Calcio ora per ora

NICOLATO: "ESPERIENZA IN LETTONIA STIMOLANTE, COLPITO DALL'AUSTRIA A EURO '24"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"La mia esperienza da ct della Lettonia l'ho voluta fortemente, era da anni che volevo farla all'estero dopo 35 anni di lavoro in Italia. Mi sembrava il momento giusto. È molto diversa rispetto a quanto fatto in Italia, è un'esperienza a 360 gradi, mi hanno dato un incarico non solo limitato al ct. Ma anche dirigenziale". Così a LaPresse Paolo Nicolato, ex ct dell'U21, tecnico della Lettonia. "È una sfida che ha altre problematiche rispetto a quella italiana. Non è facile qui per le condizioni climatiche. Ho sempre cercato di fare le cose che mi piacciono. Mantenere la quarta fascia sarebbe già una grande cosa. L'obiettivo principale è dare una visibilità che ancora qui non c’è e promuovere il calcio attraverso un gioco e un progetto appetibile", ha aggiunto. Quanto all'Europeo in svolgimento in Germania l'ex ct azzurro è rimasto colpito da diverse nazionali: "La Spagna è giovane e piena di talenti, i due esterni hanno dato un valore aggiunto. È per me una delle primissime per il titolo. Chi mi ha impressionato? Alcune nazioni che hanno un bacino di utenza ridotto come l'Austria. È una squadra che per concetti, dinamismo, aggressività e organizzazione mi ha colpito molto, può fare un ottimo Europeo, cosi come la Svizzera ben allenata e la Slovenia con grande cuore". L'Italia si è presentata al torneo europeo con cinque allenatori. "All'estero abbiamo ancora un certo appeal. La nostra scuola dal punto di vista tattico è apprezzata ma all'estero il livello delle conoscenze degli allenatori si è molto incrementato. È importante sapere che quello che facciamo oggi può essere vecchio. Un'idea non ti basta per vivere per molti anni", ha aggiunto. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti