PARLA IL MINISTRO

Calcio, Abodi: "Juventus? Si può morire e rinascere, ai bianconeri è già successo"

Il ministro dello Sport: "Mi trovo in mezzo tra la procura e la procura federale, non sono certo io a dire chi è colpevole e chi no"

  • A
  • A
  • A

Il ministro dello Sport, Andrea Abodi, è tornato a parlare del caso Juventus e delle possibili implicazioni dell'indagine su plusvalenze e manovra stipendi: "Mi trovo in mezzo tra la procura e la procura federale - ha detto l'ex presidente della Lega Serie B conversando coi cronisti in Transatlantico -. Non sono certo io a dire chi è colpevole e chi no, però la cosa bella dello sport è che si può morire e rinascere. È successo a tante squadre, come il Napoli, il Palermo e la Juventus stessa, che è andata in Serie B".

Abodi ha poi ribadito la necessità di fare piena chiarezza sulla questione: "A costo di essere giudicato un pericoloso sognatore, credo che debba arrivare il momento della chiarezza e della responsabilità".

Vedi anche Juve, Abodi: "C'è la volontà di non voler mettere la polvere sotto il tappeto" juventus Juve, Abodi: "C'è la volontà di non voler mettere la polvere sotto il tappeto"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti