Calcio ora per ora

Pelé, lettera aperta a Putin: "ferma l'invasione"

La leggenda del calcio brasiliano Pele' ha chiesto al presidente russo

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

La leggenda del calcio brasiliano Pele' ha chiesto al presidente russo Vladimir Putin di porre fine all'invasione dell'Ucraina da parte del suo esercito, nel giorno in cui la Nazionale di calcio del paese dilaniato dalla guerra e' pronta a giocarsi le sue chance per un posto nella Coppa del Mondo. "Oggi l'Ucraina cerca di dimenticare, almeno per 90 minuti, la tragedia che ancora travolge il suo Paese", ha scritto Pele' in una lettera aperta a Putin, pubblicata su Instagram poco prima che la squadra l'Ucraina scendesse in campo con la Scozia nella semifinale playoff per un posto al Mondiale in Qatar. "Voglio sfruttare la partita di oggi come un'occasione per fare una richiesta: fermare l'invasione. Non c'e' assolutamente alcuna giustificazione per questa continua violenza", ha aggiunto il tre volte campione del mondo. "Questo conflitto e' malvagio, ingiustificabile e non porta altro che dolore, paura, terrore e angoscia... Le guerre esistono solo per separare le nazioni e non c'e' ideologia che giustifichi i missili proiettili che seppelliscono i sogni dei bambini, rovinano le famiglie e uccidono gli innocenti". Pele' ha ricordato di aver incontrato Putin in passato e di essersi scambiato "sorrisi accompagnati da una lunga stretta di mano". "Il potere di fermare questo conflitto e' nelle tue mani. Le stesse che ho scosso a Mosca, nel nostro ultimo incontro nel 2017", ha scritto Pele'. Considerato da molti il ;;piu' grande calciatore di tutti i tempi, Pele' ha avuto una delle carriere piu' leggendarie nello sport, segnando piu' di 1.000 gol prima di ritirarsi nel 1977. Recentemente e' stato in cattive condizioni di salute: e' stato operato lo scorso settembre per un tumore al colon, seguito dalla chemioterapia tutt'ora in corso. Il suo messaggio arriva quando il conflitto in Ucraina si avvicina al suo centesimo giorno, con aspri combattimenti in corso nell'est della nazione, dopo che l'esercito russo ha fallito nel suo tentativo di superare Kiev. La partita di Glasgow e' la prima per la Nazionale ucraina dall'inizio dell'invasione.

Leggi Anche