partire dal Torino, nel 1976/77.
Goran Pandev è andato a segno in 16 differenti stagioni in Serie A.
Il Genoa è la quarta squadra differente con cui Davide Zappacosta va a segno nei cinque maggiori campionati europei, dopo Atalanta, Torino e Chelsea.
Mattia Destro ha ritrovato il gol in Serie A 489 giorni dopo il precedente (maggio 2019 contro la Lazio, con il Bologna).
Il Genoa è la quarta squadra differente con cui Davide Zappacosta va a segno nei cinque maggiori campionati europei, dopo Atalanta, Torino e Chelsea: dal 2014/15 nessun difensore ha segnato con più maglie diverse.
Marko Pjaca ha impiegato appena sei minuti e 31 secondi dal suo esordio con il Genoa per trovare la sua prima rete con questa maglia in Serie A: il suo unico e precedente centro nel massimo campionato risaliva al 22/09/2018 (729 giorni fa).
Con questa presenza, Emmanuel Rivière ha giocato in quattro dei cinque maggiori campionati europei, andando a segno in tre di questi.
Emmanuel Rivière ha segnato il primo gol in assoluto del Crotone in una prima giornata di Serie A.
Rivière è diventato il primo giocatore martinicano a segnare in Serie A.
Il Genoa ha vinto quattro delle ultime cinque gare casalinghe in campionato (1P), tanti successi quanti nelle precedenti 19.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments