CAGLIARI-SALERNITANA 1-1

Serie A, Cagliari-Salernitana 1-1: Bonazzoli replica a Pavoletti

L'attaccante rossoblù apre i giochi su assist di Joao Pedro, ma la punta dei campani trova il pari in extremis

  • A
  • A
  • A

Il 14° turno della Serie A si apre con l’1-1 tra Cagliari e Salernitana, un punteggio che lascia entrambe le contendenti all’ultimo posto. Alla Unipol Domus accade tutto nella ripresa: Pavoletti sfrutta al 73’ l’assist di Joao Pedro e festeggia nel migliore dei modi il suo 33esimo compleanno, Bonazzoli trova il pari al 90’ sul cross dalla sinistra di Zortea. Secondo pari di fila per il Cagliari, primo punto dopo tre ko per la Salernitana.

LA PARTITA
Un pareggio che dal punto di vista della classifica non accontenta nessuno, anche se fra le due squadre all’ultimo posto della Serie A è comunque la Salernitana a uscire dal campo con il sorriso, visto il gol al 90’ che vale un punto alla fine di un match che pareva ormai perso. Il Cagliari, da parte sua, si lascerebbe anche preferire per la mole di gioco complessiva, ma non basta a portare a casa un match tiratissimo e spezzettato. Un incontro in cui c'è davvero poco segnalare, per quel che riguarda la prima frazione di gioco: la squadra isolana staziona stabilmente nella metà campo avversaria, ma i difensori granata contengono bene di Keita Balde e Joao Pedro, mai davvero pericolosi davanti a Belec. I primi 45’ scivolano via quindi senza troppe emozioni ed è solo nel recupero che la Salernitana corre un primo rischio, quando Joao Pedro svetta di testa in area su azione da palla ferma: il portiere dei cilentani, però, respinge mostrando grandi riflessi.


Poco sembra cambiare nella ripresa: il canovaccio è sempre quello, la Salernitana attende ma il Cagliari non riesce ad affondare. Per spezzare l’equilibrio Mazzarri cambia modulo, inserendo al 60’ Pavoletti, un attaccante, al posto dell’esterno Dalbert. La mossa dà i suoi frutti poco meno di un quarto d’ora dopo: è il 73’, infatti, quando Carboni si invola sulla sinistra, beffa Obi e serve Joao Pedro, che dal fondo fa partire un assist preciso proprio per Pavoletti, che anticipa Gagliolo e insacca per l’1-0. La Salernitana sembra confusa, anche se il Cagliari, che avrebbe dalla sua l’inerzia del match non affonda il colpo. Ne pagherà le conseguenze proprio al 90’, quando Zortea fa partire un gran cross dalla sinistra che Bonazzoli impatta al volo, con il pallone che supera un non impeccabile Cragno. Non bastano oltre sette minuti di recupero per cambiare ulteriormente il destino dell'incontro: finisce 1-1, per il Cagliari (al secondo pari di fila) l’impressione è quella dell’occasione sprecata.

LE PAGELLE
Pavoletti 7
: Entra e fa il suo mestiere, firmando un gol da vero “rapinatore d’area”: un gran bel regalo per il suo 33esimo compleanno, che però non basta per la vittoria.
Joao Pedro 6,5: La sua partenza è lenta, ma con il passare dei minuti diventa l’uomo più pericoloso. Perfetto l’assist per il momentaneo vantaggio firmato da Pavoletti.
Cragno 5,5: Poco impegnato nel corso del match, capitola proprio quando non deve, al 90': la sua incertezza costringe di fatto il Cagliari a un altro match senza vittoria.
Bonazzoli 7: Partita di sacrificio per lui, coronata da una rete di pregevole fattura che permette ai suoi di respirare dopo tre sconfitte filate.
Belec 6,5: La parata su Joao Pedro a fine primo tempo vale il voto oltre la sufficienza. Non basta per l’imbattibilità nei 90', ma non ha granché da rimproverarsi sul gol subìto.
Djuric 5: Dovrebbe essere il perno principale dell’attacco granata, in realtà è poco ispirato e ancor meno mobile. Anche se, a sua parziale discolpa, è anche mal servito dai compagni.

IL TABELLINO
CAGLIARI-SALERNITANA 1-1
Cagliari (3-5-2):
Cragno 5,5; Caceres 5,5, Ceppitelli 6, Carboni 6; Bellanova 6 (31’ st Lykogiannis sv); Nandez 5,5, Marin 6; Grassi 5,5 (1’ st Strootman 6), Dalbert 5 (15’ st Pavoletti 7); Keita Balde 5,5 (38’ st Deiola sv); Joao Pedro 6,5.
A disp.: Aresti, Radunovic, Altare, Pereiro, Oliva, Zappa, Ceter Valencia, Obert. All.: Mazzarri 6
Salernitana (4-3-3): Belec 6,5; Veseli 6, Gyomber 6, Gagliolo 5,5, Ranieri 6 (40’ st Vergani sv); L. Coulibaly 5,5, Di Tacchio 5,5 (40’ Kechrida sv), Obi 6 (40’ st Capezzi sv); Bonazzoli 7, Djuric 5 (35’ st Simy sv), Gondo 5,5 (40’ Zortea 6,5).
A disp.: Fiorillo, Guerrieri, Jaroszynski, Bogdan, Delli Carri. All.: Colantuono 6
Arbitro: Doveri
Marcatori: 28’ st Pavoletti (C), 90' Bonazzoli (S)
Ammoniti: Grassi (C), Dalbert (C), Pavoletti (C), Veseli (S)
 

LE STATISTICHE
•    Otto punti per il Cagliari, che dopo le prime 14 gare stagionali in Serie A ne ha raccolti di meno solo nel 1999/2000 (sette) nell’era dei tre punti a vittoria. 
•    Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime nove sfide casalinghe contro avversarie neopromosse in Serie A (5N, 3P). 
•    Walter Mazzarri non ha mai battuto una squadra neopromossa allenata da Stefano Colantuono in Serie A: quattro pareggi e una sconfitta. 
•    La Salernitana ha evitato la sconfitta dopo tre KO di fila in Serie A, parziale in cui aveva subito sei gol senza segnarne nessuno. 
•    Federico Bonazzoli con tre gol in 13 presenze ha già migliorato il suo bottino dello scorso campionato (due reti in 22 gare giocate). 
•    Il Cagliari diventa il bersaglio preferito di Federico Bonazzoli in Serie A (tre gol). 
•    Leonardo Pavoletti è andato a segno in due delle sue ultime tre gare casalinghe in Serie A (due gol). 
•    Leonardo Pavoletti non segnava da subentrato in Serie A da oltre tre anni (ottobre 2018 contro la Fiorentina). 
•    Era dallo scorso aprile (Pereiro e Cerri contro il Parma) che il Cagliari non segnava con un giocatore subentrato in Serie A. 
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti