Processo Aemilia, Iaquinta: "Ho paura solo a sentire la parola 'ndrangheta"

Intervista a Le Iene Show dopo la condanna di primo grado: "Si parla solo di me e mio padre ma siamo innocenti"

  • A
  • A
  • A

Prima intervista dopo la condanna in primo grado a due anni di reclusione nel processo Aemilia, Vincenzo Iaquinta si sfoga a Le Iene Show: "Lotterò fino alla morte per dimostrare la mia innocenza e quella di mio padre, la verità verrà fuori: si parla solo di noi nonostante 119 condanne". L'ex campione del mondo 2006: "Solo sentire la parola 'ndrangheta mi fa paura, questi al massimo li abbiamo incontrati e gli abbiamo stretto la mano solo per la paura che ti incutevano".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments