Ufficiale: si dimette Di Matteo

Il club ha dato l'annuncio stamattina sul sito. Ha portato la squadra dall'11esimo posto all'Europa League

  • A
  • A
  • A

Roberto Di Matteo non è più l'allenatore dello Schalke 04. L'annuncio delle dimissioni del tecnico italiano è stato dato dal sito del club con un comunicato in mattinata. Subentrato a ottobre a Keller, aveva portato la squadra da un anonimo 11esimo posto fino al sesto che vale l'Europa League, oltre a sfiorare un'impresa storica negli ottavi di finale con il 4-3 a Madrid. Smentite dal gm Heldt le voci di esonero: "Decisione solo sua".

Decisione maturata dopo una chiacchierata con i vertici societari: "Negli ultimi giorni Horst Heldt e io non abbiamo solo discusso degli ultimi sette mesi ma ci siamo soprattutto concentrati sui piani per la nuova stagione. Ho presentato un'idea per il possibile successo del club e le necessarie condizioni per rendere concreta tale idea", ha detto Di Matteo. "Anche se la chiacchierata è stata costruttiva, è sembrato chiaro che il club volesse andare in una differente direzione". Quindi la conclusione: "C'è frustrazione dopo la seconda parte della stagione e se non sussistono le condizioni necessarie per il successo, risulterà difficile garantire un campionato soddisfacente per un club come lo Schalke. Per questo ritengo che ripartire da zero sia meglio per il club, e per i suoi grandi fan che occuperanno sempre un posto nel mio cuore". Dopo Ancelotti, anche Di Matteo: entrambi tecnici che hanno vinto la Champions League e che potrebbero fare ritorno in Italia. Sull'ex Schalke 04 potrebbero fare un pensierino anche Fiorentina e Napoli.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments