LA POSIZIONE

Dal Pino: "Con il green pass, chiediamo riapertura totale degli stadi"

Il numero uno della Lega: "Il calcio è un volano incredibile, possiamo dare un contributo decisivo alle campagna vaccinale"

  • A
  • A
  • A

"Il calcio è uno strumento sociale imponente. Lavoriamo insieme con il governo per accelerare la campagna vaccinale e riportare la gente allo stadio". Lo ha detto Paolo Dal Pino, presidente della Lega di A, nel corso di una intervista al Corriere della Sera sottolineando il ruolo di collante del calcio, "un settore che attrae l'interesse di 38 milioni di persone". "La Lega Serie A con tutti i 20 club, la Federcalcio, hanno inviato lettere alle istituzioni per chiedere il ritorno al 100% degli spettatori alle partite. Non è una richiesta folle - ha spiegato - spingiamo gli italiani a vaccinarsi visto che finora solo il 45 per cento della popolazione sopra i 12 anni lo ha fatto. Il calcio è un volano sociale incredibile e nel momento in cui consentissimo ai nostri fan muniti di Green pass di accedere alle tribune, forniremmo un contributo decisivo per mettere in sicurezza tutto il Paese".

Le istituzioni però sembrano sorde davanti alle invocazioni della Lega. "Sono costretto ad ammettere che il precedente governo ha dimostrato zero sensibilità nei confronti delle criticità avanzate dalla Lega Serie A e dalla Federazione. All'epoca i rapporti erano inesistenti, ora con la sottosegretaria Vezzali sono ripresi - ha detto Dal Pino - senza contare che nei confronti del ministro Giorgetti c'è grande apprezzamento e la figura di Mario Draghi parla da sola. Le istituzioni devono anche tenere in considerazione che il calcio è un moltiplicatore del Pil". "Il successo agli Europei ha contribuito a una spinta in alto dello 0,7% del Pil. Il calcio ha una tale dimensione sociale da essere in grado di creare opportunità di business per le aziende", ha ricordato il numero 1 della Lega.

IL SOTTOSEGRETARIO COSTA: "PUBBLICO MA NON AL 100%
“Oggi parlare di stadi mi sembra prematuro, dobbiamo valutare quello che sarà l’andamento delle prossime settimane”. Lo ha detto a Radio24, nel programma ’24 Mattino’, il sottosegretario alla salute Andrea Costa. “Per quanto riguarda gli stadi, io credo che sicuramente possiamo affermare che ci sarà la ripresa del campionato con il pubblico in presenza, con una percentuale inferiore al 100% almeno in una fase iniziale”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments