Recuperi, mercato e... diffide: anche il "pericolo giallo" per l'Inter di Conte

Firenze snodo chiave per i nerazzurri dopo l'eliminazione in Champions

  • A
  • A
  • A

Il futuro prossimo passa da Firenze, più in là ci saranno Udine, Parma e Londra. Con una possibile visita anche a Barcellona. Nell'immediato per l'Inter c'è infatti il campo, con lo snodo chiave del Franchi, e solo dopo verrà il mercato. Prima la Fiorentina, dunque, per provare a mantenere la testa del campionato affrontando e superando non solo gli uomini di Montella ma anche i postumi fisici e psicologici dell'eliminazione in Champions. Il punto, per Conte, resta però sempre lo stesso: fare i conti con l'emergenza infortuni. Anche contro i viola la situazione non migliora: forse il solo Candreva potrà essere pienamente recuperato, per il resto da Asamoah a Gagliardini fino a Sensi, Barella e Sanchez proseguono tutti il personale percorso di recupero. Ma a questo si affianca ora un altro "pericolo", quello giallo: in diffida e quindi a rischio squalifica ci sono infatti (oltre a Barella non disponibile) D'Ambrosio, Skriniar, Lautaro e Brozovic. Un inconveniente in più per una rosa già provata e con un calendario che dice Genoa a San Siro dopo la trasferta di Firenze e Napoli e Atalanta al rientro dopo la pausa natalizia.

Già, appunto la pausa natalizia: lì Conte ha detto che occorre arrivare pedalando a testa bassa, contando poi sul recupero degli infortunati di lungo corso. E poi il mercato. Si diceva Udine, Parma, Londra e, forse, Barcellona. La prima tappa è per De Paul: il primo rinforzo a centrocampo dovrebbe essere l'argentino, per caratteristiche un giocatore capace di coprire più posizioni nello schema tattico di Conte. In Emilia, invece, c'è Kulusevski: l'accordo con l'Atalanta (squadra proprietaria del cartellino) di massima c'è, occorre lavorare con il Parma per poter concretizzare l'operazione già a gennaio. In Inghilterra, destinazione Stamford Bridge, l'interesse è per Marcos Alonso: con Asamoah a mezzo servizio, è l'ex esterno della Fiorentina l'obiettivo numero uno per la fascia. Sempre al Chelsea c'è pure Giroud, attaccante "non visto" da Lampard che cerca minutaggio in vista degli Europei e come caratteristiche piace invece a Conte: ma qui, prima, si vuole valutare il rientro di Sanchez e capire se, in uscita, Politano abbia o meno mercato. Infine Barcellona dove c'è Vidal: se i blaugrana aprissero al prestito (senza alcuna pretesa su Lautaro), per il cileno si aprirebbero immediatamente i cancelli della Pinetina.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments