EUROPEI UNDER 21

Europei Under 21: poker dell’Italia alla Slovenia, quarti di finale assicurati

Partita già decisa ampiamente nel primo tempo: il tris arriva con Maggiore, Raspadori e Cutrone, con quest’ultimo che firma poi la doppietta del definitivo 4-0

  • A
  • A
  • A

L’Italia Under 21 strappa, come seconda del girone, il pass per i quarti di finale degli Europei 2021 dopo avere battuto 4-0 la Slovenia. Primo tempo dominato dagli azzurrini, che mettono il risultato al sicuro grazie ai gol di Maggiore (10’), Raspadori (19’) e Cutrone su rigore (25’). Quest’ultimo sbaglia il secondo penalty al 45’, ma realizza la doppietta personale al 50’. Nel finale viene espulso Marchizza.

L’avvio a spron battuto degli azzurrini fa sì che la partita (e, di conseguenza, il passaggio del turno) venga subito messo in discesa. Al 10’ la Nazionale di Nicolato è già in vantaggio grazie a Maggiore. Velo di Cutrone per il numero 21 che prova a chiudere il triangolo; sull’uscita sbagliata degli avversari, Pobega conclude da fuori area chiamando alla respinta Vekic, che di fatto indirizza il pallone sul sinistro di Maggiore, bravo a battere il portiere sloveno con un sinistro rasoterra in diagonale sul secondo palo. Al 20’, ecco il raddoppio: gran lancio in verticale di Ranieri per Raspadori, che scatta sul filo del fuorigioco, prende la mira e col sinistro supera Vekic sul suo palo. Cinque minuti più tardi Frattesi ruba il tempo a Karic, che lo atterra; nessun dubbio per l’arbitro che indica subito il dischetto, dal quale Cutrone trasforma con una conclusione potente e ben angolata.
 
La Slovenia va un passo dal gol dell’1-3, ma Carnesecchi interviene col piede sulla botta sicura di Matko. L’Italia trova anche un secondo rigore, quando Vekic stende Cutrone, ma quest’ultimo si fa ipnotizzare proprio dal portiere avversario. Non c’è problema, però: perché al 50’ l’ex Milan e Fiorentina, su una punizione battuta velocemente da Frattesi, si porta il pallone sul destro e lascia partire un gran tiro che si insacca sotto la traversa. Gli stessi Cutrone e Frattesi sfiorano il 5-0. Nel finale, però, arrivano rispettivamente il cartellino rosso per Marchizza e quello giallo per il diffidato Frabotta. È un vero peccato, ma tra la fine di maggio e inizio di giugno le Final Four possono essere comunque una grande occasione per questa Italia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti